Come prolungare l’abbronzatura con metodi naturali

di Maura Lugano del 20 agosto 2017

Per gli appassionati dell’abbronzatura, la sfida rituale al rientro dalle ferie è capire come prolungare l’abbronzatura presa durante le vacanze estive. Questo è possibile osservando alcuni semplici accorgimenti e utilizzando al rientro in città, in alternativa ai vari prodotti cosmetici tradizionali, quelli naturali.

Vediamo quali sono le buone pratiche a questo riguardo.

Prima di abbronzarvi

Se intendete abbronzarvi per bene e far risaltare l’abbronzatura dopo il rientro al lavoro, occorre preparare prima la pelle con uno scrub del corpo, un trattamento per eliminare le cellule morte, per levigare la pelle e per prepararla a ricevere i benefici del sole.

Molto sconsigliato è fare lo scrub anche come forma di mantenimento dell’abbronzatura. Si otterrebbe infatti l’effetto opposto, cioè di facilitare la perdita della tintarella.

Durante la fase di abbronzatura: pelle in forma!

Vediamo ora alcune cose importanti cui fare attenzione mentre vi abbronzate. Oltre ad evitare scottature (che vi rovineranno la pelle senza donarvi un colorito duraturo) è importante mantenere la pelle in salute. La regola generale è quella di prendersi cura dell’organismo nel suo complesso. La vostra pelle ne beneficerà.

Ecco perché bere molti liquidi, soprattutto acqua, e mangiare frutta e verdura di stagione, aiuta la pelle a essere più bella e in salute. In questo modo, manterrete l’abbronzatura più a lungo.

Mantenere l’abbronzatura più a lungo

Una combinazione di rimedi naturali molto efficace per il mantenimento dell’abbronzatura è quello tra l’aloe vera e l’olio di carota.

Procurandoci questi due ingredienti naturali si può preparare una lozione naturale da applicare tutti i giorni sia durante la vacanza che al rientro.

L’aloe vera da usare è quella in gel, da acquistare al negozio di erboristeria bio, oppure la si può ricavare direttamente dalla pianta. Idrata la pelle e ripara dai danni causati dal sole.

Leggi anche:

L’olio di carota (da non confondere con l’olio essenziale di carota) è molto ricco di vitamina A, oltre ad ammorbidire e idratare la pelle, esalta il colorito dell’abbronzatura. I due prodotti si possono utilizzare anche separatamente, sulla pelle del corpo e del viso.

Per il bagno e la doccia, al posto dei tradizionali bagnoschiuma o docciaschiuma si dovrebbero utilizzare prodotti a base di sostanze biologiche.

In questa maniera, avrete la certezza di non trattare la pelle con prodotti chimicamente aggressivi.

prolungare l'abbronzatura

Pelle bene idratata: il comandamento numero uno per prolungare l’abbronzatura anche una volta finite le ferie.

La ricetta: una lozione naturale fai da te per prolungare l’abbronzatura

Per terminare, vi proponiamo la ricetta della lozione a base di olio di cocco, lanolina e tè nero.

Ecco gli ingredienti necessari:

  • 60 ml di olio di cocco
  • 60 ml di lanolina
  • 180 ml di acqua minerale
  • 3 bustine di tè nero

Preparazione. Portate l’acqua a ebollizione, e lasciatela per pochi minuti. Versatela in una tazza dentro la quale avrete messo il tè. Lasciate in infusione per un paio di minuti. In un recipiente mettete l’olio di cocco e la lanolina con 60 ml di infuso di tè. Frullate per amalgamare bene. La miscela ottenuta va trasferita nel restante infuso di tè nero.

A questo punto, mescolate bene il tutto e, quando è ben amalgamato, applicate frizionando sulla pelle.

L’olio di cocco facilita l’abbronzatura perché aiuta la formazione della melanina. La lanolina è emolliente e idratante, mentre il tè nero, con il suo colore scuro, funziona come tinta naturale sulla pelle, inoltre contiene molte sostanze antiossidanti che combattono l’invecchiamento.

Se ti è interessata questa guida su come prolungare l’abbronzatura con metodi naturali, ti segnaliamo anche altri approfondimenti utili:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment