Oli essenziali e vegetali

Guida all’olio di carota, cicatrizzante e protettivo di pelle e capelli

Grande alleato della salute e della bellezza della pelle, l’olio di carota è un prodotto naturale ricco di proprietà benefiche, da usare per proteggere e rigenerare la cute ed i capelli.

Guida all’olio di carota, cicatrizzante e protettivo di pelle e capelli

Olio di carota: cos’è veramente

L’olio di carota è un vero toccasana per la salute della pelle. Tuttavia, è bene sottolineare che con questo termine si può indicare genericamente:

  • l’olio essenziale ricavato dai semi di carota
  • l’oleolito ottenuto per macerazione della carota stessa in olio

Entrambe le alternative sono utili in ambito cosmetico per un trattamento di benessere a favore della pelle e dei capelli.

Olio essenziale di semi di carota: la pianta e la produzione

L’olio essenziale è estratto dalla distillazione in corrente di vapore dei semi della pianta di carota (Daucus carota). I semi vengono essiccati e schiacciati prima di essere distillati.

È contraddistinto da un colore bruno-giallastro, ha una consistenza viscosa e un profumo fruttato e polveroso con una sfaccettatura terrosa, quasi di radice e di legno. Si utilizza da solo oppure come ingrediente all’interno di creme solari e abbronzanti, ma è anche presente nella cucina asiatica.

L’olio essenziale di semi di carota proviene principalmente da piante di carota selvatica oggi ormai coltivate a scopo commerciale.

È una biennale diffusa in Europa, con foglie pelose e fiorellini bianchi raggruppati in densi ombrelli con un unico fiore rosso al centro. Fioriscono tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate, prima di dare i loro frutti. Quando sono maturi, i raggi degli ombrelli si sollevano per proteggere i semi, formando come un piccolo nido d’uccello. I semi vengono raccolti da giugno a novembre, a partire dal secondo anno di coltivazione.

Probabilmente originaria dell’Afghanistan, questa pianta è stata introdotta in Europa 600 anni fa. Cresce spontaneamente soprattutto in Europa e in India.

La produzione di olio essenziale è quasi interamente concentrata in Francia. Durante la seconda guerra mondiale questa attività ha conosciuto un vero e proprio boom. Grandi quantità di olio essenziale di semi di carota erano usate per aromatizzare i surrogati, per la penuria ed il razionamento.

L’oleolito di carota

L’olelito, invece, è un macerato oleoso ottenuto dal processo di macerazione delle carote selvatiche, prima essiccate e poi tritate all’interno di un olio vegetale, in genere olio di colza. Spesso gli si aggiunge della vitamina E.

Questo oleolito ha la reputazione di essere uno dei migliori per la cura della pelle matura. Si può anche preparare in casa da soli.

Come fare l’olio di carota in casa: la ricetta

Per circa 125 ml di olio fatto a partire da carote disidratate.

  • 6-8 carote bio
  • 125 ml d’olio di sesamo, girasole, cocco

Preparazione. Lavate le verdure e tagliatele a fette di circa 3 mm di spessore. Riempite una pentola grande con acqua e portatela ad ebollizione a fuoco vivo. Aggiungete le rondelle di carota e cuocere per 3 minuti. Scolate e disponetele ben distanziate su una teglia in modo che l’aria possa circolare e disidratarli uniformemente.
Se avete un disidratatore, mettete le fette in un unico strato sulla teglia del forno.

Mettete la teglia in forno a 70° e lasciate la verdura disidratare per 9-12 ore. Poi frullate con l’olio.
Devono essere tritate grossolanamente. Versate la miscela di carote e olio in un vaso di vetro e chiudete con un coperchio a vite. Lasciate riposare per 4 settimane in un luogo fresco e asciutto.

Filtrate con un telo di cotone e un colino a maglie fini. Chiudete il barattolo e mettetelo in frigorifero. L’olio di carota può essere conservato in frigorifero per 6-8 mesi.

Olio di carota: proprietà

Grazie alle sostanze contenute, questi oli presentano delle interessanti proprietà benefiche. Sono entrambi ricchi di betacarotene (un buon olio di carota deve contenere almeno 0,35% di beta-carotene per essere davvero efficace), sostanze antiossidanti e vitamine, sopratutto quelle del gruppo A, E e C.

Da ciò dipendono le loro proprietà emollienti, lenitive, cicatrizzanti e protettive, che appartengono sia all’olio essenziale che all’oleolito.

Olio di carota: a cosa serve

Sia l’olio essenziale ottenuto dai semi delle carote che l’oleolito sono molto versatili e possono essere adoperati sulla pelle del viso e del corpo, comprese le mani ed anche sulla labbra.

Risultano utili soprattutto per trattare la pelle secca o che presenta piccole ferite ed abrasioni. Si può, inoltre, adoperare anche per uso interno, così da stimolare gli effetti benefici sull’organismo.

Oltre al diretto utilizzo sulla pelle, quindi, si possono assumere o centrifugare.

Olio di carota per il viso

La pelle del viso può beneficiare dell’effetto emolliente e lenitivo dell’olio essenziale, che è adatto anche per l’uso sulle labbra.

Olio di carota

Questo prodotto naturale, grazie alle sue proprietà, riesce a garantire un effetto rigenerante e anti-age per la pelle secca.

Poche gocce di quest’olio possono essere aggiunte alla propria crema idratante per un trattamento di beauty routine serale.

Olio di carota per l’acne

Oltre ad avere un’azione nutriente, può essere applicato in caso di impurità della cute dovute all’acne.

Grazie alla sua azione cicatrizzante, infatti, rappresenta una valida strategia per il trattamento di pelli a tendenza acneica.

Olio di carota per il corpo

Da usare anche sul corpo, sia l’olio essenziale che l’oleolito aiutano a mantenere la pelle morbida, riparando gli effetti dell’esposizione al freddo, al vento o ai raggi solari.

Sulla pelle del corpo, inoltre, sono dei validi rimedi preventivi per evitare o contrastare la comparsa delle smagliature.

Olio di carota abbronzatura

Entrambi si rivelano ideali da applicare sulla pelle dopo l’esposizione al sole. In questo modo si ha la possibilità di nutrire la pelle e prolungare l’effetto dell’abbronzatura.

Olio di carota capelli

Questo prodotto naturale può rivelarsi utile in caso di capelli secchi, sfibrati o rovinati. Risulta essere un rimedio adatto anche dopo i periodi di vacanza, soprattutto in seguito ad una lunga esposizione al sole e all’acqua salata del mare.

Nell’applicazione sui capelli, quest’olio può essere usato solo sulle punte oppure come base di una maschera nutriente.

Olio di carota: benefici

Grandi benefici nell’uso di questo prodotto si rivelano nella sua azione in ambito cosmetico. Utile per la cura della pelle del viso e del corpo, soprattutto durante l’estate, presenta efficacia nutriente e rigenerante anche per i capelli, specialmente se stressati da sole, cloro e salsedine.

Olio di carota

L’olio essenziale di carota e l’oleolito si rivelano efficaci elasticizzanti, in grado di aiutare a proteggere la pelle dall’esposizione ad agenti atmosferici, come sole, vento e basse temperature.

Olio di carota controindicazioni

L’olio essenziale e il macerato oleoso non presentano particolari controindicazioni o effetti collaterali, a patto di non superare le dosi consigliate.

Generalmente sono ben tollerati, poiché non tossici e non irritanti. Tuttavia, è preferibile evitarne l’uso durante il periodo della gravidanza.

Olio di carota: dove comprarlo

Possono essere acquistati on line oppure presso le erboristerie o recandosi nei negozi che vendono articoli naturali.

Il prezzo può variare in relazione alla qualità. Meglio preferire un prodotto di buon livello, per cui in genere si spendono circa 10 euro per 5 ml di olio essenziale e 8 euro per il macerato.

Olio di carota in farmacia

L’olio vegetale puro di carota è reperibile anche in farmacia.

LEGGI ANCHE:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close