Pulizia della casa

Come pulire gli occhiali da vista e da sole per avere lenti sempre belle nitide

Metodi tradizionali e soluzioni naturali

Impariamo come pulire gli occhiali nella maniera più corretta. Molte persone portano gli occhiali, sia da vista, che per ripararsi dal sole, che tendono a sporcarsi facilmente, soprattutto per smog, polvere e un utilizzo improprio. Per questo ci si ritrova spesso con le lenti piene di aloni e ditate. Passiamo in rassegna sia metodi tradizionali che naturali. Inoltre, indicheremo anche gli errori da non commettere nella pulizia e manutenzione degli occhiali stessi.

Come pulire gli occhiali da vista e da sole per avere lenti sempre belle nitide

Perché gli occhiali si sporcano

Gli occhiali sono un accessorio che indossiamo quotidianamente, specie quelli da vista. Pertanto, è normale che si sporchino con gran facilità.

Oltre alle lenti, si sporca anche la montatura. In ogni caso, la parte che più dà fastidio quando è sporca sono le lenti.

Del resto, gli occhiali servono per vedere bene e quindi dovrebbero sempre essere nitidi. Lenti pulite e perfettamente trasparenti, oltre a garantire una visione ottimale, sono anche più belle dal punto di vista estetico.

Poiché indossiamo gli occhiali in più occasioni e contesti, le possibilità che si sporchino sono varie.

  • Inquinamento
  • Polvere
  • Ditate
  • Aloni di sudore
  • Briciole quando si mangia con li occhiali appesi al collo
  • Pioggia
  • Umidità
  • Gocce d’acqua quando ci si lava

Come si può dunque vedere, le cause che possono sporcare gli occhiali sono molteplici. Pertanto, è bene pulire gli occhiali almeno una volta al giorno.

Come pulire gli occhiali: consigli generali

Prima di spiegare i vari metodi per pulire gli occhiali, ecco alcune indicazioni di carattere generico.

  • Non usare sapone o detergenti contenti oli
  • Asciugare sempre gli occhiali usando un morbido panno in microfibra o un panno di cotone
  • Evitare tessuti che lasciano pelucchi
  • Non strofinare le lenti, ma usare l’apposito panno per assorbire le gocce
  • Tenere gli occhiali lontano da prodotti di bellezza come profumi e lacca per capelli in quanto possono rovinare le lenti
  • Usare sempre entrambe le mani quando si indossano e si tolgono
  • Conservarli nella loro custodia, meglio se rigida, se non si utilizzano
  • Non afferrare gli occhiali dalle lenti
  • Non mettere gli occhiali sulla testa: si deforma la montatura e le lenti si graffiano

Come pulire gli occhiali da vista

Gli occhiali da vista vanno puliti spesso, anche più di una volta al giorno, specie se li si indossa continuativamente. L’ideale sarebbe pulirli un paio di volte al giorno: mattina e sera. E poi, al bisogno, nel corso della giornata in base alle necessità.

Vediamo quindi le principali soluzioni per pulire gli occhiali da vista.

  • Pezzuola per occhiali. Soluzione pratica quando si ha poco tempo e si è fuori casa. Efficace per togliere gli aloni
  • Spray specifico per lenti e panno in microfibra, entrambi reperibili nei negozi di ottica. Rimedio per lenti che non permettono di vedere bene e in maniera nitida e limpida perché piene di incrostazioni, unto e ditate
  • Alcool rosa, utile oltre che per pulire anche per disinfettare
  • Sapone liquido neutro e acqua fredda o tiepida ma mai troppo calda

La tecnica per pulire correttamente gli occhiali

Oltre ad utilizzare i prodotti giusti, per pulire le lenti senza rovinarle, è bene adottare accorgimenti utili.

  • Distribuire il detergente pulendo accuratamente ogni parte dell’occhiale
  • Eseguire movimenti circolari e delicati
  • Sciacquare le lenti sotto un debole getto di acqua tiepida
  • Asciugare per bene gli occhiali usando un panno che non graffia né che lascia pelucchi
  • Mai far asciugare gli occhiali all’aria. Oltre a non asciugare per bene e lasciare macchie e aloni, può danneggiare alcune caratteristiche specifiche della lente stessa, come l’antiriflesso

La pezzuola per occhiali

All’atto dell’acquisto, gli occhiali vengono venduti nella loro apposita custodia (morbida o rigida) che contiene anche una pezzuola adatta per la pulizia degli occhiali. Queste piccole pezzuole hanno una carica elettrostatica in grado di attirare la polvere. Per una pulizia rapida, mentre si è fuori, sono valide ed utilissime.

Per garantire ottimi risultati, anche queste pezze per occhiali vanno lavate regolarmente. Bagnarle con acqua tiepida e un poco di sapone di Marsiglia liquido (o sapone neutro) è sufficiente per liberarle dalla polvere depositata su di esse. Far asciugare per bene lo straccetto prima di utilizzarlo nuovamente. Una soluzione simile, dunque, a quella che serve per pulire lo schermo della TV.

Come pulire gli occhiali senza graffiarli

Le lenti, che nei modelli da vista vengono realizzate in maniera personalizzata sulla base delle specifiche esigenze visive della persona, sono la parte più importante degli occhiali, nonché la più delicata. Quando si puliscono, occorre quindi fare molta attenzione a non graffiarle.

Per evitare di graffiare le lenti:

  • non pulire le lenti strofinandole con un pezzo di tessuto di ciò che si indossa (camicia, maglione, t-shirt…)
  • alitare sopra le lenti
  • non pulire le lenti usando carta assorbente da cucina o fazzoletti di carta
  • non usare il detergente spray che si usa per pulire i vetri
  • non lasciare gli occhiali, da vista e da sole, esposti al sole, ad esempio sul cruscotto dell’auto

Come pulire gli occhiali: la montatura

Quando si parla di pulizia degli occhiali, si pensa solo alle lenti. In realtà, anche la montatura va pulita. Anche questa parte dell’occhiale, infatti, è esposta, di continuo, a varie “interferenze” che ne possono compromettere funzionamento e qualità.

Rispetto alle lenti, la montatura è più resistente. E quindi la si può pulire usando metodi un po’ più energici. Ecco cosa avere per un’ottima pulizia della montatura degli occhiali.

  • Sapone neutro e acqua tiepida: strofinando delicatamente con un morbido panno in microfibra
  • Spray per lenti: vanno bene anche per la montatura, purché non contengano alcol
  • Macchinetta a ultrasuoni: sistema moderno molto efficace che lucida gli occhiali grazie ad onde che sono in grado di rimuovere lo sporco nel giro di pochi secondi. Per questo tipo di pulizia, ci si può rivolgere al proprio ottico di fiducia oppure acquistare una macchinetta da tenere a casa. Il costo non è particolarmente esoso.

Aste e naselli dell’occhiale

Infine, ricordiamo che i naselli e la parte terminale delle aste si sporcano molto perché sono a contatto costante con parti del corpo dove si suda molto e dove polvere e sebo restano intrappolati.

Per una pulizia profonda, si consiglia quindi di lavare queste parti utilizzando uno spazzolino dalle setole morbide, bagnato con acqua e un goccio di sapone neutro. Ovviamente, fare molta attenzione a non passare lo spazzolino sulle lenti!

Come pulire gli occhiali in modo naturale

Se preferite optare per soluzioni più green, ci sono vari metodi naturali di pulizia delle lenti, senza spendere soldi in prodotti chimici spesso costosi.

  • Sapone liquido per mani a pH neutro. Scioglierne un goccio in acqua tiepida e travasare la soluzione ottenuta in piccoli dosatori spray (comodissimi i formati da viaggio) per usarlo al bisogno
  • Detersivo per piatti. Sgrassa a fondo. Basta riempire una bacinella di acqua fredda più qualche goccia di detersivo e poi mettervi in ammollo gli occhiali per 10 minuti circa. Pulite gli occhiali con un panno in microfibra o con la pezzuola che viene fornita dall’ottico all’atto dell’acquisto
  • Bicarbonato di sodio. Mescolare 2 cucchiaini di bicarbonato in 500 ml di acqua. Far riposare il composto alcuni minuti. Dopo esservi assicurati che il bicarbonato si sia sciolto completamente, imbevere nella soluzione ottenuta un panno in microfibra e passarlo sulle lenti eseguendo movimenti circolari
  • Succo di limone. Prendere 500 ml di acqua tiepida e aggiungervi il succo di un limone. Intingervi un batuffolo di ovatta e passarlo delicatamente sulle lenti con movimenti circolari
  • Aceto di mele. Far bollire 250 ml di acqua e 50 ml di aceto di mele. Quando è freddo, travasare il composto ottenuto in un contenitore spray e usarlo.

Come eliminare i graffi dagli occhiali con rimedi naturali

Graffiare gli occhiali è il danno peggiore che possa capitare ma, purtroppo, non è una eventualità così tanto rara. Anzi…

Se le lenti degli occhiali si sono graffiate, la cosa più utile da fare è rivolgersi al proprio ottico e chiedergli se sia possibile rimuovere i graffi oppure se l’unica alternativa è la sostituzione delle lenti.

Tuttavia, se i graffi sono solo superficiali e non troppo estesi, è possibile correre ai ripari con metodi naturali, senza quindi ricorrere subito alle soluzioni estreme, e più dispendiose.

  • Bicarbonato di sodio. Preparare una pasta cremosa con un goccio di acqua e 2 cucchiaini di bicarbonato. Distribuire il composto ottenuto sulle lenti graffiate e far agire alcuni minuti. Quindi rimuoverlo usando dell’acqua tiepida, ma senza toccare la lente
  • Cenere di sigaretta. Farne cadere un po’ sulle lenti graffiate e strofinarla con un panno in microfibra inumidito. Infine sciacquare per bene
  • Dentifricio. Applicare un po’ di dentifricio sulle lenti graffiate con un batuffolo di cotone. Aspettare qualche minuto e poi risciacquare senza toccare la lente

Se necessario, tutti questi trattamenti, possono ripetuti più volte fino all’ottenimento del risultato desiderato.

Come pulire la montatura degli occhiali in modo naturale

La montatura è più semplice da pulire rispetto alle lenti, ed è altrettanto importante. Anche in questo caso, ci sono metodi del tutto naturali da poter mettere in pratica.

  • Olio di mandorle. Scioglie lo sporco, elimina i piccoli graffi superficiali e dona lucentezza. Sono sufficienti 10 gocce diluite in 1 bicchiere d’acqua. Applicate il composto usando un panno morbido
  • Sapone di Marsiglia. Oltre a pulire a fondo, dona lucentezza. Basta far sciogliere alcune scaglie di sapone in 1 l di acqua tiepida. Intingete nella soluzione pulente un panno in microfibra morbido e passatelo sulla montatura
  • Tea Tree Oil. Dalla potente azione antibatterica, ne bastano alcune gocce su un panno in microfibra, e poi passate il panno stesso sulle aste e le parti della montatura più facili da raggiungere

Come pulire gli occhiali da sole

Tutti i procedimenti spiegati – tradizionali e naturali – sono adatti anche per gli occhiali da sole.

Dunque, per un po’ di polvere è sufficiente la pezzuola per occhiali. Mentre, in caso di sporco ostinato, ditate e macchie d’unto, procedete con uno spray specifico, sapone neutro o uno dei vari rimedi prima esposti.

Anche in questo caso, usate sempre un morbido panno in microfibra, eseguite movimenti circolari e non usate troppa forza.

Sia per la pulizia che per il risciacquo, l’acqua deve essere solo tiepida, mai troppo fredda né calda.

Come pulire gli occhiali: gli errori da NON fare

Ci sono anche metodi totalmente sbagliati per pulirli e, oltre a non essere efficaci su lenti e montatura, potrebbero addirittura rovinare gli occhiali stessi.

Ecco allora cosa NON fare con gli occhiali.

  • Pulirli con un pezzo di maglione o camicia: lasciano pelucchi e possono graffiare le lenti
  • Inumidire le lenti con la saliva: è antigienico
  • Usare i detergenti per i vetri: opacizzano le lenti
  • Utilizzare carta da cucina, fazzolettini, carta igienica e tovaglioli di carta: graffiano le lenti
  • Usare un asciugamano lavato con ammorbidente: può lasciare aloni

Ed ancora:

  • mai appoggiare gli occhiali su fonti di calore (caloriferi, forno, ma anche l’auto al sole)
  • non appoggiare gli occhiali sul lato curvo delle lenti
  • evitare di portare gli occhiali sulla testa, come fosse un cerchietto
  • mai usare acqua troppo calda né troppo fredda per la pulizia e il risciacquo in genere

Altri consigli per la pulizia

Nella nostra guida alla pulizia ecologica troverete numerosi trucchi e rimedi della nonna per svolgere i lavori casalinghi più comuni e per produrre detersivi naturali, con grande beneficio per l’ambiente e il portafoglio.

In particolare, ti potrebbero interessare anche queste guide:

Published by
Federica Ermete