Crumble di mele: la versione classica e quella vegana

di Eryeffe del 2 marzo 2017

Il crumble di mele è una ricetta veloce e facilissima da preparare che ben si adatta ad essere realizzata con diversi tipi di frutta e anche nella versione vegan. Ecco la nostra guida alla preparazione di un crumble perfetto.

Conoscete il crumble di mele? Il crumble è una golosa copertura a base di biscotti utilizzato per realizzare dolci veloci e buonissimi con la frutta cotta al forno. La ricetta inglese tradizionale prevede è quella del crumble di mele aromatizzato con la cannella, ma ne esistono tantissime varianti altrettanto appetitose fatte con ciliegie, pesche, pere, pesche e addirittura rabarbaro.

FOCUS: Ricette con le mele dolci e salate per gustare questo frutto autunnale

Il crumble – che in inglese significa appunto ‘briciola‘ – viene utilizzato per ricoprire le mele tagliate a pezzetti e forma una copertura morbida e croccante che trasforma questo semplice dolce in un piatto invitante, adatto ad ogni occasione.

crumble di mele

Foto via Pixabay

La frutta viene ridotta a pezzetti e cotta per qualche minuto al forno, successivamente aromatizzata con la cannella. Il tempo di preparazione di questa ricetta è di circa 20 minuti. Il risultato è un dolce veloce, con pochi grassi e molto gradito anche dai bambini. Il consiglio è quello di servirlo ancora tiepido e, all’occorrenza, di accompagnarlo ad una pallina di gelato alla vaniglia. Ecco la ricetta tradizionale per preparare un crumble di mele perfetto e quella vegana con ingredienti di origine vegetale.

Crumble di mele ricetta tradizionale

Gli ingredienti del classico crumble di mele alla cannella sono:

  • 2 mele golden
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 2 cucchiaini di amido di mais
  • 150 gr di biscotti secchi
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di burro
  • succo di limone

Preparazione:

Lavate e sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti riponendole in una ciotola. Aggiungete un cucchiaio di succo di limone e mescolate con un cucchiaio. Unite la cannella e l’amido di mais e trasferite il composto di frutta in una pirofila per dolci o in piccole cocotte.

A parte, sbriciolate i biscotti e mescolateli con lo zucchero di canna e il burro. Coprite la frutta con il crumble così ottenuto e infornate per 20 minuti a 180 gradi in forno ventilato.

crumble di mele

Foto via Pinterest

Crumble di mele ricetta vegan

Al pari di quello tradizionale, il crumble di mele vegano è un dolce gustoso e poco calorico, adatto sia ad adulto che bambini. Vediamo come realizzare questa ricetta in pochi e semplici passaggi.

Ingredienti:

  • 3 mele biologiche
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 100 gr di farina di riso
  • 1 bicchiere d’acqua
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 70 gr di zucchero semolato
  • 5 noci
  • 3 cucchiai di fiocchi d’avena
  • 20 ml di olio di riso

Sbucciate le mele e riducetele a pezzettini o cubetti. Versatele in una casseruola abbastanza capiente e unitevi una noce di margarina vegetale, facilmente reperibili in qualsiasi supermercato.  Accendete il fuoco a bassa intensità e lasciate cuocere per qualche minuto.

ECCO Le proprietà delle mele e tutti i benefici per la salute

crumble di mele

Foto via Pinterest

Durante la cottura, aggiungete un po’ di acqua, il succo di limone, lo zucchero di canna e la cannella in polvere nei minuti finali. Tenete conto che il tempo totale di cottura è di circa 15 minuti. Successivamente, riponete la farina in una ciotola, unitevi lo zucchero e amalgamate bene il tutto aggiungendo un filo di olio di riso.

Il risultato sarà un composto ‘sbriciolato’ con il quale cospargerete le mele cotte.

Scopri anche queste ricette a base di mele:

crumble di mele

Foto via Pinterest

Infornate il dolce a 180° per 25 minuti controllando di tanto in tanto la cottura. Quando il dolce sarà dorato n superficie potrete spegnere e lasciarlo intiepidire a temperatura ambiente. Servite ancora tiepido con un buon gelato vegetale alla vaniglia. Il vostro crumble di mele è pronto per essere divorato!

Leggi anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment