Le virtù del Ganoderma o Reishi nero, noto in Oriente come il “fungo dell’immortalità”

di Elle del 26 Gennaio 2019

Il reishi nero, o semplicemente reishi, (nome scientifico Ganoderma lucidum) è un fungo noto in Italia anche come ganoderma e diventato famoso per i suoi potenti effetti terapeutici ritenuti in grado di allungare la vita.

Le virtù del Ganoderma o Reishi nero, noto in Oriente come il “fungo dell’immortalità”

Conosciuto in Oriente fin dall’antichità, il reishi o Ganoderma era noto come “fungo dell’immortalità” (definizione magari un po’ esagerata ndr) per i suoi notevoli effetti benefici apportati alla salute dell’organismo, tali da favorire la longevità.

Diffuso in Cina, la coltivazione di questo fungo officinale si è sviluppata anche in America ed è estesa anche in Giappone. Proprio in Giappone, una quarantina di anni fa, si sono diffuse le prime coltivazioni estensive di questo fungo dalle notevoli proprietà.

Le varietà di Ganoderma

Va premesso che esistono in realtà diverse varietà di Ganoderma. Le due principali sono:

  • il reishi rosso: distinguibile non solo per il colore, ma anche per le maggiori dimensioni (arriva fino a 15 cm di diametro, con un gambo che può estendersi fino a 30 cm)
  • il reishi nero: per questa varietà, le dimensioni sono inferiori (arriva fino a 6 cm di diametro e mai oltre i 10 cm di gambo). Il suo colore di fatto è un bruno scuro la forma è solitamente meno regolare rispetto all’omologo rosso. Proprio di questa varietà parleremo oggi.

SPECIALE: Guida alla raccolta dei funghi

Reishi nero: proprietà curative del Ganoderma

Le proprietà benefiche del reishi nero sono riconducibili ai numerosi principi attivi in esso contenuti.

Tra questi sono presenti polisaccaridi glucani, in grado di svolgere un’attività antitumorale e di stimolare le difese immunitarie dell’organismo. E’ per questo motivo che leggerete che il ganoderma è particolarmente utile nelle situazioni di squilibrio immunitario.

Importante è il ruolo degli acidi oleici e ganoderici, responsabili della capacità di questo fungo di esercitare un’azione anti-allergica, limitando la produzione di istamina.

Il reishi nero o ganoderma contiene proteine specifiche, valide alleate contro l’accumulo di colesterolo. Per questa ragione, si legge che questo fungo possiede la capacità di avere un effetto ipotensivo sull’organismo.

Inoltre, contiene minerali essenziali, quali zolfo, ferro, calcio e fosforo, necessari per favorire la salute generale dell’organismo.

Anche il contenuto di vitamina C ed E del ganoderma va sottolineato: contribuisce infatti a svolgere un’azione antiossidante e antinfiammatoria.

Sembra che il consumo di questo fungo consenta anche di ridurre lo stress e la sensazione di stanchezza.

ganoderma reishi nero

Ganoderma o reishi nero: un ingrediente portentoso per tisane salutari.

Come utilizzare in cucina il reishi nero o Ganoderma

Il reishi può essere consumato come qualsiasi fungo fresco, eliminando dapprima eventuali residui di terra e pulendolo prima di cucinarlo.

Questo fungo, come gli altri esemplari, è ottimo da utilizzare come ingrediente all’interno di gustose zuppe, dopo averlo bollito.

Un’altra possibilità per assumere i principi nutritivi di questo portentoso fungo consiste nella preparazione di un’infuso da sorseggiare nel corso della giornata. Per preparare una tisana di reishi basta prendere 2 o 3 lamine essiccate del fungo e lasciarle in infusione per circa 20 minuti in acqua precedentemente portata ad ebollizione.

Dopo averla filtrata e lasciata raffreddare, si potrà assumere la portentosa tisana aggiungendo eventualmente dei dolcificanti naturali per addolcirne il sapore.

Dove trovare il reishi o ganoderma online

Ecco alcune proposte di prodotti a base di reishi che potete trovare in rete: integratori, libri, tè o caffè aromatizzati e soprattutto ganoderma in polvere.

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment