Orto Botanico di Padova: un luogo ricco di ispirazioni

di Elena Zuccollo del 8 maggio 2018

Scopriamo insieme l’Orto Botanico di Padova, uno dei più antichi di tutta Europa e del mondo. Dal 1997 è Patrimonio dell’umanità dell’Unesco e rappresenta un’esperienza inebriante per gli amanti della natura.

Orto Botanico di Padova: un luogo ricco di ispirazioni

L’Orto Botanico di Padova è davvero un luogo magico, che da secoli accompagna gli studiosi, gli abitanti e i viaggiatori di tutto il mondo alla scoperta delle erbe aromatiche e delle specie vegetali.

La storia dell’Orto Botanico di Padova

Sorto nel lontano 1545, l’orto botanico si trova nella zona del Prato della Valle, vicina alla Basilica del Santo e di Santa Giustina. Si tratta del cuore antico della città medievale. Qui gli edifici sono ancora costruiti con pietre e mattoni e alcuni vicoli possono essere percorsi solo a piedi.

L’orto botanico presenta una struttura molto speciale, in quanto le piante provengono da ogni parte del mondo e sono alloggiate in modo concentrico. In questo modo si disegna un percorso esplorativo davvero particolare.

L’orto ospita circa 7.000 specie botaniche. Al suo interno si trovano dei veri e propri pezzi di storia, come la famosa Palma di Goethe, una pianta altissima e secolare messa dimora nel 1545 e ancora oggi florida, decantata dallo scrittore in molte delle sue opere.

L’orto annovera specie rare, erbe aromatiche e un’infinità di piante acquatiche, di ninfee e di affascinanti piante carnivore.

orto botanico di padova

Orto botanico di Padova: la futuristica costruzione della nuova serra della biodiversità.

La nuova sezione dell’Orto Botanico di Padova

Da alcuni anni è possibile accedere alla sezione ‘nuova’ dell’orto botanico. Si tratta di una costruzione futuristica che si lega all’antico orto mediante un piacevole camminamento. A prima vista saltano all’occhio le dimensioni molto estese dell’edificio, che si propone di ospitare tutte le biodiversità presenti nel mondo.

L’edificio presenta un design futuristico, con ampie cascate che escono da bocche frontali. Al suo interno è stato creato un sistema di ventilazione raffinato che permette di coltivare e conservare le piante tropicali in modo eccellente.

Le divisioni interne interessano tutti i continenti e diventa splendido perdersi in tanta abbondanza soprattutto nelle giornate luminose, quando la struttura di vetri permette il filtraggio assoluto della luce.

‘Il Giardino delle Biodiversità’ è il nome di questo progetto, legato all‘Università degli Studi di Padova e finalmente visitabile. Si tratta di un’esperienza unica, che merita di essere intrapresa se ci si trova in città ma che non può sfuggire a chi ama la natura e in particolare modo la botanica.

Pannelli informativi, organizzazione di mostre e tanti eventi anche legati alla musica e alla cultura hanno luogo in questo spazio così speciale, che annovera ben 1.300 specie diverse e provenienti da tutto il mondo.

Si tratta di un’occasione speciale per i bambini ma anche per gli adulti, in quanto la visita all’orto fra la parte antica e il giardino delle Biodiversità richiede almeno una giornata per essere gustata appieno.

SPECIALE: I 20 giardini botanici più belli del mondo

Orto Botanico di Padova: prezzi ed orari di apertura

L’orto subisce delle variazioni di orario in base alle stagioni, quindi è ideale visitare il sito ufficiale per comprendere quali sono.

Il biglietto (intero) costa 10 euro, ma esistono molti sconti disponibili in base all’età e anche alle famiglie o ai gruppi. Il biglietto dà diritto di visitare entrambe le aree dell’Orto Botanico.

Eccovi il link al sito ufficiale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment