Rimedi naturali

Tintura madre di mais: efficace contro la cellulite e la ritenzione idrica

Proprietà e consigli per un ottimale utilizzo

La tintura madre di mais si ottiene dalla macerazione in alcool dei fiori di mais. Da sempre, al mais vengono riconosciute proprietà diuretiche, detox e depurative. Per sfruttare al meglio queste sue proprietà, viene spesso impiegato sotto forma di tintura madre. Questa, che agisce sulla circolazione locale, viene infatti consigliata soprattutto per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite. E si rivela altresì utile anche in caso di pressione alta e problemi di circolazione.

Tintura madre di mais: efficace contro la cellulite e la ritenzione idrica

Che cos’è la tintura madre di mais

La tintura madre di mais è un estratto idroalcolico che viene preparato con gli stimmi delle infiorescenze femminili di mais, raccolti durante il periodo della fioritura o strappati alla sgranatura. Le parti fresche della pianta vengono messe a macerare in acqua e alcool.

Il processo della macerazione permette di mantenere e conservare tutti i principi attivi della pianta al momento della raccolta, aumentandone l’efficacia e le virtù.

Proprietà della tintura madre di mais

Alla tintura madre di mais vengono riconosciute numerose proprietà. Conosciamole nel dettaglio.

  • Svolge azione diuretica grazie ai sali di potassio che agiscono sul sistema linfatico; in questo modo aiuta l’organismo a ritrovare il equilibrio idrico perfetto
  • È utile per la risoluzione di numerosi problemi urinari quali: minzione frequente per irritazioni della vescica, calcolosi renale, renella, cistiti frequenti…
  • Depura
  • Si rivela utili in caso di edemi di varia natura
  • Favorisce l’eliminazione degli acidi urici
  • Dona sollievo in caso di dermatiti, prurito, eczema
  • È utile in caso di gotta
  • Contrasta la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite perché migliora la circolazione locale
  • Svolge azione coleretica e colagoga, ovvero promuove la produzione e la fuoriuscita della bile

Tintura madre di mais per cellulite

Come visto tra le sue proprietà, la tintura madre di mais migliora la circolazione locale. Per questo motivo viene spesso raccomandata come coadiuvante dei trattamenti cosmetici anticellulite, specie quando l’inestetismo estetico è associato a sovrappeso e ipertensione.

Per questa funzione, si consiglia di assumere 50 gocce di tintura madre di mais, in aggiunta ad estratti di verdura così da aumentare l’azione diuretica e disintossicante.

Agisce sulla diuresi e sulla circolazione senza andare ad alterare le funzioni metaboliche di reni e cuore.

Tintura madre di mais per dimagrire

Come s’è visto, la tintura madre di mais ha ottime proprietà drenanti e depurative. Ciò vuol dire che sgonfia e che drena i liquidi, ma non che fa perdere adipe. Tuttavia, può essere utile da assumere come coadiuvante se si sta seguendo una dieta dimagrante.

Come si usa la tintura madre di mais

A seconda delle necessità, le dosi raccomandate sono 30-50 gocce di tintura madre diluite in poca acqua tiepida da assumere 2-3 volte al dì, possibilmente lontano dai pasti.

Per l’utilizzo dimagrante d anticellulite, la dose raccomandata è di 50 gocce da aggiungere ad estratti di verdura in modo da potenziare l’effetto detox.

La tintura di mais può essere un alleato in una dieta dimagrante.

Tisana di barbe di mais

Per aumentare la funzione purificante e depurativa, si consiglia l’aggiunta della tintura madre di mais nella tisana di barbe di mais.

Vediamo come preparare la tisana. In un tazza di acqua bollente (200 ml), mettete un cucchiaio di barbe di mais (si trova in erboristeria). Lasciate in infusione per una decina di minuti circa. Quindi filtrate, aggiungete la dose dose giornaliera della tintura e sorseggiate. Questa tisana va bevuta una volta al giorno.

Dove si compra

La si trova in farmacia e in erboristeria. Ed ovviamente è facilmente reperibile in uno store online specializzato nella vendita di prodotti naturali.

Conservazione

Il prodotto va conservato in un luogo fresco e asciutto, e lontano da fonti di calore e di umidità.

Controindicazioni

Se ne sconsiglia l’assunzione e l’utilizzo in gravidanza e durante l’allattamento. Evitare inoltre l’assunzione anche in concomitanza con farmaci diuretici.

Il prodotto è infine sconsigliato ai soggetti con ipersensibilità alla pianta perché potrebbero manifestare effetti collaterali. In ogni caso, non superare la dose giornaliera consigliata.

Altre informazioni

Potrebbero interessarvi anche queste guide su temi affini:

Published by
Federica Ermete