Tutto sull’olio di baobab che idrata la pelle e riduce le rughe del viso

Estratto dai semi di questo grande albero africano è un olio ricco di proprietà

L’olio di Baobab è estratto dalla spremitura dei semi di questo grande e affascinante albero africano può vivere fino a 6 mila anni, soprannominato ‘albero sotto sopra’. È utilizzato in cosmesi per la creazione di creme idratanti, saponi e lozioni per capelli. Si assorbe velocemente e non unge. Ricco di acidi grassi essenziali, come l’acido oleico e l’acido linoleico, e di vitamine che lo rendono uno dei migliori oli antirughe, è usato anche come rimedio contro bruciature e infiammazioni cutanee. Approfondiamo le proprietà e gli usi di quest’olio poco conosciuto.

Olio di baobab: cosa’è

Viene estratto dai semi dell’albero il cui nome botanico è Adansonia digitata, dal nome del botanico francese Michel Adanson che lo studiò a fondo.

Del baobab si utilizza ogni parte, il frutto, i semi, le foglie, la corteccia…per questo in Africa è considerato l’albero della vita, ed è ricco di proprietà curative.

L’olio che si ricava per spremitura a freddo dei semi è un concentrato di vitamine e proteine vegetali, utilizzato soprattutto per uso topico, nella cura di inestetismi dell’epidermide come rughe, cicatrici, bruciature, per rigenerare le cellule.

Ma non solo! Gli usi dell’olio spaziano dalla cura della pelle alla salute intestinale, dal’uso alimentare alla cura della pelle e del cuoio capelluto.

Scopriamo tutto di questo prezioso olio, dove acquistarlo e come applicarlo. ma prima di tutto l’albero da cui si ricava.

Il baobab, l’albero della vita

Il baobab, nome botanico Adansonia digitata, è largamente diffuso in Africa, ma si trova anche in Madagascar e in Australia. Alto, con un largo tronco liscio, è molto longevo.

Le tribù indigene lo consideravano magico, perché potevano ricavarne acqua e frutti. Infatti, un solo albero può contenere sino a 100.000 l di acqua e ogni frutto pesare fino a 2 kg. Ne venivano utilizzate a scopo curativo sia le radici, che la corteccia, i semi e le foglie.

Furono proprio le popolazioni indigene a capirne le tante caratteristiche e ad utilizzarne ogni parte come rimedio naturale, per aiutare a mantenere in salute il corpo, rigenerare le cellule e per favorire le funzioni intestinali.

Se ne consumano i frutti, ricchi di acqua, mentre dai semi si ricava un olio che trova impiego alimentare presso le popolazioni africane, impiegato soprattutto nel settore cosmetico.

Tutte le proprietà dell’albero di baobab

Del baobab non si butta nulla.

  • Frutto, la parte più utilizzata o forse quella utilizzata da più tempo. Sembra una noce di cocco, contiene molti semi e può arrivare a pesare anche 2 kg. Viene essiccato e poi polverizzato. È un toccasana per la salute, ricchissimo di vitamine e i sali minerali, va assunto disciolto in acqua o latte di cocco.
  • Fiori e frutti, utilizzate dalla popolazione africana per aumentare le difese immunitarie, curare la febbre, riequilibrare l’intestino e indurre senso di sazietà.
  • Radici, essiccate e ridotte in polvere, si assumono sotto forma di decotto come astringente ed espettorante, per aiutare a calmare disturbi del tratto urinario. Sembrano avere anche un effetto afrodisiaco e sono energizzanti.
  • Semi da cui si estrae l’olio, che è un ottimo antiossidante.

Olio di baobab: cosa contiene

È davvero ricco di proprietà benefiche. In particolare, contiene:

Grazie a questi acidi grassi e alla vitamine presenti in grande quantità, diventa un rimedio naturale per la cura della pelle.

Dove acquistare l’olio di baobab

Si acquista puro al 100% biologico, estratto dalla spremitura a freddo dei semi dei frutti, e si trova unicamente in erboristeria e online.

Attenzione all’INCI di questo pordotto, che deve riportare un unico ingrediente: Adansonia Digitata Seed Oil ovvero olio di semi di Adansonia digitata, solo così è puro al 100%.

Scegliere olio ottenuto da spremitura a freddo, perché questa tecnica permette di preservare tutti i principi attivi contenuti nei semi, che il calore disperderebbe.

Quanto costa l’olio di baobab

Acquistare una boccetta da 100 ml di olio puro al 100% costa tra i 20 e i 30 euro.

Attenzione sempre a verificarne la purezza, la tecnica di produzione e la provenienza. Una confezione può durare molto a lungo, perché ne servono poche gocce per un massaggio sulla pelle del viso o del corpo, anche miscelato ad un altro olio vegetale. Non irrancidisce.

Tutti gli usi dell’olio di baobab

L’olio estratto dai semi di baobab è destinato sia ad uso topico, su pelle e capelli, che interno. Può essere ingerito ed utilizzato per curare dall’interno alcuni disturbi dell’organismo.

  • sulla pelle è un ottimo rimedio contro invecchiamento cutaneo, come antiossidante e antirughe.
  • sui capelli è un nutriente naturale, rinforza e protegge cute e capelli, riduce le doppie punte.
  • ingerito cura i disturbi dell’apparato digerente. Le popolazioni indigene lo usavano contro dissenteria e meteorismo, per combatterla stanchezza fisica, ridurre il dolore muscolare e dare energia. Ottima fonte di triptofano, riduce il colesterolo.

Olio di baobab per la pelle

Se applicato con regolarità sulla pelle aiuta a:

  • ridurre le rughe antiossidante per eccellenza, protegge dai radicali liberi e contrasta i segni del tempo
  • nutrire la pelle secca
  • contrastare l’acne da utilizzare mattina e sera
  • trattare la psoriasi
  • ridurre le smagliature rosse, quelle che non possono essere rimosse con semplici creme
  • allontanare micosi e funghi
  • sfiammare le piaghe da decubito
  • alleviare il fastidio causato da bruciature

Inoltre, può essere miscelato con altri oli per effettuare massaggi rilassanti

Come applicare l’olio di baobab sulla pelle

Si utilizza sulla pelle del viso e del corpo sia puro che miscelato con un olio di base, ad esempio olio di mandorle dolci oppure olio di jojoba.

Va massaggiato sulla pelle umida, ne bastano poche gocce, che si assorbono subito. Non unge.

Trattamento antietà fai-da-te a base di olio di baobab

Ecco come preparare una maschera antietà dal potere antiossidante per contrastare i segni del tempo utilizzando polvere di baobab e olio di baobab.

  • 100 gr di polvere liofilizzata di frutto di baobab
  • 250 ml di con latte di cocco bio
  • 10 gocce di olio di baobab

Preparazione. Mescolate la polvere di baobab con il latte di cocco e formate un impasto cremoso da applicare sul viso Massaggiate con movimenti circolari. Questo massaggio svolgerà azione esfoliante senza irritare la pelle e servirà per rimuovere le cellule morte. Lasciate ad agire per circa 15 minuti Risciacquate con acqua tiepida e asciugate tamponando la pelle del viso

Applicate qualche goccia di olio puro di baobab, massaggiando il viso con movimenti circolari. Per contribuire al beneficio di questo trattamento, si può assumere il baobab anche dall’interno: sono sufficienti 2 cucchiai di polvere liofilizzata disciolta in 1 bicchiere d’acqua o di latte di mandorla da assumere a digiuno al mattino.

Olio di baobab per i capelli

Questo olio è eccellente nella cura dei capelli perché li nutre e rende i capelli elastici e morbidi, li protegge da freddo e caldo, dalla salsedine, dal cloro e dall’inquinamento. Riduce le doppie punte.

Come si usa

L’estratto di semi di baobab è ricco e grasso quindi si consiglia di applicarlo

  • se si soffre di cute grassa o capelli tendenti al grasso, direttamente sui capelli e sulla cuteasciutta prima di fare lo shampoo
  • se sono presenti doppie punte, massaggiate anche se i capelli sono asciutti.
  • se si hanno capelli secchi e sfibrati, si può utilizzare come nutriente dopo lo shampoo, come fosse un balsamo. Lasciate agire per qualche minuto e risciacquate con acqua.

L’olio di baobab come integratore

Veniva utilizzato dal popolo africano come olio alimentare. Non ha dunque controindicazioni se viene assunto per via orale, ma anzi spesso è utilizzato come cura per problemi intestinali.

Usato internamente in purezza aiuta infatti a:

  • riequilibrare l’intestino e ridurre problemi digestivi
  • garantire giusta motilità intestinale
  • donare energia e forza all’organismo
  • aumentare le difese immunitarie

Controindicazioni dell’olio di baobab

Non si sono rilevati negli anni particolari effetti collaterali. Attenzione a chi è allergico o intollerante al principio attivo.

Se assunto per via orale, si consiglia di non esagerare con il consumo e di comunicarlo al proprio medico curante nei casi di presenza di patologie del tratto digerente.

Outbrain

Share
Published by
ScriBio

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.