Come risparmiare elettricità a casa: suggerimenti pratici

di Salvo del 26 gennaio 2015

Scoprite i suggerimenti promossi dall’Unione Nazionale Consumatori su come risparmiare elettricità a casa

Per abbattere i costi della vostra bolletta dell’elettricità bastano pochi e semplici accorgimenti che oltre a non allegerire il vostro portafogli faranno “respirare” meglio il nostro pianeta. Il risparmio di elettricità inizia nel momento in cui acquistate il vostro elettromestico, è infatti essenziale concentrarsi esclusivamente sugli apparecchi di classe A, A+ e A++ .

Come risparmiare elettricità a casa

Come risparmiare elettricità a casa: consigli dall’unione nazionale consumatori

Ecco alcuni consigli su come risparmiare elettricità a casa, promossi anche dall’Unione Nazionale Consumatori, che aiutano a risparmiare energia elettrica.

Come risparmiare elettricità a casa: le lavatrici

La lavatrice ha un consumo medio che è di circa 2 kWh. Una buona abitudine per risparmiare energia è quella di utilizzare la lavatrice sempre a pieno carico o in alternativa selezionare il tasto “mezzo carico“. Molto importante è anche utilizzare correttamente i programmi di lavaggio e separare il bucato in base al tipo di tessuto e di sporco. Per la biancheria non molto sporca eviate il prelavaggio.

Sono sconsigliati anche i programmi di lavaggio a temperature molto elevate, già a 60° i germi sono eliminati, causano inutili sprechi e a lungo andare danneggiano la lavatrice. Eccovi  comunque anche i nostri sette consigli su come risparmiare con la lavatrice.

Come risparmiare elettricità a casa: la lavastoviglie

La lavastoviglie invece ha un consumo medio di circa 2kWh. Per un corretto uso della lavastoviglie evitate di utilizzarla per poche stoviglie, se proprio non potete farne a meno e se presente utilizzate il tasto “mezzo carico”.

Utilizzate il ciclo intensivo solo quando le stoviglie sono  particolarmente sporche. Evitate poi di utilizzare la funzione di asciugatura, infatti a fine lavaggio aprendo lo sportello della lavastoviglie si crea un ricircolo dell’aria otterrete lo stesso risultato ma con un risparmio di corrente del 45% .

Come risparmiare elettricità a casa: l’illuminazione domestica

Illuminazione domestica è un altro aspetto che incide molto sul consumo incide, specialmente in base al tipo ed il numero di lampade utilizzate.

Utilizzate le lampadine a risparmio energetico, che hanno una durata di gran lunga superiore alle tradizionali lampadine ad incandescenza e assicurano un risparmio medio del 80%. Altro consiglio utile è quello di tinteggiare le pareti della vostra casa con colori chiari, in questo modo la luce sarà riflessa e il risparmio di  energia elettrica è assicurato.

Per scegliere le lampade a risparmio energetico più adatte alle vostre esigenze vi consigliamo di leggere l’apposita “Guida alle lampadine a risparmio energetico“.

Come risparmiare elettricità a casa: TV, Hi-Fi, lettori DVD e decoder

Per queste tipologie di elettrodomestici, il consumo medio è di circa 0,2 kWh per ciascun apparecchio
Collocate il vostro televisore su un piano accertandovi di lasciare uno spazio di almeno 10 centimetri tutt’intorno all’apparecchio. In questo modo viene garantita una corretta areazione che evita all’apparecchio di surriscaldarsi. Ricordatevi di chiudere sempre gli apparecchi utilizzando l’interuttore, evitando l’uso dello stand-by di tutti gli apparecchio il risparmio medio annuo è di circa 100 euro.

Come risparmiare elettricità a casa: frigoriferi e congelatori

Il consumo medio di un frigorifero e di un congelatore è di circa 0,25 kWh per ciascun apparecchio
Il frigorifero e il congelatore vanno collocati nel punto meno caldo della cucina, ricordandovi anche quì di lasciare uno spazio di almeno 10 centimetri tutt’intorno all’eletrodomestico, per creare una corretta areazione che eviterà l’eccessiva riscaldamento.

Regolate il temostato su temperature intermedie, i cibi vanno riposti nel frogorifero solo quando sono freddi ed è consigliabile di aprire la porta del frigo e del congelatore solo per lo stretto necessario. In questo modo eviterete la dispersione di freddo e la creazione della brina. Il frigo ed il congelatore va inoltre sbrinato periodicamente e comunque quando lo strato supera i 5 millimetri. In questo modo effettuerete una corretta manutenzione dell’apparecchio che ne allungherà la vita e risparmierete elettricità.

Come risparmiare elettricità a casa: il forno elettrico

Il consumo medio  di un forno elettrico è di circa 2,3 kWh
Durante la cottura aprire lo sportello il minimo indispensabile. Spegnere il forno poco prima che la cottura sia completa e sfruttare il calore residuo. Pulire accuratamente il forno ogni volta che viene utilizzato.

Come risparmiare elettricità a casa: lo scaldabagno

Per uno scaldacqua invece il consumo medio è di circa 1,5 kWh.
Tra tutti gli elettrodomestici, il lo scaldacqua o boiler è forse quello che più contribuisce al consumo di energia elettrica. Regolate il termostato del vostro a 45°C in estate e a 60°C in inverno e installate l’apparecchio in prossimità dell’utilizzo (bagno o cucina), per evitare dispersione di calore dell’acqua. Dalla serpentina del boiler periodicamente vanno eliminati i depositi calcarei che fanno aumentare i consumi elettrici.

Un’alternativa particolarmente efficiente dal punto di vista energetico è data dagli scaldacqua a pompa di calore, detti anche boiler a pompa di calore.

Come risparmiare elettricità a casa: l’aspirapolvere

Per un aspirapolvere, il consumo medio è di circa 2 kWh.

Se utilizzate un aspirapolvere tradizionale o un aspirapolvere a vapore ottimizzate i tempi ed iniziate il loro uso quando l’ambiente da pulire è già in ordine per evitare di tenere gli apparecchi in funzione oltre il necessario. Per gli aspirapolvere a vapore ricordatevi di eliminare il calcare in eccesso, in questo modo ridurrete il consumo di corrente elettrica.

Come risparmiare elettricità a casa: il condizionatore d’aria

In caso di condizionatori d’aria il consumo medio è di circa 2,3 kWh.
Il condizionatore va impostato con una riduzione di 3-4 gradi in meno rispetto alla temepratura esterna. Vi consigliamo di utilizzare dei termostati che regolano automaticamente la temperatura interna in relazione a quella esterna. Molto importante è ridurre al minimo l’apertura di porte e finestre quando il climatizzatore è in uso. Per saperne di più ecco la nostra guida su come risparmiare con il condizionatore.

Come risparmiare elettricità a casa: le classi degli elettrodomestici

Infine ecco delle tabelle che meglio illustrano il consumo dei nostri elettrodomestici. I dati si rifersicono a test di laboratorio,  nell’uso quoditiano quindi i consumi potrebbero superiori.

Classi per frigoriferi e congelatori

classeconsumo annuo
A++188 kWh
A+188 – 263 kWh
A263 – 344 kWh

Classi per elettrodomestici

classeconsumo annuo
A300 kWh
B300 – 400 kWh
C400 – 560 kWh
D563 – 625 kWh
E625 – 688 kWh
F688 – 781 kWh
G781 kWh

Classi per lavatrici, asciugabiancheria, lavasciuga

classeconsumo annuo
A< 247 kWh
B247 – 299 kWh
C299 – 351 kWh
D351 – 403 kWh
E403 – 455 kWh
F455 – 507 kWh
G> 507 kWh

Classi per lavastoviglie

classeconsumo annuo
A< 232 kW
B232 – 276 kW
C276 – 319 kW
D319 – 363 kW
E363 – 407 kW
F407 – 450 kW
G> 450 kW

Classi per forni elettrici

Forni di piccolo volume (12-35 litri)

classeconsumo annuo
A< 60 kW
B60 – 80 kW
C80 – 100 kW
D100 – 120 kW
E120 – 140 kW
F140 – 160 kW
G> 160 kW

Forni di volume medio (35-60 litri)

classeconsumo annuo
A< 80 kW
B80 – 100 kW
C100 – 120 kW
D120 – 140 kW
E140 – 160 kW
F160 – 180 kW
G> 180 kW

Forni di grande volume (oltre 60 litri)

classeconsumo annuo
A< 100 kW
B100 – 120 kW
C120 – 140 kW
D140 – 160 kW
E160 – 180 kW
F180 – 200 kW
G> 200 kW

Classi per condizionatori

classeconsumo annuo
AA< 734 – 890 kW
A< 891 kW
B891 – 950 kW
C950 – 1018 kW
D1018 – 1096 kW
E1096 – 1188 kW
F1188 – 1295 kW
G> 1295 kW

{ 2 comments… read them below or add one }

ezio giulio giugno 17, 2012 alle 11:31 am

Probabilmente anche sostituendo le vecchie lampade ad incandescenza può ridurre i costi di energia consumata.

http://www.doritaly.it offerte lampade a led

Rispondi

Francesco maggio 3, 2012 alle 10:56 pm

Scopri come risparmiare sulle bollette domestiche fino al 30% con Energy Monitor su http://www.consumo-energetico.it

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *

{ 2 trackbacks }