Con i gatti in ufficio si riduce lo stress, l’esperimento di un’azienda giapponese

di Elle del 16 febbraio 2015

Ecco la semplice soluzione giapponese per gli impiegati ansiosi: i gatti in ufficio, per avere un effetto antistress tutto naturale.

Chi conosce e ama i gatti sa bene quanto la loro presenza possa permettere un immediato effetto antistress e antidepressivo naturale. Lo ha scoperto anche un’azienda giapponese, la Ferray Corporation, che ha ‘assunto’ ben nove gatti, i quali potranno muoversi liberamente in ufficio allietando il lavoro dei loro colleghi umani.

Questa società di Tokyo, che si occupa di costruzione di siti web e sviluppo di applicazioni, ha adottato questa misura anti-stress per favorire la socializzazione e comunicazione tra i dipendenti, incoraggiandoli anche a portare il proprio animale domestico in ufficio durante l’orario di lavoro o, se non se ne possiede uno, ad adottare un gatto bisognoso potendo contare su un incentivo economico mensile (28 euro) da parte dell’azienda.

Uno studio realizzato dalla Virginia Commonwealth University aveva già sottolineato gli effetti benefici della presenza di un animale domestico, come il cane, sul posto di lavoro, e quest’esperienza giapponese sembra dare una valida conferma pratica anche per i gatti.

gatti in ufficio

Con i gatti in ufficio si riduce lo stress

Nonostante gli inconvenienti dovuti alla presenza dei felini, che masticano cavi, spengono i pc, graffiano le sedie e rilasciano peli, i dipendenti non sembrano affatto dispiaciuti da questa iniziativa, che sembra mirata a creare un clima piacevole e familiare rendendo i gatti anche un ottimo argomento di conversazione per instaurare relazioni positive con i colleghi.

LEGGI ANCHE:

gatti al lavoro

Ridurre l’ansia da prestazione con i gatti al lavoro

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *