Vacanze con il cane: la guida completa

di Erika Facciolla del 18 novembre 2016

Ci sono dei semplici accorgimenti per fare le vacanze con il cane senza che si trasformi in un incubo per tutti: ecco la nostra guida completa!

Le vacanze con il cane sono sicuramente un’esperienza positiva e gratificante, ma comportano anche delle responsabilità e delle difficoltà specifiche che è bene prepararsi ad affrontare con le dovute accortezze.

Spesso, infatti, si è portati a credere che viaggiare con il nostro amico significhi semplicemente aprire la portiera dell’auto per farlo saltare sù e mettersi al volante senza preoccuparsi di nient’altro.

In realtà non è così semplice e in questa breve guida vi daremo tutti i consigli pratici e i suggerimenti utili per far sì che le vacanze con ‘Fido’ non si trasformino in un incubo.

Scopri le regole per viaggiare sicuri

Vacanze con il cane: documenti da preparare prima di partire

Prima di tutto, ricordatevi i documenti, ma anche le cose da portare per il nostro amico e infine, osservate alcune regole di sicurezza da osservare durante il viaggio in auto.

Per viaggiare in sicurezza con il cane, per prima cosa è buona norma preparare tutta la documentazione necessaria.

Le compagnie di navigazione e quelle aeree richiedono alla prenotazione un documento di riconoscimento del vostro cane e comunque non lo imbarcheranno se non esibirete il suo libretto di vaccinazione.

Questi i documenti da portare con se.

  • il documento di riconoscimento del cane
  • la certificazione aggiornata delle ultime vaccinazioni
  • un’eventuale assicurazione medica,
  • i riferimenti del vostro veterinario

Inoltre, è bene informarsi sulle strutture canine di primo soccorso presenti nella località che vi apprestate a raggiungere.

vacanze con il cane

Vacanze con il cane: il viaggio in auto

Prima di affrontare un lungo viaggio, specie in auto, bisogna assicurarsi che il cane si pronto e adatto al tipo di percorso che vi accingete ad affrontare.

Per viaggiare con il cane senza creare troppo stress all’animale sarà opportuno spezzettare il percorso in varie tappe. Più il cane si dimostra nervoso e ansioso durante il viaggio, più le pause dovranno essere frequenti.

In auto, sostate ogni ora per consentire al cane di scendere, anche per pochi istanti. Molti cani, infatti, sviluppano una sindrome da ‘mal d’auto’.

Nella maggior parte dei casi la situazione torna alla normalità entro la prima ora di viaggio, ma bisogna essere pazienti e concedere al cane il giusto tempo di adattamento.

Nei casi più difficili sarà il vostro veterinario a consigliarvi integratori o soluzioni naturali da somministrare al cane prima di mettersi in viaggio: tutto sta nel conoscere il proprio animale e prevenire il problema prima che si manifesti.

Vacanze con il cane: le regole di sicurezza per chi guida

Per viaggiare con il cane in totale sicurezza dovrete osservare delle semplici ma fondamentali regole comportamentali:

  • Non permettete al cane di viaggiare con il capo fuori dal finestrino
  • Non permettere al cane di sedersi in grampo al conducente
  • Durante il viaggio verificate la temperatura corporea del cane e assicuratevi che non sia né troppo caldo, né troppo freddo
  • Riducete il volume della radio e limitate l’uso del clacson

Come avrete capito, viaggiare in compagnia del proprio cane non è solo un piacere, ma anche una responsabilità.

Dal vostro buon senso e dall’accortezza con cui preparerete il viaggio dipenderà la buna riuscita dell’esperienza (e della vacanza) per voi stessi, la vostra famiglia e sopratutto il vostro amato amico a quattro zampe.

Vacanze con il cane: il viaggio in aereo

In aereo può viaggiare:

  • in cabina con voi nel suo trasportino ufficiale IATA (fino a 10 kg), in genere sistemato ai vostri piedi sotto il sedile del passeggero davanti
  • nella stiva (i cani fino a 75 kg) nelle gabbie ufficiali IATA
  • in cargo se pesa oltre 75 kg

Diverse compagnie, soprattutto le low cost, non accettano cani neppure in stiva, verificate dunque se può viaggiare. Oltre a questo, bisogna aggiungere anche i regolamenti nazionali ed internazionali.

In generale, la regola comune a tutte le compagnie è che i cuccioli sotto i 3 mesi (che non hanno ancora fatto il vaccino antirabbia), non possono viaggiare.

Bisogna poi assicurarsi che la stiva sia condizionata, per evitare la disidratazione da troppo caldo, e che il trasportino sia adatto a ospitare l’animale per diverse ore.

Spesso i veterinari consigliano di somministrare un sedativo, ma i cambi di pressione possono far aumentare gli effetti collaterali.

Inoltre gli addetti alla custodia possono non essere davvero preparati. La gestione del trasporto e della sistemazione, ma soprattutto le cure durante il volo sono ben diverse da quelle che in genere si destinano ai bagagli.

Vacanze con il cane: il viaggio in treno

Certamente sono modalità più comode che il vostro amico amerà di più. Tuttavia vanno presi alcuni accorgimenti.

In treno lo potete far accomodare vicino a voi, ma ricordate che deve indossare la museruola e dovrete tenerlo al guinzaglio. Il controllore potrà chiedervi il libretto sanitario ed il certificato di iscrizione all’anagrafe canina.

Portatevi del cibo e dell’acqua per affrontare al meglio il viaggio e fatelo zampettare lungo i vagoni ogni ora, ad esclusione delle carrozze ristorante, per permettergli un po’ di movimento.

E’ consentito un solo cane per ciascun viaggiatore e se viaggiate in cuccetta dovrete prenderla tutta intera. Per il trasporto del cane si deve acquistare ridotto del 50%.

Vacanze con il cane: il viaggio in nave

In nave esistono apposite cabine che ospitano i padroni e i loro animali, altrimenti ci sono delle gabbie in alcuni punti specifici dove alloggiare il nostro amico.

Non va però abbandonato, per cui tornate da lui diverse volte e fatgli fare dei giretti per sgranchire le gambe. Fategli mangiare solo crocchette e alimenti secchi per non fargli soffrire ‘mal di mare’.

vacanze con il cane

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Vacanze con il cane: cosa portare

Viaggiare con il cane vuol dire attrezzarsi di un kit specifico per soddisfare qualsiasi necessità del nostro Fido. Ecco una lista degli oggetti che non possono proprio mancare nella valigia del vostro cane:

  • Guinzaglio e collare con medaglietta identificativa e recapito telefonico
  • Ciotola per l’acqua
  • Giocattoli
  • Sacchetti per la raccolta degli escrementi
  • Copertina
  • Farmaci di prima necessità
  • Cibi e prodotti alimentari facilmente digeribili e pronti all’uso
  • Cuscino o copri-sedile morbido e imbottito su cui farlo sedere in auto

Considerate, inoltre, che far viaggiare il cane libero di muoversi nell’abitacolo dell’auto potrebbe essere pericoloso oltre che sanzionabile in caso di fermo da parte delle autorità stradali.

Esistono in commercio delle apposite imbracature o seggiolini muniti di cintura di sicurezza fatti apposta per i cani che vi consentiranno di limitare i rischi e viaggiare molto più sereni.

 Scopri tutte le razze di cani più belle e interessanti del Mondo!

Dove andare in vacanza con il cane

Il web, in tal senso, è una fonte inesauribile di informazioni utili e negli ultimi anni sono tante le applicazioni sviluppate per fornire un aiuto a portata di click.

Per chi è alla ricerca di un’app completa per organizzare il viaggio dalla A alla Z c’è Vacanze con animali e cani che trova per voi gli hotel, agriturismi, villaggi, campeggi, b&b, ristoranti e spiagge in cui sono ammessi cani, gatti e altri animali domestici.

Per ogni struttura è possibile visualizzare l’elenco dei servizi disponibili dedicati ai vostri amici a quattro zampe, una galleria immagini e l’opportunità di contatto diretto.

Ci sono tantissimi siti specializzati in vacanze con i nostri amici a quattro zampe, ma potete fare direttamente una selezione di alberghi e villaggi che vi piacciono.

Verificate però sempre direttamente, telefonando alla struttura prescelta, se accettano cani, anche di grossa taglia, in camera, e negli spazi comuni.

Vacanze con il cane: le app per le vacanze a quattro zampe

Online, sono reperibili diverse app per localizzare ambulatori, centri medici, veterinari di zona, strutture pubbliche e private predisposte alla cura e all’accoglienza dei nostri amici pelosi.

Un esempio è SOS pronto soccorso cane per individuare il pronto soccorso canino più vicino a voi con istruzioni e consigli pratici per affrontare da soli le emergenze.

Ma ce ne sono di altrettanto efficaci e gratuite.

Scopriamo tante diverse razze di cani:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *