Ricette

Burger vegetali fatti in casa: ricetta con ceci e patate

Tanti consigli utili per cucinare dei burger perfetti

Scoprite come preparare ottimi burger vegetali a base di vari ingredienti, in sostituzione della carne. Chi l’ha detto che gli hamburger vegetariani non possono essere buoni come quelli a base di carne?  Ci sono tante ricette vegetariane e versioni vegan per soddisfare ogni esigenza e ogni palato.

Burger vegetali fatti in casa: ricetta con ceci e patate

Potrete usare legumi come i ceci, patate per legare il tutto: deliziosi anche senza carne e più salutari.

5 da 1 voto
burger vegetali fatti in casa
Ecco una ricetta di burger vegetali da leccarsi i baffi per trasformare i classici burger di carne in burger vegetali fatti in casa. Un secondo salutare e gustoso, ideale in tutte le stagioni dell’anno e perfetto anche per fare apprezzare i legumi ai vostri bambini o ancora per un bel pic nic vegan.
Preparazione 20 minuti
Cottura 2 minuti
Tempo totale 22 minuti
Porzioni 3 persone
Calorie 265kcal

Ingredienti

  • 3 patate medie rosse cotte a vapore
  • 1/4 un piccolo cavolo cotto a vapore
  • 250 grammi ceci lessati
  • un ciuffo erba cipollina
  • un cucchiaio sale
  • un ciuffo prezzemolo

Istruzioni

  • Dopo aver lessato e cotto a vapore le patate, i ceci e i cavoli, passateli al passaverdure e metteteli in una capiente terrina.
  • Aggiustate di sale, aggiungete il prezzemolo e l'erba cipollina sminuzzata.
  • Impastate bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
  • Lasciate raffreddare per qualche minuto e procedete con la creazione degli hamburger, che devono avere uno spessore di circa un centimetro e mezzo.
  • In un padellino antiaderente fate scaldare un paio di cucchiai di olio e riponetevi gli hamburger vegetariani per 1-2 minuti, giusto il tempo che si rosolino per bene da entrambi i lati.

Servite i vostri burger vegetali fatti in casa con una tenera insalatina di lattuga e pomodorini bio.

Come vengono fatti gli hamburger vegetali

Questa ricetta è soltanto una delle numerose varianti che si possono fare. In generale, per preparare un hamburger veg si utilizzano ingredienti per ottenere

Ma ricordate che all’impasto base, viene poi spesso aggiunto anche un poco di pangrattato per asciugare il composto e renderlo più sodo e compatto.

burger vegetali

Come dare consistenza ai burger vegetali

Se l’impasto risulta troppo molliccio, oppure tende a sbriciolarsi, si può provare ad addensarlo aggiungendo una o più patate lesse schiacciate.

Tra l’altro, arricchiscono il composto conferendogli gusto e morbidezza.  un altro ingrediente utile per compattare bene l’impasto è la farina, meglio se farina di ceci, farina di soia o farina di mais.

Come congelare burger vegetali

Il tempo è sempre poco e in cucina ci vuole tanta organizzazione. Con le pietanze che lo permettono, l’ideale è preparare in anticipo grosse scorte da conservare in freezer e poi utilizzare nelle settimane a seguire in base alle esigenze, quello che si chiama batch cooking, e può essere settimanale o per periodi più lunghi.

I burger veg, dal punto di vista della preparazione anticipata, sono perfetti per essere congelati. Quando decidiamo di prepararli, basterà utilizzare abbondanti quantità di ingredienti. E così produrre più polpette da surgelare. Dopo averli formati, andranno disposti su un vassoio uno a fianco all’altro, senza sovrapporli.

burger vegetali

Quando si saranno induriti, sistemarli negli appositi sacchettini da freezer e poi metterli nel congelatore. Al bisogno, estrarli un paio d’ore prima dal freezer e procedere con la classica cottura in padella o nel forno.

Quante calorie hanno i burger vegetali

Molto dipende dagli ingredienti utilizzati per realizzare il composto. Tuttavia, si tratta di un alimento poco calorico. Di media, infatti, un hamburger veg contiene circa 120 kCal e 10-11 gr di proteine.

Cosa mangiare insieme agli hamburger vegetali

Sui contorni ci si può davvero sbizzarrire in base ai propri gusti personali. Si sposano molto bene con ricche insalate miste che prevedono ingredienti piuttosto saporiti, cn base di rucola o cavolo cappuccio tagliato molto finemente e conditi da vinaigrette piccanti o sapide e altre salse d’accompagnamento.

Per restare leggeri si possono preparare a casa optando per una base di yogurt bianco o panna acida, da insaporire poi come si vuole con spezie varie ed erbe aromatiche.

Altri approfondimenti

Provate anche queste varianti dalla nostra cucina ed altre ricette che vi potrebbero interessare:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. 5 stars
    Ottima ricetta vegetariana senza cipolle. Io sono allergica alle cipolle e la stragrande maggioranza delle volte me le ritrovo nelle ricette… ma sapevo che avrei trovato prima o poi!

  2. Facciam prima a dire quali scartare a priori:
    cerali:elevata glicemia,scarso valore nutritivo contro elevato apporto calorico,glutine,lectine,antinutrienti,esorfine
    legumi:elevata glicemia,elevati antinutrienti,lectine,saponine
    Latte e derivati(accettabili yogurt/kefir perchè fermentati):caseina allergizzante,ricchi di sodio(acidificante),presenza di caseomorfine,creazione di permeabilita’ intestinale(da qui malattie autoimmuni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio