Pulizia della casa

Basta coi cattivi odori del lavandino: ecco la guida pratica che fa per voi

Trucchi e consigli per risolvere il problema e i suggerimenti per prevenirlo

Succede spesso – soprattutto quando fa molto caldo e nelle giornate più umide – che dal lavandino provengano cattivi odori, quasi nauseanti. In commercio ci sono molti prodotti specifici ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di sostanze chimiche. Decisamente meglio optare per soluzioni casalinghe, economiche e soprattutto “green”.

Basta coi cattivi odori del lavandino: ecco la guida pratica che fa per voi

Ecco una breve guida con alcuni consigli utili su come eliminare i cattivi odori dal lavandino in maniera ecologica.

Cattivi odori lavandino: cause

La causa principale di questo fastidiosissimo problema siamo noi. Sì, perché il forte odore che viene emanato dagli scarichi è il risultato di cattive abitudini che, inconsapevolmente, mettiamo in pratica ogni giorno.

Vediamoli insieme.

Residui di cibo

La causa principale del problema. È importante pulire bene piatti e tegami prima di metterli a mollo nel lavabo ed utilizzare un filtro.

Detersivi

Il costante uso di saponi e detersivi libera delle sostanze chimiche che aderiscono alle tubature sotto forma di grasso, che con l’andar del tempo sprigiona il fastidioso olezzo.

La soluzione: scegliere prodotti di buona qualità o, meglio ancora, eco-sostenibili.

Acqua stagnante

In alcune zone delle tubature l’acqua ristagna favorendo la proliferazione di muffa e batteri. La periodica pulizia profonda può arginare il problema.

Tubature vecchie

Sono l’ambiente ideale per la proliferazione di lieviti e batteri.

Giunti dei tubi

Muffa e umidità, con il passare del tempo, deteriorano i giunti delle tubature. Il silicone, così rovinato, emana un odore sgradevole.

Cattivi odori lavandino: rimedi naturali

In commercio si trovano tantissimi prodotti che promettono di risolvere il problema. Ma si tratta, quasi sempre, di prodotti chimici che, risolveranno anche il problema nell’immediato ma a prezzo di pesanti conseguenze sulla salute e sull’ambiente.

Esistono invece altrettante soluzioni eco-friendly.

Eccole nel dettaglio.

Bicarbonato e sale grosso

Versare nello scarico una pentola di acqua bollente dove avrete sciolto 5 cucchiai di sale grosso ed altrettanti di bicarbonato di sodio. Scompaiono odori e batteri.

Aceto e sale grosso

Far bollire 2 litri di acqua, aggiungerci dell’aceto e alcuni cucchiai di sale grosso. Versare il composto nello scarico poco alla volta, ad un’ora di distanza da una dose all’altra.

SPECIALE: Guida agli utilizzi alternativi dell’aceto in casa

Olio essenziale di lavanda

Sistemare un batuffolo di cotone nel foro del lavandino e bagnarlo con qualche goccia di olio essenziale di lavanda, efficace antibatterico naturale.

Limone

Spremere due limoni e versare il succo nello scarico. Lasciare in posa per un paio di ore evitando di aprire il rubinetto. Il limone è un buon sanificante naturale.

Bicarbonato di sodio e aceto bianco

Far bollire mezzo litro d’acqua e aggiungere 1 bicchiere di aceto bianco. Mentre il composto bolle, aggiungere 100 gr di bicarbonato di sodio nella tubatura. Versare quindi il liquido bollente nel lavandino. Tappare lo scarico e fare agire tutta la notte. Ripetere una volta a settimana.

cattivi odori lavandino
Il bicarbonato di sodio è un alleato importante per le pulizie di casa.

Sale grosso

Si prepara un composto con sale grosso, chiodi di garofano, foglie di malva e un cucchiaino di bicarbonato. Si versa nello scarico e si lascia agire per circa 40 minuti dopo di che si lascia scorrere acqua calda. L’operazione è da ripetere più volte fino a quando lo scarico è libero.

Cattivi odori lavandino. Come prevenirli

Prevenire è meglio che curare. Sarà anche vecchio, ma questo adagio vale sempre, anche in questo caso.

Ecco quindi un elenco di accortezze da mettere in pratica per prevenire – o quantomeno – ritardare l’insorgere del problema.

  • pulire il lavello dopo ogni utilizzo ed evitare assolutamente di lasciare residui di cibo sul filtro durante la notte
  • utilizzare un filtro che trattenga qualsiasi residuo e lasci passare solo i liquidi
  • spruzzare una soluzione di acqua e oli essenziali alla menta
  • mantenere in buone condizioni i giunti dei tubi
  • pulire e liberare i tubi almeno una volta al mese

Altre guide tematiche

Sei hai trovato utile questa guida sui cattivi odori del lavandino, ti possono interessare anche:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close