Orto e giardino

Ciottoli bianchi: tante idee per abbellire il tuo giardino

Cosa sono, come si possono usare e come pulirli

I ciottoli bianchi sono un prodotto impiegato a scopo decorativo in giardini e aree verdi.
Bianchi e perfettamente levigati, sono un elemento di design raffinato che si adatta sia ai giardini più moderni che a quelli classici, un po’ vintage e romantici, in stile inglese.

Ciottoli bianchi: tante idee per abbellire il tuo giardino

I ciottoli si prestano per svariati utilizzi: dalla realizzazione di un giardino a secco alla creazione di bordure che delimitano vialetti ed aiuole. Inoltre, sono un prodotto resistente e che richiede poca manutenzione.

Cosa sono i ciottoli bianchi

I ciottoli sono pietre dalla caratteristica forma tondeggiante, che assumono in maniera naturale, ad esempio a causa della levigazione dell’acqua o con l’inevitabile passare del tempo, oppure attraverso apposite lavorazioni meccaniche.

In base al materiale da cui sono costituiti, i ciottoli sono tondi o ovoidali, ed aventi superficie più o meno levigata.

I ciottoli bianchi sono molto usati per l’arredamento e la decorazione dei giardini. Grazie al loro luminoso candore, spiccano nell’erba. Come meglio vedremo più avanti, numerosi sono i possibili utilizzi.

A cosa servono i ciottoli bianchi

Molto spesso, nei giardini, vengono utilizzati i sassi bianchi. Nello specifico, viene scelto il loro impiego per i seguenti motivi:

  • creazione di aiuole, bordure decorative e vialetti
  • risoluzione con stile di zone dove le piante non riescono a crescere, ad esempio perché poco esposte alla luce o perché difficili da raggiungere per la manutenzione
  • dare più luce al giardino
  • creare bei contrasti cromatici con le piante ed altre pietre
  • impreziosire piccoli spazi

Vantaggi

Il diffuso impiego dei ciottoli bianchi trova risposta nei numerosi vantaggi che tale materiale offre.

  • Sono durevoli nel tempo
  • Hanno una buona permeabilità
  • Richiedono poca manutenzione
  • Garantiscono un corretto drenaggio dell’acqua piovana
  • Costituiscono una soluzione economica
  • Permettono di ottenere effetti decorativi diversi in base alla posa

Come si usano i ciottoli bianchi

Il principale impiego dei ciottoli bianchi ha scopo ornamentale-decorativo per l’architettura di interni ma, soprattutto, per gli spazi esterni.

Vengono infatti applicati e posizionati all’esterno, per dar vita a finiture di pregio di vialetti e giardini, sia privati che pubblici. In particolare, sono indicati per la realizzazione di bordure e di aiuole, o per impreziosire alcune tipologie di giardini (es. giardino roccioso o giardino zen), dove l’elemento decorativo è fondamentale.

Quantità

Prima di procedere con la creazione di un progetto, è importante calcolare il quantitativo di materiale necessario. Per dare un’idea indicativa, è bene considerare che per riempire 1mq di superficie sono necessari dai 2 ai 3 sacchi di sassi da giardino, ognuno da 25 Kg.

Alcune idee di utilizzo dei ciottoli bianchi

Abbiamo già detto che i sassi bianchi da giardino hanno principalmente scopo decorativo. Lasciandosi ispirare dall’estro e dalla fantasia, le possibilità di impiego sono davvero innumerevoli. Ecco qui di seguito alcune idee di utilizzo.

Pavimentazione

Posizionare dei ciottoli ai lati di un percorso pedonale è utile per interrompere la monotonia di un camminamento in giardino. Oltre a creare le bordure, i ciottoli possono essere anche inseriti fra le fughe per creare motivi decorativi.

Aiuola

Uno dei principali utilizzi dei ciottoli consiste nella creazione di una aiuola. Vediamo allora come procedere per crearne una.

  • Per prima cosa è necessario ripulire il terreno rimuovendo foglie, erbacce e detriti di vario genere
  • Lavorare quindi il terreno con un rastrello e poi livellarlo tramite un rullo
  • Su tutta l’area dell’aiuola stendere un telo pacciamante in modo tale che i sassi bianchi non vengano a contatto diretto col terreno, sprovandosi a causa dell’inevitabile umidità
  • Definire i limiti dell’aiuola con bordure realizzate con pietre e/o sassi piuttosto grandi. In alternativa, è possibile anche creare le bordure in altri materiali, quali legno, plastica, lamiera o altro
  • A questo punto, comporre l’aiuola di sassi. Prima vanno piantumate le specie vegetali prescelte, in una buca raggiungibile tramite un taglio a “X” eseguito nel telo
  • Poi si procede con la distribuzione dei sassi decorativi

Nonostante un’aiuola con sassi possa essere posizionata a qualunque esposizione, è bene evitare l’ombra totale, in quanto presenta notevoli valori di umidità, condizione che, col tempo, va ad alterare l’originario candore dei ciottoli bianchi, compromettendo così’ il risultato estetico finale.

ciottoli bianchi
L’utilizzo di ciottoli bianchi in un giardino alla giapponese.

Pacciamatura

Oltre che valenza estetica, i sassi da giardino possono essere utilizzati a scopo pratico. Distribuirne uno strato spesso 5 centimetri costituisce una valida pacciamatura per il terriccio delle aiuole, utile in estate per controllare l’evaporazione dell’acqua ed impedire lo sviluppo di erbacce, e in inverno per proteggere la terra dal gelo.

Anche in questo caso, però, è sempre bene stendere un telo pacciamante fra il terreno e i sassi.

Acciottolato

Creare un percorso acciottolato è piuttosto facile.

Anzitutto si deve preparare il sottofondo con uno strato di sabbia ben compattata con un rullo manuale. Volendo, al fine di aumentare il drenaggio e rendere la pavimentazione più stabile, si può prendere in considerazione l’idea di alternare strati di sabbia con strati di ghiaia grossolana.

Una volta preparata la base, procedere con la posa dei ciottoli. Questa operazione si esegue a mano, aiutandosi con un piccolo martelletto per scavare i singoli spazi nella sabbia. È importante che tutti i ciottoli risultino alla medesima altezza.

Un’altra tecnica per la posa dei ciottoli consiste nell’ appoggiare i ciottoli sul terreno e poi colmare le fughe con la malta.

Muretti e sedute con sassi

Con un po’ di abilità manuale, è possibile creare dei muretti decorativi o delle sedute. Per prima cosa occorre realizzare una rete elettrosaldata, della misura che serve, lasciando aperta la parte superiore. Per fissare la struttura nel terreno occorre sistemare ai vertici 4 tondini di ferro. Per tenere unite le quattro pareti di rete e collegarle ai tondini, si utilizza invece del fil di ferro.

Creata la struttura, questa va riempita con sassi grandi tutti più o meno uguali.

Utilizzando il medesimo procedimento tecnico, è possibile anche creare delle sedute. In questo caso, la parte superiore del parallelepipedo va chiusa usando una rete metallica zincata. Dopodiché, per renderla maggiormente confortevole, sulla seduta andranno sistemati dei cuscini.

Disegni a mosaico

I più abili, infine, possono realizzare dei disegni a mosaico da introdurre su pareti e pavimentazioni. In questo caso, per un’ottima resa, si consiglia l’utilizzo di ciottoli piuttosto piccoli.

Come pulire i ciottoli bianchi

La bellezza dei ciottoli bianchi da giardino è data proprio dal loro loro colore candido e cangiante. Col passare del tempo e a causa delle intemperie, però, questi tendono a perdere la loro luminosità originaria. Ma pulirli per farli tornare al loro originario splendore è davvero facile.
Vediamo come procedere.

Il metodo più pratico è quello di ricorrere ad un semplice lavaggio con un tubo ad alta pressione. Dopodiché, per eliminare l’eventuale sporco rimasto, provare a sfregarlo via usando una spazzola o una spugna abrasiva con acqua e detersivo per piatti o con acqua e aceto di vino bianco.

Pulizia dei ciottoli grandi

Vediamo ora come pulire i sassi più grandi.

  • Togliere i sassi dalla loro collocazione e passarli al setaccio con una rete metallica per togliere i detriti più grossi
  • Riporre i sassi in un contenitore molto capiente, ad esempio una carriola
  • Nel frattempo, riempire un secchio con 20 litri di acqua e 50 ml di candeggina
  • Vuotare la miscela ottenuta sulle pietre in modo tale che siano completamente sommerse
  • Far riposare per 24 ore
  • Trascorso il tempo di posa indicato, scolare la soluzione di acqua e candeggina e riposizionare i sassi nella loro collocazione originale

Consigli per la manutenzione

Avere ciottoli nel giardino è molto comodo in quanto richiedono una manutenzione minima. Ogni tanto, con il rastrello, vanno eliminati detriti e foglie che si sono depositati.

Periodicamente vanno puliti come appena sopra spiegato. Inoltre, una volta l’anno, occorre nebulizzare le pietre con un prodotto igienizzante e antimuffa.

In fase di posizionamento, è bene sapere che i ciottoli collocati in piena ombra risulteranno essere maggiormente soggetti all’umidità, e quindi alla conseguente formazione di muschio, che può provocare l’ingiallimento degli stessi sassi bianchi.

Rimozione delle erbacce infestanti fra i ciottoli

È facile che trai ciottoli crescano le erbacce. Per eliminare le malerbe, ci sono varie soluzioni da mettere in pratica:

  • rimozione manuale (ideale per le aree piccole)
  • acqua bollente
  • sale, facendo però molta attenzione a non farlo andare in contatto con le altre piante
  • diserbante

Che differenza c’è tra ciottoli bianchi e graniglia

Quando si parla di sassi da giardino, spesso si utilizzano tanti termini in maniera impropria. Facciamo allora un attimo chiarezza.

I ciottoli, che possono essere bianchi ma anche di altri colori, sono pietre dalla forma tondeggiante e la superficie levigata. Un esempio classico è dato dai ciottoli bianchi di Carrara.

La graniglia, invece, è lo spaccato. Molto simile alla ghiaia, si tratta di pietra che viene spaccata in tanti piccoli pezzi dalle forme irregolari. A volte la graniglia viene lavorata tramite appositi macchinari per ottenere una leggera levigatura.

ciottoli bianchi e granaglia
Sia coi ciottoli bianchi che con la granaglia si possono ottenere risultati sorprendenti in giardino.

Dove si comprano

In natura, ciottoli, sassi e pietre sono facilmente reperibili lungo i corsi e i bacini d’acqua. Tuttavia, in Italia, il Codice Civile (art. 822) proibisce la raccolta di ciottoli dai greti dei fiumi e dalle rive dei laghi, senza specifica autorizzazione, poiché le predette aree sono di proprietà del demanio.

La soluzione più pratica e legale, consiste dunque nell’acquistare le pietre da giardino nei garden center. In genere vengono venduti in sacchi di carta o polietilene in quantità medie di 25 Kg circa.

Quanto costano i ciottoli bianchi

Si tratta di un prodotto abbastanza economico. Di media, un sacco da 25 kg costa tra gli 8 e i 25 euro. Il range di prezzo dipende fondamentalmente dalla provenienza, e quindi dalla qualità dei ciottoli, nonché dalla eventuale lavorazione a cui sono stati sottoposti.

Approfondimenti tematici

Se il giardinaggio è la tua passione, puoi trovare altre informazioni utili sul terreno ed anche su varie attività riguardanti orto e giardino anche in questi articoli:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio