Categories: Orto e giardino

Come eliminare le formiche in modo naturale dalla vostra casa e dal vostro giardino

Ecco tante strategie efficaci per allontanarle e prevenirle nella vostra casa e negli ambienti esterni

Scopriamo come eliminare le formiche in casa e in giardino grazie a efficaci rimedi naturali.

Come eliminare le formiche in modo naturale dalla vostra casa e dal vostro giardino

L’inizio della stagione primaverile segna spesso anche il ritorno degli insetti, ed in particolare le formiche, che possono rispuntare anche in casa anche di chi vive in città.

Cercheremo quindi di  correre ai ripari e di organizzarsi evitando ovviamente sostanze tossiche e pesticidi e adottando esclusivamente  rimedi naturali contro le formiche, a costo quasi zero e senza pericoli, soprattutto se in giro per casa ci sono bambini e animali.

Eccovi quindi tanti consigli per allontanare questi insetti in modo naturale, utilizzando esclusivamente sostanze e rimedi non chimici, perché a volte questi insetti utilissimi possono non essere graditi.

Quali sono le formiche più diffuse

Ci sono diverse specie di formiche in Italia, le più comuni che potrete ritrovarvi sia in casa che negli spazi esterni sono:

  • formiche nere (Ochetellus) e nere dei giardini (Lasius niger), le principali specie, che invadono casa e giardino.
  • formiche del legno o formiche carpentiere (Camponotus),vivono del legno delle case e possono essere nere o rosse, sono più grandi delle formiche ordinarie. Non devono essere confuse con le termiti.
  • formiche rosse (Formica rufa Linnaeus), vivono all’aperto in boschi e giardini, amano nidificare nel terreno, ma non disdegnano la casa, e mordono. Sono più piccole delle formiche nere.

In totale, le formiche esistono più di 15.000 specie in tutto il mondo. Qualcuna invaderà pure la vostra casa!

Perché le formiche invadono casa

Non sono insetti pericolosi per l’uomo, sono però fastidiosi. Di solito vivono in formicai creati in tronchi, nel terreno, nelle crepe dei muri o nelle fessure del legno e sebbene abbiano un periodo di scarso metabolismo in inverno, non vanno in ibernazione. Questo significa che ai primi caldi, si ‘risvegliano’ e possono anche entrare nelle case alla ricerca di cibo per sfamare l’intera colonia.

Gli avanzi e i dolci sono gli alimenti più ambiti, e non è raro vederle in giro nei bidoni della spazzatura, in cucina o in dispensa.

Possono infiltrarsi attraverso le finestre e dai telai delle porte, attraverso fessure nei muri di casa o attraverso i tubi dell’acqua.

Anche le piante veicolano le formiche, che potrebbero essere già lì quando le avete acquistate o portate da fuori.

Quando una di loro individua una fonte di cibo, tornerà al nido per avvertire le sorelle. Lungo il cammino rilascia una sostanza, il cui odore serve da GPS per le altre formiche, che non avranno difficoltà a trovare l’alimento scoperto dalle prime formiche. E più vanno avanti e indietro, più l’odore diventa e più facilmente le formiche arrivano all’obiettivo.

Un buon repellente deve spezzare questa traccia ‘odorosa’. Per questo sono indicate sostanze naturali profumate.

Come eliminare le formiche in casa

Pur non essendo pericolose ed essendo in generale vitali per l’ambiente, le formiche hanno la tendenza ad esplorare e a colonizzare e  rischiano di invadere letteralmente l’ambiente domestico se non tenute sotto controllo.

In genere, la presenza di questi insetti testimonia il fatto che abbiano trovato residui di cibo di cui nutrirsi, per cui è fondamentale prestare particolare attenzione alla cura dell’igiene domestica.

Per evitare l’invasione di questi e altri insetti, prima di tutto è importante una buona prevenzione. Ecco alcuni semplici consigli:

  • Conservate gli alimenti in contenitori chiusi ermeticamente o che non siano ‘attaccabili’ dalle formiche.
  • Pulite regolarmente la cucina, la casa e anche il terrazzo con l’aspirapolvere per rimuovere tutte le piccole briciole e i rifiuti che potrebbero attirarle.
  • Pulite con un pulitore a vapore una volta al mese.
  • Controllate gli infissi ed eventuali buchi o crepe nei muri di casa, stuccando eventuali spazi vuoti che possono diventare un punto di ingresso per le formiche nella vostra casa.
  • Controllare la canna fumaria, le tubazioni di scarico e adduzione e gli altri condotti.
  • Innaffiate generosamente o lasciate asciutta a seconda del tipo, la pianta infestata dalle formiche. Oppure toglietela da casa.
  • Tenete pulite le grondaie, luogo ideale per le formiche per trovare i materiali con cui costruire il nido.
  • Tenete la legna da ardere lontano da casa e rimuovete al più presto possibile quella marcia che potrebbe essere presente in casa vostra.

Per evitare di ricorrere a spray chimici dannosi per la salute e per l’ambiente si può cercare di ricorrere a dei semplici metodi naturali.

Come eliminare le formiche in casa con metodi naturali

Ed ora, ecco tutte le sostanze utili per cercare di ridurre l’invasione delle formiche in casa in modo naturale.

  • Succo di limone. Riempire un contenitore spray con succo di limone e spruzzatelo vicino alle aperture come soglie, davanzali e crepe nei muri. Metterete fuori uso la capacità di orientamento delle formiche. Si rivela molto efficace e innocuo, perfetto per la cucina.
  • Cannella. Sia sotto forma di olio essenziale che in polvere, la cannella le mantiene lontane perché il suo odore non è tollerato da questi insetti.
  • Menta. Anche la menta costituisce un utile rimedio naturale in questi casi: occorre mettere qualche fogliolina di questa pianta sui davanzali e intorno alle porte, oppure 10 gocce di olio essenziale di meta piperita miscelate in 1 bicchiere d’acqua, e spruzzatele presso i possibili varchi per la casa. In più avrete anche il vantaggio di avere un buon odore in casa.
  • Pepe di Cayenna. Ha un’azione repulsiva. Cospargetene della polvere macinata dove vedete le colonie.
  • Aglio. Spicchi e pianta hanno un odore sgradevole per le formiche. La pianta di aglio, anche la varietà ornamentale, è ideale da coltivare nell’orto.
  • Alloro. Le foglie di alloro sbriciolate in sacchettini di garza tengono lontano le formiche in dispensa e lasciano un buon odore.
  • Chiodi di garofano. Sono un repellente estremamente efficace contro le formiche e si possono usare in molte zone della casa. Lasciare i chiodi di garofano interi dove avete visto file di insetti, ad esempio sul piano della cucina, vicino al battiscopa.
  • Fondi di caffé. Non uccidono el formiche, ma le allontannano. I fondi del caffé (che possono trovare una valida opportunità di riciclo in questo modo) sono quindi un ottimo repellente per questi insetti.
  • Aceto. Molto efficace se distribuito con un contenitore spray nei punti più cruciali, vicino al nido, sui davanzali delle finestre, in cucina, insomma ovunque esse abbiano un passaggio. L’aceto si asciuga rapidamente, l’odore diventa, per noi, impercettibile in breve tempo ma per le formiche no, per loro funziona come repellente.
  • Miele. Un metodo alternativo naturale e a basso costo è l’uso del miele che attira le formiche, che ha funzione di esca. Mettete nelle vicinanze dei loro passaggi dei contenitori con un po’ il miele, le formiche, attirate, entreranno nel contenitore e vi rimarranno inevitabilmente intrappolate.

Inoltre, le formiche non tollerano la polvere finissima, quindi spargete ovunque:

  • Carbonato di calcio, ottimo deterrente da spolverare lungo i davanzali, le porte e gli angoli e persino lungo i muri e il perimetro di una stanza che ne è già invasa.
  • Gesso. Potrete disegnate delle linee lungo le soglie di casa, vi staranno lontane, una sorta di vera e propria frontiera anti formiche.

Borotalco contro le formiche

Il borotalco è un’altra sostanza fine che le formiche non apprezzano. Innanzitutto, nel momento in cui si constata l’effettiva invasione delle formiche in casa.

Occorre individuare il punto di accesso principale, di solito collocato negli angoli vicino alle porte o alle finestre, cospargendo in quel punto del borotalco.

Come eliminare le formiche dalla cucina

La presenza di alimenti impone in questo ambiente l’uso di sostanze sicure, anche se inavvertitamente ingerite.

Il succo di limone, spruzzato laddove avete notato il passaggio di questi insetti è tanto efficace quanto innocuo per la salute e in più disorienta la formica, che non ritrova più la strada del nido.

Anche l’aceto è efficace, ma non dà problemi se ingerito. Spruzzatelo puro nei punti più ‘frequentati’ dagli insetti, anche all’interno dei pensili e della dispensa, farà allontanare le formiche, che non sopportano il suo odore acre, in un paio di giorni.

Come eliminare le formiche in bagno

Una miscela di acqua saponata (in una bottiglia spray piena ne basta una grossa goccia) può essere utile ad uccidere le formiche che già ci hanno invaso il bagno.

Sull’entrata della loro colonia si può anche versare dell’acqua bollente, ma ci sembra onestamente un rimedio crudele.

Come eliminare le formiche con le ali in casa

Per eliminare le fastidiose formiche con le ali potete anche preparare un mix a base di borace, acqua e zucchero, da posizionare in vari punti della vostra casa.

Ricavate una pasta mescolando questi ingredienti e spalmatela su dei cartoncini da posizionare dove arrivano questi insetti.

Ne porteranno alcuni pezzetti nella loro colonia e saranno uccisi per avvelenamento. Ricordatevi che la pasta va rinnovata ogni 2 giorni perché si secca e perde efficacia.

In un paio di settimane vi sbarazzerete delle fastidiose formiche.

Piccole formiche in casa

Le piccole formiche nere o rosse possono entrare in casa vostra attraverso molti varchi, quindi controllare la presenza di crepe e fessure intorno a finestre, telai di porte, infissi e altri possibili ingressi.

Se vedete le formiche a casa vostra, seguitele per trovare il loro punto di ingresso. Una volta che avete scoperto da dove  entrano, dovete chiudere i varchi. Sigillate crepe e fessure con silicone e stucco, magari inserendo un prodotto repellente come il borace, la cannella o fondi di caffè prima di chiudere il foro. I sigillanti in latice e quelli acrilici siliconati non sono efficaci perché possono essere scavati.

Cospargete poi di fondi di caffè il perimetro esterno della casa, lungo il muro o il giardino e nei luoghi dove avete notato le formiche.

Come eliminare le formiche nei muri

Prima di tutti bisogna seguire la linea che formano questi insetti per ritrovare il buco o la crepa che ospita il loro formicaio.

Poi va stuccato e chiuso per bene. Un buona spruzzata di aceto puro sul muro aiuterà a sbarazzarsi della colonia che ha già invaso la parete e casa vostra perché elimina le vie olfattive tracciate dalle formiche per indirizzare le loro ‘amiche’.

Rimedi naturali contro le formiche: bicarbonato

Ecco una ricetta facile e super efficace per eliminare naturalmente questi piccoli animaletti dalla vostra casa.  Si tratta di una trappola a base di bicarbonato e zucchero a velo.

In un tappo di quelli larghi, come quelli della bottiglia di sugo ad esempio, mettete 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 1  di zucchero a velo.

Mescolate bene e collocate 2 o 3 coperchi pieni di questa miscela nelle zone strategiche della casa. Dopo pochi giorni, il numero di formiche diminuirà drasticamente.

Come eliminare le formiche dalle piante

POtete innaffiare abbondantemete la pianta infestata o lasciarla senz’acqua per alcune settimane, a seconda della varietà e del suo grado di sopportazione alla mancanza o all’abbondanza di irrigazioni.

Come eliminare le formiche dal giardino

In giardino è importante sapere come eliminare le formiche direttamente piantando delle piante che hanno un odore sgradito a questi insetti, come la menta, i peperoncin, l’aglio e l’alloro.

La terra di Diatomee o farina fossile è un insetticida naturale per il controllo di parassiti e per il trattamento di infestazioni di vario genere. Rompe l’esoscheletro delle formiche e le fa morire di disidratazione. Non è tossico per gli esseri umani, ma è bene non respirare le particelle di questa fine polvere. Potete anche creare delle barriere tra le aiuole con questa terra di Diatomea.

Una volta rilevato il formicaio, potete spruzzare tutto intorno al formicaio dell’acqua addizionata con del detersivo liquido.

Come eliminare le formiche dall’orto

Passiamo ora ad un rimedio specifico per l’orto. Ricordiamo però che questi anuimaletti svolgono un’importante funzione ecologica, perché si cibano di afidi e cocciniglie, puliscono il terreno attorno alle piante, nutrendosi di insetti morti e anche di rifiuti, e naturalmente amano anche le piantine che si coltivano, specie el più dolci come le fragole. Ioltre, contribuiscono ad aerare naturalmente la terra, scavando gallerie.

Per prima cosa individuate i caratteritici buchi nel terreno di accesso al formicaio. Versateci sopra acqua bollente. Poi piantate delle piante di garofano e di aglio e aromatiche come la menta. Queste piante hanno fiori il cui odore è respingente e le terrà lontane dalle piante che coltivate. Questa combinazione di fiori e piante odorose permette di tenerle lontane o almeno di ridurne i danni. Si può anche attirarle in un altro luogo del giardino, con esche dolci.

Zucchero in polvere e bicarbonato

Se le formiche hanno invaso specialmente il giardino o l’orto, potete sconfiggerle spargendo nei punti critici un mix di bicarbonato di sodio, zucchero a velo e lievito di birra in polvere, quest’ultimo deve essere 1/3 del volume totale. Il composto va cosparso nei punti più frequentati dalla formiche, lo zucchero a velo le attrae, mentre il bicarbonato e il lievito di birra le uccidono.

Poiché le formiche producono una sostanza acida per difendersi, la miscela di bicarbonato di soda con zucchero al velo, sistemato nei punti ‘strategici’ vedrete le formiche soccombere dopo un po’.

Se la formica, oltre a nutrirsi, lo porta nel formicaio, probabilmente altre formiche, compresa la regina, se ne nutriranno e non avranno via di scampo. La raccomandazione è di fare in modo che il composto non vada a contatto con acqua, altrimenti non è più efficace.

Come eliminare le formiche in casa con prodotti chimici

Se non riusciamo a combattere l’invasione primaverile delle formiche in nessun modo, è possibile utilizzare insetticidi chimici, ma ricordate che sono generalmente pericolosi per le persone, per gli animali e anche per l’ambiente.

Borace per eliminare le formiche

Il borace (sodio borato o sodio tetraborato decaidrato) è un importante composto del boro dalla consistenza polverosa, bianco bianco, che si dissolve facilmente nell’acqua e si secca se lasciato esposto all’aria. Usato per le pulizie, avvelena le formiche, ma non è tossico per l’uomo.

Se volete sapere come eliminare le formiche con questo prodotto, vi basterà preparare delle esche, la polvere si deposita sugli insetti e viene portata al formicaio, avvelenando tutta la colonia.

Mescolate dunque 1 cucchiaio di miele con 1 di borace e spalmate la miscela su supporto di cartone o di plastica da posizionare nelle zone di passaggio delle formiche. Il veleno, trasportato nel formicaio, eliminerà lentamente tutte le formiche. Meglio porre queste esche di notte, quanto le formiche escono a cercare il cibo.

Se avete animali domestici o bambini per casa che possono avere accesso al borace, potete mescolare 1 tazza di acqua calda con 1/2 tazza di zucchero a 3 cucchiai di borace. Imbibitene dei pezzi di cotone e posizionateli su piattini o tappi di bibite vicino ai punti d’ingresso.

Q&A: le risposte alle vostre domande

Cerchiamo ora di rispondere ad alcune delle domande che ci avete inviato sulla nostra pagina Facebook.

Come individuare e sigillare i punti di ingresso delle formiche in casa?

Sigillare i punti di ingresso delle formiche è un passo importante per prevenire l’accesso e l’infestazione.

Tuttavia, se l’infestazione è grave o persistente, potrebbe essere necessario consultare un professionista per un trattamento più completo e mirato.

Eccovi comunque i passaggi: da seguire

    • Osservate il percorso delle formiche: segui attentamente il percorso delle formiche per identificare da dove entrano in casa. Potrebbero essere finestre, porte, crepe nel pavimento o nelle pareti, fori nel muro o altre aperture.
    • Cercate crepe e fessure: Ispeziona attentamente le pareti, i pavimenti e le finestre alla ricerca di crepe, fessure o buchi. Le formiche possono sfruttare anche le più piccole aperture per entrare in casa. Concentratevi sulle zone in cui avete notato la loro attività.
    • Sigillate le fessure e le crepe: Utilizzate mastice, silicone o malta per sigillare accuratamente le fessure e le crepe che hai individuato. Assicurati di coprire completamente gli spazi in modo che le formiche non possano passare attraverso di essi. Puoi utilizzare anche nastro adesivo resistente per sigillare temporaneamente i punti di ingresso fino a quando non sarà possibile effettuare una riparazione più permanente.
    • Controllate le finestre e le porte: Assicurati che le finestre e le porte siano dotate di guarnizioni a tenuta d’aria intatte. Sostituisci o ripara qualsiasi guarnizione danneggiata che potrebbe permettere alle formiche di entrare.
    • Utilizzate anche barriere fisiche: Se individui un punto di ingresso frequente per le formiche, puoi posizionare barriere fisiche per impedire loro di passare. Ad esempio, puoi utilizzare nastro biadesivo o olio di menta piperita lungo il percorso delle formiche per dissuaderle.
    • Mantenete la pulizia: Le formiche sono attratte dai residui di cibo, quindi assicurati di mantenere una buona pulizia in cucina e in altre aree della casa. Pulisci subito le briciole, chiudi ermeticamente i contenitori di cibo e svuota regolarmente i cestini. Questo aiuterà a ridurre l’attrattiva per le formiche e a mantenere la tua casa più protetta da un’infestazione.

Quali sono gli odori che allontanano le formiche?

Ci sono alcuni odori che possono aiutare a allontanare le formiche ma potrebbe essere necessario combinare queste soluzioni con altre misure di controllo delle infestazioni per ottenere risultati più efficaci.

Questi odori potrebbero non funzionare con tutte le specie, quindi potrebbe essere necessario adottare diverse strategie a seconda del tipo di infestazione. Ecco alcuni esempi:

  • Menta piperita: Le formiche non sopportano l’odore della menta piperita. Puoi utilizzare olio essenziale di menta piperita diluito in acqua e spruzzarlo lungo i punti di ingresso delle formiche o lungo i loro percorsi per dissuaderle.
  • L’odore della lavanda può respingere le formiche. Puoi utilizzare olio essenziale di lavanda diluito in acqua e spruzzarlo intorno alle aree in cui le formiche sono più attive.
  • Anche l’odore pungente del peperoncino di Cayenna le può allontanare. Puoi creare una soluzione mescolando peperoncino di Cayenna in polvere con acqua e spruzzarla lungo i punti di ingresso o sui percorsi delle formiche.
  • L’aceto bianco ha un odore sgradevole per le formiche. Potete diluirlo con acqua e spruzzarlo sulle superfici o lungo i punti di ingresso per scoraggiarle.
  • Anche l’odore dei chiodi di garofano può fungere da repellente. Puoi mettere dei chiodi di garofano in sacchetti di stoffa e posizionarli vicino ai punti di ingresso o lungo i percorsi delle formiche.
  • Infine anche l’odore fresco del limone può aiutare a tenerle lontane. Puoi spremere il succo di limone e diluirlo con acqua, quindi spruzzarlo intorno alle aree infestate dalle formiche.

Altri consigli per gli insetti

Eccovi invece dei suggerimenti per risolvere altre invasioni non graditissime della vostra abitazione:

Published by
Elle