Pulizia della casa

Come togliere la cera dai tessuti: la guida pratica

Metodi a caldo e a freddo per risolvere un guaio piuttosto comune

Le candele sono un oggetto molto amato. Spesso colorate e profumate, le si utilizza spesso come semplice oggetto d’arredo che funge anche da profumatore d’ambiente. Per una cena romantica, poi, sono il centro tavola perfetto per creare la giusta atmosfera. Tanto belle e suggestive, peccato però che le candele hanno un grosso difetto: quando si sciolgono e colano, può capitare che macchino la tovaglia o altri tessuti.
Niente paura, il danno si può riparare. Basta conoscere i sistemi più adeguati per eliminare la cera senza rovinare il tessuto. Vediamo allora come togliere la cera dai tessuti.

Come togliere la cera dai tessuti: la guida pratica

Come togliere la cera dai tessuti in cotone

Spesso si utilizza la candela come centro tavola. E’ quindi facilissimo che la cera sciolta coli e vada a macchiare la tovaglia che, in genere, è di cotone. In questo caso, non bisogna farsi prendere dal panico e non bisogna cercare di togliere subito la cera con l’acqua o altri sistemi. Il cotone, così facendo, assorbirebbe la cera creando una macchia davvero difficile, poi, da eliminare. Attendere quindi che la cera si raffreddi, solidifichi e formi una crosta dura. A questo punto, raschiare via la cera indurita usando una spatola o un coltello dalla punta tonda, non seghettato né troppo affilato per non lacerare il tessuto. Operare con gesti lenti ma decisi.

Per velocizzare la procedura di solidificazione della cera, si può mettere il capo macchiato in freezer, dopo averlo opportunamente sistemato in un sacchetto, e lasciarlo a “congelare” per un mezz’ora circa. Trascorso tale periodo di tempo, estrarre il capo dal congelatore, controllare che la cera si sia solidificata a sufficienza e procedere a raschiarla via come sopra spiegato.

Tale tecnica va usata solo con tessuti piuttosto resistenti, come appunto il cotone.

Come togliere la cera dai tessuti con ferro da stiro

Sistemare sotto il tessuto macchiato un asciugamano o un panno di cotone. Sopra la macchia, poggiare un foglio di carata da cucine o dei tovaglioli di carta. A questo punto, passare ferro da stiro impostato ad una temperatura medio-bassa. Grazie al calore, la cera si scioglierà e si andrà ad attaccare alla carta assorbente. Se necessario, ripetere l’operazione più volte sostituendo altra carta assorbente fino ad aver eliminato tutti i residui cerosi.

La stessa tecnica la si può adottare sostituendo la carta assorbente con dei fogli di carta velina e il ferro da stiro con un asciugacapelli. Ovviamente, ci vorrà più tempo.

Come togliere la cera dai tessuti sintetici

Far bollire dell’acqua e poi immergervi il tessuto. La cera salirà in superficie dopo essersi staccata. Al termine, asciugare con un phon a temperatura bassa.

Come togliere la cera dai tessuti con l’alcol

Sempre per situazioni d’emergenza, è possibile provare con l’alcool denaturato. Basta spruzzane un poco su un vecchio spazzolino e strofinare sulla macchia fino alla completa rimozione.

Attenzione: utilizzare questa tecnica solo in casi di estrema urgenza, e comunque, non sui capi delicati!

come togliere la cera dai tessuti
Niente paura! Le macchie di cera sono difficili, ma non certo impossibili.

Metodi per togliere gli aloni di cera

Dopo aver eliminato le macchie di cera con uno dei metodi appena spiegati, quasi sicuramente, la cera avrà lasciato un fastidioso alone, specie se si trattava di cera colorata.

In questo caso, il rimedio più efficace è mettere il capo in ammollo in una soluzione composta da mezzo litro d’acqua + 2 cucchiai di bicarbonato oppure di smacchiatore a base d’ossigeno. Volendo, è possibile aggiungere anche 2 cucchiai di aceto bianco. Lasciare in ammollo per varie ore o per una notte intera. Quindi procedere con il risciacquo.

In alternativa, è anche possibile versare del detergente liquido direttamente sull’alone: prima di procedere, si consiglia di provare il prodotto su un angolo nascosto del tessuto.

Infine, procedere con il normale lavaggio, a mano o in lavatrice.

In caso di macchie di cera su tessuti delicati, come lana e seta, è preferibile rivolgersi ad una lavanderia.

Altri consigli per pulire i vostri vestiti

Non ci sono solo le macchie di cera da combattere, un tessuto si può rovinare in tanti altri modi.

Nella nostra guida alla pulizia ecologica troverete tantissimi trucchi e rimedi della nonna per svolgere i più comuni lavori casalinghi e per produrre detersivi naturali, con enorme beneficio per il portafoglio e l’ambiente.

Inoltre, sullo specifico argomento macchie, ti potrebbero interessare anche queste guide:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio