Cyclette: pro e contro di questa alternativa alla bicicletta

di Alessia del 25 agosto 2017

La cyclette è un attrezzo fondamentale per chi vuole mantenersi in forma e ha poco tempo per frequentare la palestra. Ma anche in palestra è utilissima per svolgere un esercizio fisico dai grandi benefici. Ecco la nostra guida di approfondimento per conoscerla meglio.

La cyclette era stata pensata come un attrezzo da camera, ma in realtà in poco tempo è diventata uno degli strumenti più utilizzati anche in palestra.  Tanti sono i benefici che si possono ottenere con la costanza, a fronte di poche controindicazioni.

Può essere utilizzata anche dalle persone anziane ed è sempre a portata di mano, soprattutto quando fuori piove e fa freddo e non si ha proprio voglia di uscire. Inoltre, una volta fatto l’acquisto, non comporta ulteriori spese.

Proprio per questo motivo, chi ama mantenersi in forma ed allenarsi a casa, quasi sempre opta per una cyclette, magari da utilizzare alternativamente alla bicicletta.

Cyclette: come è fatta

Ma come è fatto questo attrezzo? Qual è il suo funzionamento?

La cyclette fu inventata da Keene P. Dimick nel 1968, quindi relativamente poco tempo fa. Si presenta con l’aspetto di una bicicletta comune, ma senza ruote. È sorretta difatti da una base poggiata al pavimento, dotata o meno di rotelline e protezioni in gomma.

Possiede un manubrio, che in alcuni casi si muove con funzione di vogatore, ed un pannello di comandi, oramai del tipo digitale in quasi tutti i modelli. Sul manubrio sono presenti anche dei sensori che inviano al pannello le informazioni sulla frequenza cardiaca e le calorie bruciate.

Da lì si possono impostare i vari parametri, come la resistenza, che può essere aumentata a piacere per rendere la pedalata più difficoltosa. La resistenza è una sorta di freno e può essere di diverso tipo: meccanica (nei modelli più economici), ad aria (molto rara) o magnetica ed elettromagnetica (sono le bici da camera più silenziose).

Il volano è un’altra componente importante: è agganciato ai pedali e altro non è che un disco metallico. La sua funzione è quella di rendere costante la velocità della pedalata, che altrimenti sarebbe disomogenea. In questo modo chi pedala avverte uno sforzo continuo.

Oggi esistono numerose tipologie di cyclette, come l’ellittica. Molte di queste sono state completamente modificate per permettere l’esecuzione di attività specifiche come lo spinning (è il caso della spin bike).

Cyclette benefici

Una volta compresa la struttura della cyclette, scopriamo quali sono i benefici che possono derivare dal suo utilizzo. Noi raccomandiamo, prima di cimentarsi con qualsiasi attività, di richiedere sempre il parere del proprio medico di base, soprattutto se si soffre di particolari patologie.

SPECIALE: Pilates esercizi: semplici e da fare a casa

Benefici per glutei e gambe

La cyclette è consigliata per tutti coloro che vogliono rassodare glutei e gambe. La pedalata coinvolge tutti i muscoli degli arti inferiori, compreso l’interno coscia, nota dolente per molte donne.

Benefici contro la cellulite

Oltre ai nostri rimedi naturali per la cellulite, non dimenticate l’importanza dell’attività fisica e del movimento per stimolare la circolazione sanguigna.

In questo la cyclette aiuta tantissimo ad asciugare le gambe, facendo perdere massa grassa e diminuendo quella fastidiosa buccia d’arancia.

Cyclette per dimagrire

Chi desidera perdere peso, può abbinare ad una dieta per dimagrire anche l’utilizzo della cyclette. Dopo diverse settimane si potranno notare i primi benefici, grazie allo smaltimento delle calorie in eccesso. Inoltre il vostro corpo inizierà a modellarsi e ad acquistare una maggiore tonicità muscolare.

Cyclette controindicazioni

Escluse particolari patologie che saranno valutate dal medico di volta in volta, non sono previste controindicazioni.

L’importante è assumere sempre una posizione corretta per evitare danni alla schiena. Inoltre la gradualità nell’inizio dell’attività va sempre rispettata.

cyclette

I benefici della cyclette sono notevoli e di diversa natura

Come usare la cyclette

Prima di salire sulla cyclette, regolate l’altezza di sedile e manubrio. La gamba deve essere ben distesa durante il movimento di pedalata e il bacino va tenuto dritto.

Se è la prima volta che vi cimentate con l’uso della cyclette è bene iniziare con i giusti tempi.

Si possono eseguire 10-15 minuti alla volta per passare, dopo alcune settimane, a 45 minuti per circa 2 volte a settimana. La sessione dovrebbe essere così strutturata:

  • Riscaldamento: pedalate a ritmo lento per almeno 5-10 minuti.
  • Fase intensiva: si pedala per circa 20 minuti a velocità maggiore, per poi aumentare ulteriormente.
  • Defaticamento: l’ultima fase prevede il rallentamento della pedalata per almeno 5 minuti.

Al termine della pedalata si raccomanda sempre di fare dello stretching.

Prezzi della cyclette

Come anticipato, oramai in commercio si possono trovare tantissimi modelli di cyclette, da quelli più economici e basic a quelli più sofisticati, con diverse funzioni.

Tutto dipende dai vostri obiettivi di allenamento e ovviamente dal budget a disposizione. Si può partire da una cifra base di circa 60 euro per arrivare a cyclette di nuova generazione di 600 euro e più.

Alcuni modelli consigliati per rapporto qualità/prezzo li potete trovare di seguito:

Oltre alle caratteristiche tecniche, sono anche gli accessori che fanno la differenza. Esistono ad esempio modelli con porta usb per ascoltare la musica o bici pieghevoli, comode soprattutto per chi ha poco spazio in casa.

Se vuoi mantenerti in forma, scopri anche le nostre guide:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment