I lavori da fare nell’orto nel mese di Novembre

di Carmen del 2 novembre 2011

Una volta terminati tutti i lavori di estirpazione e raccolta degli ortaggi estivi e drenato il terreno, siamo pronti per la semina. A Novembre si semina in piena terra fave, piselli, cicorie, radicchi, ravanelli e spinaci. E in semenzaio lattughe d’inverno. Mentre si trapianta il cavolo cappuccio primaverile, spicchi di aglio, bulbi di cipolle e di scalogno.

Lo scalogno è un ortaggio dal sapore più delicato e meno pungente della cipolla e dell’aglio. Non ha bisogno di particolari cure, l’unica accortezza è evitare di piantare i bulbi per due anni consecutivi sullo stesso terreno e farlo, quindi, riposare per quattro o cinque anni. Fra le varietà più famose c’è lo scalogno di Romagna, prodotto IGP, che si semina in questi mesi e si raccoglie a luglio. Va conservato in un ambiente fresco e asciutto, e possibilmente al buio. Possiede importanti proprietà digestive e antiossidanti, e grazie alla presenza di silicio rinforza capelli e unghie fragili. Si consiglia di piantare i bulbi a una distanza di almeno 15 cm e ad una profondità pari al doppio della loro lunghezza.

A Novembre si raccolgono frutti ricchissimi di vitamina C: arance, mandarini, kiwi. Pur non essendo nostrano – è originario della Cina – questo delizioso frutto verde si è ambientato molto bene in Italia, che attualmente è il primo paese produttore al mondo di kiwi. Contiene molta vitamina C, pari a 85 mg ogni 100 g, una quantità anche superiore a quella delle arance. I kiwi si raccolgono acerbi e si aspetta che maturino in maniera graduale. Un piccolo trucco per anticipare la maturazione è di sistemarli accanto a mele mature. Lo stesso metodo vale anche per le banane acerbe. Provare per credere.

Per chi nell’orto vuole piantare invece alberi da frutto, Novembre è un mese molto adatto. Ovviamente bisogna sempre considerare il luogo in cui si vive. Nel Nord Italia, dove il freddo arriva prima, il trapianto delle piante da frutto viene fatto fra settembre e ottobre, mentre al Sud il periodo di allunga. Prima di acquistare qualsiasi alberello individuate il posto più adatto dove collocarlo perché le piante hanno un loro habitat ideale. Decisa la sistemazione, scavate una buca abbastanza larga e profonda miscelando anche del compost per renderla più fertile. Interriamo tutte le radici della pianta stando bene attenti a non esagerare. La pianta deve poter respirare tranquillamente.

A Novembre le piogge e le gelate improvvise capitano più spesso, e in questi casi è bene proteggere con teli specifici le coltivazioni e gli alberi più delicati come gli agrumi. Ricordatevi di non annaffiare troppo spesso perché il terreno è più umido del solito. Il mese è adatto anche per le potature, ma affidiamoci ad esperti potatori altrimenti rischiamo di uccidere la pianta.

Come avrete capito, coltivare la terra è un lavoro impegnativo che dura tutto l’anno anche quando il terreno ci sembra spoglio e grigio.

Articoli correlati:
I lavori da fare nell’orto nel mese di Ottobre

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment