Ambiente

Insetticida: una guida pratica e completa

Tipologie, caratteristiche e consigli per l'acquisto e l'utilizzo

L’insetticida è uno strumento molto importante per la gestione dei parassiti. Ne esistono di vari tipi. Per questo è molto importante sapere scegliere il prodotto migliore da utilizzare per risolvere la propria problematica, che sia l’invasione di formiche in casa o l’attacco da parte di afidi e cocciniglia alle nostre piante nell’orto o in giardino.

Insetticida: una guida pratica e completa

Cos’è un insetticida

Gli insetticidi sono uno strumento fondamentale per la gestione dei parassiti, che possono nuocere, anche apportando problemi molto seri, a colture agricole, case e giardini.

L’insetticida è una sostanza naturale o sintetizzata che viene formulata per avere un’azione tossica, o comunque incompatibile, con la vita degli insetti.

Esistono vari tipi di insetticidi ed è importante saperli scegliere perché alcuni svolgono la loro azione tossica anche verso altri esseri viventi.

Tipologie di insetticida

Esistono vari tipi di insetticidi, che si differenziano fra loro per vari fattori.

Sostanza

In base al tipo di sostanza da cui sono caratterizzati, gli insetticidi possono essere:

  • chimici
  • naturali
  • biologici
  • a base di piretroide
  • a base di zolfo

Modalità di utilizzo

Gli insetticidi possono poi essere suddivisi in diverse categorie a seconda del loro modo di utilizzo.
La scelta dipende fondamentalmente dal fatto che se ne faccia un uso professionale o domestico, e, di conseguenza, dalle quantità necessarie.
Ecco le principali categorie di insetticidi.

  • Spray: già pronti all’uso in pratici flaconi dotati di nebulizzatori, sono i più facili e comodi da usare. Sono indicati soprattutto per la lotta agli insetti alati e striscianti
  • In polvere o granulari: spesso usati per la disinfestazione di insetti striscianti, soprattutto formiche
  • In gel: pronti all’uso, ne bastano quantità minime. Sono indicati per la lotta a blatte, scarafaggi e formiche
  • Concentrati: prodotti da diluire di cui sono sufficienti minime quantità. Ideali per la disinfestazione di vaste aree, vengono spesso impiegati per la lotta alle infestazioni di insetti volanti (come mosche e zanzare) o striscianti (tipo ragni, scarafaggi e formiche)
  • Antilarvali: indicati per lo sterminio di insetti in fase larvale, si trovano sotto forma liquida, granulare o in compresse

Effetti

Gli insetticidi possono inoltre essere categorizzati a seconda degli effetti che possono causare sugli insetti. In questo caso, possiamo distingue tra, insetticidi:

  • repellenti: cacciare via gli insetti dalle zone trattate per un effetto irritante (es. gli spray che allontanano mosche e zanzare)
  • residuali: hanno una efficacia che dura nel tempo dopo l’applicazione. La residualità può però essere soggetta alle condizioni atmosferiche; ad esempio, la pioggia può inficiarne l’efficacia e richiedere una ulteriore applicazione
  • abbattenti: intossicano gli insetti eliminandoli rapidamente. Tipologia indicata per i trattamenti su larga scala (es. disinfestazioni professionali)
  • no-biting: stordiscono l’insetto da trattare rendendolo così innocuo. Tipologia ideale per le zanzare
  • snidanti: inducono l’insetto a scappare dal suo nascondiglio, agendo sul sistema nervoso dell’insetto stesso. Tipologia indicata contro gli insetti striscianti che tendono ad annidarsi in piccoli spazi, come buchi e feritoie nei muri.

Come usare gli insetticidi in maniera sicura

Gli insetticidi sono molto utili ma vanno utilizzati in maniera corretta affinché non risultino dannosi per l’ambiente e la salute dell’uomo.
Per utilizzare correttamente gli insetticidi è bene adottare i dovuti accorgimenti:

  • leggere con attenzione le istruzioni riportate sull’etichetta del prodotto
  • indossare dispositivi di protezione individuale, come guanti, maschera e occhiali di sicurezza, per proteggere la pelle e le vie respiratorie dai prodotti chimici contenuti
  • applicare il prodotto limitatamente alle aree indicate sull’etichetta
  • gettare il prodotto seguendo le istruzioni riportate in etichetta circa il suo smaltimento

Come scegliere un insetticida

Abbiamo visto che esistono vari tipi di insetticida. Quando si deve scegliere un insetticida, è importante prendere in considerare vari fattori.

  • Tipo di insetto che si vuole eliminare
  • Gravità dell’infestazione
  • Formulazione dell’insetticida
  • Sicurezza del prodotto

Insetticida piante

Nell’orto e in giardino, le piante vengono spesso attaccate da insetti come cocciniglie, afidi e mosche bianche.
In questo caso la soluzione più adatta è effettuare un trattamento con un insetticida per piante, utile per contrastare, debellare e proteggere le piante.

Sono vari gli insetti che possono minacciare la salute delle nostre piante, indebolendole, rallentandone la crescita fino addirittura a provocarne la morte. I più diffusi nemici dei coltivatori sono gli afidi e le cocciniglie, che rappresentano un grave pericolo in quanto si nutrono della linfa delle piante. Inoltre, questi insetti producono la melata, una sostanza zuccherina che attira a sua volta le formiche.

Un altro grosso problema per le piante è la mosca bianca che si sposta da un esemplare all’altro, diffondendosi così nel giro di brevissimo tempo.

Fortunamente, esistono vari insetticidi per piante, anche naturali, che quindi non inquinano e non provocano ulteriori danni né al giardino, né all’orto o alle altre piante di casa.

Per scegliere l’insetticida per piante più indicato e adatto a risolvere la propria problematica, è importante avere chiaro qual è l’insetto, o gli insetti, da eliminare e qual è il prodotto migliore da utilizzare.

Se l’infestazione è iniziale, si può fare affidamento a qualche rimedio fai-da-te, come il macerato d’aglio o d’ortica. Tuttavia, poiché gli insetti sono quasi sempre invisibili, ci si accorge della loro presenza quando ormai l’infestazione è ad un livello avanzato e la pianta è sofferente. A questo punto, quindi, è meglio utilizzare prodotti più potenti, ma che agiscano sempre nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute umana.

Che cos’è un insetticida sistemico

Gli insetticidi sistemici sono particolari pesticidi che vengono assorbiti dalle piante e trasportati in tutti i tessuti vegetali per controllare le infestazioni di insetti dannosi, come afidi, cimici, cocciniglia, formiche…
Risultano essere molto più efficaci rispetto ai pesticidi non sistemici in quanto possono raggiungere tutte le parti della pianta, fra cui anche foglie, fiori e frutti.

In commercio è possibile trovare vari tipi di insetticidi sistemici:

  • a base di sostanze chimiche, come l’acido borico e l’acido fosforico
  • insetticidi biologici, come funghi e batteri che possono essere impiegati per controllare le infestazioni di insetti dannosi

Insetticida zanzare

In estate, le zanzare sono il tormento delle nostre serate. Da noi in Italia se ne contano circa 60 specie, rappresentate da 3 grandi famiglie:

  • Culex: zanzara comune che agisce all’alba e al crepuscolo
  • Anopheles: attiva di notte, può diffondere la malaria
  • Aedes: attiva di giorno, la più nota e temuta è la zanzara tigre

Ci sono vari prodotti per scacciare questi fastidiosissimi insetti dalle nostre case e dai nostri giardini.

Draker 10.2 di Compo è un insetticida microincapsulato efficace contro tutte le specie di zanzara, ed anche contro blatte, mosche e insetti striscianti. Si tratta di un prodotto a lunga persistenza e a lungo spettro di azione.

Prezzo: 16,50 €
Prezzi aggiornati il 22-02-2024 alle 12:43 PM.

Garban della Linea Potemax è un insetticida ad azione abbattente e residuale. In forma concentrata, va diluito in acqua e poi spruzzato sulle superfici dove sono presenti gli insetti. Indicato per zanzare tigri e comuni, pulci, zecche, cimici, mosche, ragni, scarafaggi, formiche, scorpioni, etc… presenti in ambienti domestici.

Insetticida per cimici

Quando termine la stagione delle zanzare, arrivano le cimici. Verdi e marroni, mettono in pericolo orti e giardini i quanto si nutrono, rispettivamente, di piante ornamentali e di alberi da frutto. Inoltre, si intrufolano in mezzo alla biancheria stesa macchiandola. E tra l’altro emanano anche un odore molto caratteristico e altamente sgradevole.

Per fortuna ci sono vari insetticidi specifici per debellare ed allontanare le cimici.

Insetticida Spray ZIG ZAG CIMICI. Insetticida liquido inodore e a lunga persistenza che permette il lento rilascio del principio attivo. Agisce contro cimici, zecche, scarafaggi, acari, pulci, tarli, mosche, formiche e zanzare. Si può spruzzare su pareti, soffitti, pavimenti, tappeti, zerbini e in tutti i luoghi dove gli insetti possono annidarsi.

Insetticida per cimici a base di piretro di Flortis. Contiene due diversi insetticidi: il Piretro naturale che ha azione immediata, e la Permetrina dal potere disinfestante prolungato. Il prodotto va nebulizzato verso l’insetto e/o il luogo dell’infestazione.

Insetticida per ragni

Esistono vari tipi di ragno. Per questo è importante scegliere un insetticida specifico per il tipo di ragni che si vuole eliminare.

Ragni e Ragnatele – Magnatela di Zig Zag è un insetticida per ragni ad alta residualità che previene la formazione di ragnatele. Spruzzato sul ragno lo abbatte all’istante e, avendo una residualità prolungata, agisce con azione repellente impedendo la formazione di ragnatele.

Si consiglia di ripetere il trattamento ogni 40 giorni circa.

L’ insetticida aerosol ZZ PAFF è uno spray ad azione snidante e abbattente specifico per ragni. Ad ampio spettro e molto potente, ha un forte potere abbattente.

Prima di usare un insetticida, leggete bene le istruzioni e provvedete a usare tutte le protezioni necessarie.

Insetticida per formiche

In casa e in giardino, non è raro trovare infestazioni di formiche, che si intrufolano all’interno degli ambienti domestici se trovano briciole e rimasugli sparsi per casa. Scacciarle è davvero difficile. Per fortuna ci sono validi prodotti per debellarle.

Esca Insetticida per il controllo delle formiche di Flortis è un’esca insetticida formulata sotto forma di gel pronto all’uso per il controllo delle formiche, da applicare nelle zone di passaggio delle formiche (lungo i muri, all’entrata del formicaio…). Contiene Acetamiprid, un insetticida che agisce sulla trasmissione nervosa a livello post-sinaptico. Ingerendo, o anche solo entrando a contatto col gel, le formiche restano impregnate. Nel giro di una settimana, l’intera colonia viene eliminata.

Prezzi aggiornati il 22-02-2024 alle 12:43 PM.

Formiche esca gel trappola della Linea Protemax è un’esca gel insetticida pronta all’uso molto appetibile per le formiche perché ricca di sostanze nutritive e zuccherine. Le formiche se ne cibano in abbondanza e poi fanno rientro nel loro rifugio diffondendo l’esca all’intera colonia. Il prodotto è indicato per ambienti interni ed esterni.

Nexa formiche granuli azione rapida è un’esca antiformiche in granuli solubili altamente attrattivi che agiscono per contatto ed anche per ingestione. La sostanza di base è il fenipronil, che esercita un’azione paralizzante sulle formiche che muoiono in breve tempo.

Prezzo: 18,49 €
Prezzi aggiornati il 22-02-2024 alle 12:43 PM.

Insetticida naturale

Per proteggere le piante dagli insetti infestanti e rispettare al tempo stesso la coltura biologica, ci sono anche gli insetticidi naturali. Si trovano già pronti in commercio oppure li possiamo preparare in casa, realizzando composti naturali da spruzzare sulle piantine di orto e giardino.

  • Olio di Neem. Insetticida completamente naturale e atossico per l’uomo, il cui principio attivo è l’azadiractina, che viene estratta dalla spremitura dei semi della pianta che porta lo stesso nome. Indicato per allontanare parassiti come afidi, ragnetto rosso, cocciniglie e coleotteri, non provoca alcun danno agli insetti impollinatori. L’insetticida a base di olio di Neem si può produrre anche in casa, dosando l’olio di Neem (max 2% della soluzione totale) in acqua tiepida e sapone di Marsiglia
  • Piretro. Il principio attivo è la piretina, che agisce contro vari insetti, come zanzare o mosche della frutta. Tuttavia, questo insetticida naturale è da usare con parsimonia in quanto non è selettivo, e quindi provoca la morte anche di insetti utili, come le api, le coccinelle e gli impollinatori in genere
  • Bacillus Thuringiensis. Batterio molto efficace contro i bruchi da lepidottero. Si tratta di un insetticida molto selettivo che non provoca danni agli insetti utili; inoltre, è del tutto atossico per l’uomo. Le spore di bacillus thuringiensis vengono vendute sotto forma di granuli, che vanno diluiti in acqua e poi vaporizzati sulle piante, meglio la sera, quando i bruchi escono a mangiare le foglie
  • Propoli. Sostanza prodotta dalle api utile per prevenire alcune malattie delle piante da frutto, come l’oidio, e per proteggere gli ortaggi da afidi e malattie fungine in genere. La propoli è solubile in alcool. In commercio si trovano infatti soluzioni idroalcoliche a base di propoli pronte all’uso

Altri insetticidi naturali da preparare in casa

  • Ortica. Il macerato di ortica possiede proprietà altamente urticanti ed è efficace soprattutto contro afidi e cocciniglie. Per produrre il macerato basta mettere 1 chilo di piante di ortica tagliate alla base e prive di radici in 10 litri di acqua, meglio se piovana. Dopo 2 giorni, filtrare il macerato ottenuto e vaporizzarlo direttamente sulle piante
  • Aglio. Il macerato di aglio è molto utile contro acari ed afidi. Per prepararlo basta mettere in ammollo 75 gr di aglio schiacciato in 10 litri di acqua calda per 4-5 ore e poi spruzzare il macerato ricavato direttamente sulle piante senza diluirlo
  • Peperoncino. Insetticida naturale molto efficace contro vari insetti, come mosche, zanzare, afidi, cimici e altri parassiti. Basta mescolarlo con acqua e poi spruzzarlo su piante e fiori
  • Olio di menta piperita. Insetticida naturale efficace con un gran varietà di insetti, come afidi, zanzare, mosche, cimici e altri parassiti. Diluito in acqua va spruzzato su piante e fiori e tiene lontani gli insetti

Approfondimenti utili

Leggi anche questi consigli per una lotta integrata contro i vari parassiti delle piante tutta biologica e naturale:

Published by
Federica Ermete