Tutti i rimedi per un maglione infeltrito: come evitare l’infeltrimento ed eventualmente rimetterlo a nuovo

di ScriBio del 10 Settembre 2019

Maglione infeltrito? Capita se si è commesso un piccolo errore durante il lavaggio. In questo caso, ritrovare il pullover più piccolo e più duro a causa dell’infeltrimento della lana è una spiacevole sorpresa: vediamo come è possibile rimediare.

Tutti i rimedi per un maglione infeltrito: come evitare l’infeltrimento ed eventualmente rimetterlo a nuovo

Maglione infeltrito: cosa vuol dire esattamente

Cosa vuol dire maglione infeltrito, innanzitutto? Ci si riferisce alla situazione in cui si rende un tessuto compatto come un feltro.

Cause di infeltrimento

Le principali cause a determinare un maglione infeltrito sono i cambiamenti di temperatura o la scelta della temperatura sbagliata durante il lavaggio del nostro capo in pura lana.

Tra le cause principali dell’infeltrimento, tutte legate all’acqua o al detersivo:

  • temperatura sbagliata dell’acqua: un acqua troppo calda o gli sbalzi termici rischiano di infeltrire il maglione di lana
  • pH troppo alcalino: farà ritirare le fibre di lana
  • detersivo aggressivo

Consigli per il lavaggio della lana 

Il lavaggio dei capi in lana necessita di qualche attenzione in più. Se la lana viene lavata a temperature troppo alte tende a infeltrire e diventa dura e compatta. Ecco una lista di piccoli consigli per lavare con delicatezza i nostri capi di lana:

  • leggere le etichette dei vestiti per capire se il capo è lavabile anche in lavatrice
  • solitamente per la pura lana si consiglia il lavaggio a mano in acqua fredda con l’utilizzo di detersivi adatti e ammorbidente. In alternativa i capi in lava possono anche essere lavati in lavatrice ma predisponendo il lavaggio ad hoc e ad acqua fredda
  •  mantenere la stessa temperatura durante tutta la fase di lavaggio e risciacquo

Come evitare l’infeltrimento 

Per mantenere in ottimo stato il maglione o qualsiasi capo in pura lana è importante seguire alcune semplici abitudini per evitare che il bucato diventi infeltrito:

  • la temperatura dell’acqua non deve  mai superare i 30°
  • evitare gli sbalzi di temperatura durante il lavaggio: sono infatti questi i maggiori responsabili dell’infeltrimento della lana
  • quando possibile evitare il lavaggio in lavatrice e lavare a mano, ma se proprio si deve, meglio utilizzare il ciclo per lana della macchina, riconoscendo i simboli della lavatrice
  • usare detersivi adatti e delicati
  • non strizzare i pullover ma dopo averli lavati avvolgerli in un asciugamano per togliere l’acqua in eccesso
  • stendere in orizzontale sullo stendibiancheria, avvolgendo prima il maglione in un asciugamano per un paio d’ore per trattenere le gocce e per non deformare le maglie, che si allungherebbero

Consiglio: per evitare che la lana si infeltrisca aggiungere mezzo limone al bucato normale sia nel bucato in lavatrice sia nel bucato a mano. Il limone ha inoltre proprietà sbiancanti ed è perfetto per i capi bianchi.

come evitare il maglione infeltrito

Maglione infeltrito? Scoprite come farlo tornare (quasi) nuovo

Maglione infeltrito: rimedi naturali 

Si può recuperare un maglione infeltrito o bisogna buttarlo? Si può certamente provare a recuperare il maglione infeltrito usando piccoli rimedi naturali… Eccone alcuni.

Bicarbonato e acido tartarico

Il metodo più comune per cercare di ridare morbidezza ad un maglione infeltrito è di immergerlo in una bacinella contenente 2 litri d’acqua fredda e 20 grammi di bicarbonato.

Lasciare il capo di lana in immersione per un’intera notte. Il mattino dopo lavare il capo con sapone da bucato, sapone di Marsiglia.

Dopo questo primo lavaggio immergere nuovamente il capo dopo di che dovrete immergerlo in una nuova soluzione composta da 2 l d’acqua e 10 cucchiai di acido tartarico e mescolare ad ogni ora per un totale di 6 ore. Alla fine sciacquare abbondantemente e lasciare ad asciugare su un piano orizzontale. Stirare con abbondante vapore.

Trementina, alcol e ammoniaca

Il maglione infeltrito può rimettersi se viene immerso in una bacinella con:

  • 10 l di acqua tiepida insaponata
  • 1/2 cucchiaio di alcol
  • 1 cucchiaio di trementina
  • 3 cucchiai di ammoniaca.

Preparazione. Il capo di lana va lasciato in ammollo per tutto un giorno, senza girarlo o toccarlo. Il mattino seguente risciacquatelo in acqua fredda, tamponatelo con un asciugamano e fatelo asciugare in posizione orizzontale e lontano dalla luce diretta del sole o da fonti di calore. Stirate con vapore.

Ammoniaca 

Per ridare morbidezza al pullover infeltrito immergere per un giorno intero il capo in una bacinella con acqua e un paio di tappi di ammoniaca. Sciacquate e asciugate il giorno dopo.

Ammorbidente 

Per recuperare un maglione di  pura lana, anche in cachemire o vigogna, erroneamente infeltrito, è consigliato l’utilizzo di acqua calda e ammorbidente.

Riempite una bacinella con acqua calda e immergere il capo. Quando l’acqua si sarà raffreddata versate l’ammorbidente. Lasciate il maglione infeltrito in ammollo per tutta la notte.

Il mattino dopo risciacquate abbondantemente l’acqua corrente e appendete ad asciugare in modo che il suo peso gli ridia forma.

Latte 

Questo consiglio della nonna prevede di immergere il maglione infeltrito in acqua fredda e latte per circa 2 ore. La dose di acqua deve essere di tre volte superiore a quella del latte.

SPECIALE: Come riciclare vecchi maglioni in modo creativo

Maglione infeltrito: rimedio fai da te 

Per salvare un maglione infeltrito ecco una ricetta fai da te, semplice e facile da fare. Ingredienti:

  • 1 l di acqua tiepida
  • 50 ml di aceto di mele
  • 1 tazza di balsamo per capelli
  • il succo di 2 limoni

Preparazione. Immergere il maglione infeltrito in ammollo nella soluzione formata con tutti gli ingredianti. Lasciate agire per 1 ora poi passatelo in un altro ammollo fatto con una bacinella d’acqua tiepida con 4 cucchiai di balsamo per capelli e il succo di 1 limone.

Lasciatelo per 30 minuti e poi stendetelo: se tende a restringersi è meglio stenderlo in verticale senza strizzarlo, il peso dell’acqua lo farà allungare un po’.

Prodotto in commercio per la cura della lana

Esistono in commercio una ampia gamma di prodotti per la cura dei nostri capi in lana, sia essa lana merinos, cachemire, angora.

Alcuni detergenti sono già da utilizzare in fase di lavaggio insieme ad ammorbidenti che favoriscono il naturale mantenimento delle fibre.

Esistono anche delle lozioni anti infeltrimento, di composizione chimica, da aggiungere al nostro bucato di capi di lana per prevenire il naturale infeltrimento della lana, eliminare l’indurimento e restringimento.

Altri consigli utili

Se ti è risultata utile questa guida per evitare l’infeltrimento della lana, leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment