Bellezza

Pantenolo: la vitamina B5 che fa bene alla pelle e ai capelli

Proprietà, utilizzi e benefici per pelle, unghie e capelli

Spesso sentiamo parlare di pantenolo, specie in ambito di creme, shampoo e prodotti per la beauty routine in genere: noto anche come acido Pantotenico e Vitamina B5, è un infatti un vero concentrato di proprietà benefiche per la pelle e i capelli. Lenisce, idrata a fondo e favorisce la rigenerazione delle cellule dell’epidermide. Inoltre, è presente anche in molti alimenti.

Pantenolo: la vitamina B5 che fa bene alla pelle e ai capelli

Andiamo a scoprire insieme tutte le caratteristiche e le benefiche proprietà del pantenolo.

Che cos’è il pantenolo

Il pantenolo è un derivato della vitamina B. Nello specifico, è il precursore della vitamina B5 ed è anche noto come pro vitamina B5.

Idrosolubile, si trova in tanti alimenti. Tuttavia, il pantenolo è rinomato soprattutto per la sua applicazione topica. Non è un caso che lo si trova presente in molti cosmetici emollienti e idratanti.

Tra le sue numerose proprietà (che meglio analizzaremo nel corso di questo articolo) ricordiamo fin da subito le sue eccellenti proprietà lenitive e di rigenerazione cutanea.

Una volta a contatto con la pelle, questa molecola viene trasformata in vitamina B5 o acido pantotenico. Riesce a raggiungere gli strati più profondi della pelle e, di conseguenza, viene metabolizzato molto rapidamente.

Cos’è il pantenolo in cosmetica

Come già accennato, il pantenolo è presente in molti prodotti cosmetici in quanto si tratta di un ingrediente idratante e rigenerante.

Nell’INCI dei prodotti viene indicato anche con altre denominazioni:

  • Provitamina B-5
  • Dexpantenolo
  • D-Pantotenilico
  • Butanammide
  • Analogo dell’alcol di Acido Pantotenico

Spesso, poi, nell’INCI vengono inoltre indicati anche i suoi derivati, quali:

  • Pantenolo
  • Acido pantotenico
  • Pantotenato di sodio
  • Pantenile Etere etilico
  • Triacetato di pantenile
  • Pantenil etere etilico acetato
  • Calcio pantotenato

Il pantenolo è presente nella formulazione di molti prodotti cosmetici, quali: creme, pomate, sieri, tonici, shampoo, lozioni e prodotti solari. Ed ancora, nella composizione di molti prodotti per il make-up, come fondotinta, rossetti e mascara. Infine, lo si trova spesso anche in colliri, spray nasali e soluzioni per detergere le lenti a contatto.

Proprietà del pantenolo

A livello topico, e quindi sotto forma di creme, lozioni e pomate, il pantenolo ha le seguenti proprietà:

  • lenitiva
  • rigenerante
  • emolliente
  • idratante
  • antinfiammatoria
  • riparativa
  • umettante
  • antiprurito
  • protettiva

A cosa serve il pantenolo

Tenendo conto delle sue proprietà, il pantenolo è utile per:

  • donare sollievo in caso di rossori e prurito di varia origine (punture di insetto, eczemi…)
  • lenire le infiammazioni cutanee
  • favorire il ricambio cellulare
  • mantenere la pelle morbida ed elastica
  • trattenere l’acqua all’interno della pelle mantenendola ben idratata
  • far ritrovare alla pelle la sua naturale funzione di barriera
  • stimolare la riproduzione di fibroblasti, per un effetto anti-age

Benefici del pantenolo per la pelle

Dopo aver elencato le numerose proprietà benefiche del pantenolo, entriamo ora un po’ più nel dettaglio e vediamo perché e in che modo fa bene alla pelle.

  • Nutre
  • Allevia il prurito
  • Calma la pelle irritata post depilazione
  • Lenisce la pelle secca, irritata e screpolata
  • Idrata e trattiene l’umidità nei tessuti in profondità
  • Rigenera
  • Aiuta a combattere acne, cicatrici e imperfezioni cutanee di vario genere
  • Rallenta l’invecchiamento cutaneo

Benefici del pantenolo per i capelli

Il pantenolo è spesso presente (in quantitativi da 0,1 a 1%) anche nei prodotti per la cura dei capelli, come shampoo e balsami commerciali.

Vediamo allora perché e come la vitamina B5 fa bene ai capelli.

  • Nutre la chioma
  • Mantiene il giusto livello di idratazione dei capelli
  • Rafforza la struttura dei capelli
  • Calma e lenisce irritazioni e prurito del cuoio capelluto
  • Dona un aspetto brillante e lucente ai capelli
  • Protegge la chioma dalle aggressioni esterne (inquinamento, trattamenti aggressivi per capelli, calore di piastre e phon…)
  • Facilita la pettinatura
  • Fissa la piega
  • È anticrespo
  • Aiuta a rallentare il diradamento dei capelli
  • Regala una piacevole sensazione di freschezza

Date le sue proprietà, è particolarmente indicato per chi ha capelli secchi, spenti, aridi e indeboliti.

pantenolo

Benefici del pantenolo per le unghie

Di frequente, troviamo il pantenolo anche nelle formulazioni di creme mani e oli per cuticole. Dal momento che le unghie, come i capelli, sono composte anche da cheratina, il pantenolo è molto efficace anche per la salute delle unghie di mani e di piedi.

In particolare:

  • rafforza le unghie fragili, sottili e indebolite
  • idrata le unghie
  • previene la rottura delle unghie
  • dona un aspetto più sano e brillante alle unghie spente e poco lucenti (conseguenze molto comuni del normale invecchiamento

Dove si trova il pantenolo

Finora ci siamo principalmente soffermati sul pantenolo in ambito cosmetico. Tuttavia, è bene ricordare che il pantenolo è presente in molti organi e tessuti del corpo umano, dove svolge una funzione essenziale durante i processi di riparazione cellulare. Inoltre è anche implicato nel metabolismo dei grassi.

L’acido pantotenico è presente in numerosi alimenti, in particolare: carne, uova, miele e legumi.

Come si usa il pantenolo

Il pantenolo si può utilizzare puro oppure mescolato all’acqua, o abbinato ad altri prodotti come creme, shampoo, maschere e balsamo.

In ogni caso, nella maggior parte dei casi, lo si trova già all’interno dei vari prodotti cosmetici.

Volendo usare al naturale, è importante utilizzarlo a temperatura ambiente dal momento che si tratta di una viscosa e piuttosto appiccicosa. Per le quantità, sono sufficienti poche gocce.

Come usare il pantenolo per i capelli

Particolarmente indicato per i capelli secchi, deboli e opachi, il pantenolo può essere applicato puro sul cuoio capelluto, prima o dopo lo shampoo.

Prima dello shampoo, va applicato sui capelli asciutti o umidi, lungo il fusto e sulle punte. Quindi va massaggiato fino al completo assorbimento. Si consiglia una posa di 45 minuti circa.

Controindicazioni

In genere, il pantenolo ha un livello di tollerabilità piuttosto alto. Inoltre, non è tossico, non è sensibilizzante, e quindi non provoca irritazioni cutanee. Ciononostante, per via della ormai diffusa esposizione e ampio impiego di questo ingrediente, in alcuni soggetti potrebbe manifestarsi l’allergia da contatto.

Prima di utilizzare un prodotto contenente pantenolo, si consiglia quindi di testarne una piccola quantità su una zona poco estesa e nascosta della pelle, ad esempio sul polso o nell’incavo del gomito.

Altri approfondimenti

Sempre in tema bellezza e beauty routine, potrebbero interessarti anche queste altre guide.

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio