Tecnologia

Pc ricondizionati: quando è una scelta conveniente

Cosa sono, quali vantaggi offrono, dove si comprano e cosa controllare all'atto dell'acquisto

Sempre più spesso si sente parlare di pc ricondizionati. Si tratta di una scelta che presenta indubbi vantaggi sia economici che per l’ambiente. Scopriamo cosa sono, che vantaggi offrono e, soprattutto, cosa è importante controllare prima di sceglierli e di procedere con l’acquisto.

Pc ricondizionati: quando è una scelta conveniente

Cosa vuol dire pc ricondizionato?

Come accade per i cellulari ricondizionati, anche i pc possono essere rigenerati o refurbished, come si dice in inglese.

Si tratta di un computer usato che è stato debitamente riparato e i cui componenti sono stati minuziosamente puliti da tecnici specializzati per poi essere rimesso in vendita, con garanzia di almeno un anno.

Ovviamente, sono dispositivi che vantano un rapporto qualità-prezzo davvero molto vantaggioso.

Tutti questi prodotti, prima di essere rimessi sul mercato, vengono controllati a fondo e sottoposti a vari test per assicurarsi che siano funzionali al 100%.

La loro provenienza è varia. Spesso provengono da flotte aziendali che hanno aggiornato il loro parco macchine, ma anche da fiere, eventi ed esposizioni. In altri casi, si tratta di prodotti che sono stati accesi soltanto una volta. Molto spesso sono anche beni restituiti dai clienti a causa di un ordine errato, un diritto di recesso, oppure perché sono arrivati alla fine di un leasing.

Qualunque sia la storia e la provenienza di questi dispositivi, per legge, tutti i pc ricondizionati, essendo manufatti non sigillati, prima di essere rimessi in vendita, devono subire una rigenerazione, essere nuovamente testati ed infine nuovamente sigillati.

Tutte operazioni che vengono svolte da ditte specializzate o direttamente dalla casa madre. Tutti i prodotti rigenerati, pc o meno che siano, hanno una garanzia obbligatoria valevole minimo 12 mesi.

Come sono i pc ricondizionati

Prima di essere messi in vendita, i computer ricondizionati vengono sottoposti ad una serie di rigorosi test per assicurare all’utente finale un dispositivo funzionante al 100%, praticamente pari al nuovo a livello di prestazioni.

Le componenti che non superano i test vengono infatti sostituite e il dispositivo è di nuovo sottoposto a tutti i controlli.

In genere, quelli sottoposti a processo di ricondizionamento sono stati usati per brevi lassi di tempo oppure come prodotti da esposizione. Dal punto di vista estetico, di solito non presentano grandi difetti.

Che differenza c’è tra ricondizionato e rigenerato

In pratica, tra i due termini, non c’è alcuna differenza. Si tratta infatti di sinonimi.

La vera differenza, invece, sta tra

  • pc usato, è stato impiegato per un periodo molto lungo e ciò ha inevitabilmente inciso sulle sue prestazioni.
  • pc ricondizionato, è praticamente nuovo perché, oltre ad essere stato usato poco e niente, prima di essere rimesso in vendita, è revisionati ed eventualmente riparato, seguendo un meticoloso iter di verifica composto da varie fasi.

Pc ricondizionati: il processo di ricondizionamento

Ora che è chiaro cosa si intende per prodotti ricondizionati, ecco qui di seguito i vari processi a cui i dispositivi vengono sottoposti:

  • verifica dei componenti esterni
  • test hardware e software
  • eventuale sostituzione dei componenti che risultano danneggiati o difettosi
  • ulteriori test per garantire l’assenza di difetti non precedentemente riscontrati
  • igienizzazione del prodotto, degli accessori e della scatola.

Pc ricondizionati: garanzia

I pc rigenerati devono essere messi in vendita con una garanzia di almeno una durata di 1 anno.

Cosa vuol dire ricondizionato grado A

I prodotti ricondizionati Grado A sono da considerarsi in ottimo stato.

In via eccezionale, possono presentare piccoli graffi o danni estetici minimi, se non addirittura quasi invisibili che, però, non vanno a compromettere in alcun modo il funzionamento del dispositivo.

Quanto dura un computer ricondizionato

Pur avendo, di media, 3 anni di vita, spesso i pc rigenerati sono equipaggiati con un sistema operativo originale oltre ad 1 anno di garanzia estendibile a 2 o 3.

Perché comprare un pc ricondizionato

Ora che abbiamo spiegato cosa sono i pc ricondizionati, andiamo ad analizzare i vantaggi che si possono trarre da un acquisto di tal genere.

  • risparmio economico fino al 60% rispetto al prezzo dello stesso prodotto nuovo
  • sistema operativo più recente e aggiornato e con la licenza sul dispositivo
  • scelta ecosostenibile che aiuta il pianeta
  • garanzia di 12 mesi per legge
  • funzionalmente pari ai prodotti nuovi

Come capire se un pc è ricondizionato

Per prima cosa, è bene specificare che venditori e produttori sono tenuti, per legge, ad identificare i prodotti ricondizionati come tali.

Bisogna quindi esaminare la confezione per identificare la presenza dell’etichetta ‘Ricondizionato’ a lettere rosse o verdi su sfondo bianco.

Oltre a ciò, ci sono altri elementi da cui poter capire se il computer è ricondizionato oppure se si tratta di un prodotto semplicemente usato.

  • cercare traccia di segni di adesivi rimossi di recente dalla macchina
  • osservare da vicino la tastiera e controllare se alcuni tasti presentano punti luminosi
  • controllare il numero di serie del prodotto: se c’è una “R” aggiuntiva alla fine del codice, allora si è in presenza di un prodotto ricondizionato
  • controllare la capacità della batteria. Se questa si scarica prima del previsto, installare un programma apposito per la batteria per controllare il conteggio dei cicli
  • verificare se manca qualcosa nella confezione
pc ricondizionati
Una scelta ideale per chi vuole risparmiare.

Dove comprare computer ricondizionati

Vediamo ora una selezione dei portali più convenienti e che presentano il maggior numero di offerte su cui acquistare un dispositivo rigenerato.

  • Refurbed. L’offerta è molto ampia, dagli smartphone, tablet e computer, a monitor, smartwatch, alle cuffie, casse e anche fotocamere rigenerate. La quantità e la gamma di prodotti è ampia e risponde alle esigenze più disparate. Da pc economici alle workstation in grado di far girare programmi di rendering e progettazione, validi anche per il gaming. Tra le marche presenti sul sito, oltre ai computer ricondizionati Apple, ci sono anche altre marche,  HP, Dell, Lenovo, Fujitsu e molti altri. Ottimi prezzi e un servizio post vendita completano l’offerta.
  • Mediaworld. Anche qui è possibile acquistare computer e accessori ricondizionati per il gaming sia online che fisicamente nei negozi. La scelta dei prodotti è davvero molto ampia con prezzi un po’ più alti, ma si trovano configurazioni che altri non offrono. Il sito classifica i prodotti refurbished in maniera diversa dagli altri: uno solo per il dispositivo, un altro relativo a scatola, all’estetica e agli accessori. Ad esempio, un computer ricondizionato contrassegnato dalla sigla OOAN, ha la confezione originale integra, sono inclusi tutti gli accessori principali e necessari al funzionamento e non presenta difetti estetici particolarmente significativi. All’estremo opposto, c’è la sigla RNCN, che indica dispositivi con confezione non originale, senza accessori e con difetti estetici che, comunque, non ne compromettono l’uso. Il il pc funziona al 100%. Sui pc ricondizionati, MediaWorld offre una garanzia che può arrivare a 24 mesi.
  • Amazon. Il sito dove si trova di tutto e di più. Nella sezione ‘Amazon Renewed’ si trovano tantissimi dispositivi rimessi a nuovo, tutti di buona qualità (similnuovo) e a prezzi decisamente inferiori a quelli di listino. L’offerta spazia dai computer, fissi e mobili, con svariate configurazioni adatte a qualsiasi esigenza. In generale, è bene sempre stare attenti al venditore e alle opinioni dei clienti sul servizio.
  • TrenDevice. Uno dei siti specializzati nella proposta di Mac ricondizionati. Sono offerti quasi tutti i modelli, dal MacBook al Mac Pro. Purtroppo, però, mancano pc di altre marche. In questo caso, i gradi del prodotto seguono le lettere alfabetiche partendo da A+ (computer rigenerati pari al nuovo) fino alla lettera D che indica la presenza di difetti estetici chiaramente visibili, che però non compromettono il funzionamento del dispositivo. Il reso è possibile entro 14 giorni e la garanzia è di 1 anno. Esiste anche uno store a Milano dove è possibile visionare dal vivo una buona selezione di pc ricondizionati. E c’è un’opzione a pagamento con consegna gratuita per ordini superiori a 100 euro, offerte private, prova gratuita estesa a 30 giorni, riparazioni certificate, supporto via Whatsapp.
  • ePrice. Su questo sito, oltre a migliaia di prodotti nuovi, si possono trovare tantissimi computer ricondizionati di varie marche e modelli diversi. Inoltre, oltre a configurazioni complete, è anche possibile trovare molti componenti (schede madri, casse, schede video, alimentatori…) per assemblare autonomamente il proprio pc. La garanzia varia in base al grado del prodotto. Ci sono 3 gradi: gold (prodotto pari al nuovo, coperto da garanzia di 1 anno), silver (buono stato estetico e perfettamente funzionante, garanzia di 6 mesi) basic (confezione rotta e difetti estetici accettabili, eventuale mancanza di alcuni accessori, garanzia è di 3 mesi).

Cosa vuol dire ricondizionato su Amazon

All’interno di Amazon, si trova un “negozio” – o meglio – una sezione, all’interno della quale si trovano in vendita prodotti ricondizionati. Aventi tutte le caratteristiche fino ad ora esposte, questi prodotti sono “come nuovi” ma venduti a prezzo molto inferiore rispetto al listino base.

Tutti i dispositivi ricondizionati che si trovano su Amazon sono prodotti che sono stati ispezionati e testati “come nuovi”, sia nel funzionamento che nell’aspetto, dal produttore, da un soggetto specializzato in processi di ricondizionamento, o dal fornitore del prodotto (per i soli prodotti venduti da Amazon EU SARL).

Pc ricondizionati: consigli per l’acquisto

Concludiamo il nostro approfondimento sui pc ricondizionati con alcuni consigli da mettere in pratica all’atto dell’acquisto:

  • valutare la serietà e l’affidabilità del produttore
  • confrontare il prezzo del prodotto ricondizionato rispetto a quello nuovo
  • osservare bene il pc per notare eventuali danni o graffi evidenti
  • accendere il pc e verificare la carica del sistema operativo
  • eseguire una scansione completa dell’hard disk per capire se ci sono problemi alla parte storage dei dati
  • provare il mouse, il pad e la tastiera
  • aprire un file audio e controllare che funzionino scheda audio e altoparlanti
  • controllare la batteria e la sua durata in caso di un portatile
  • aprire una chat tipo messenger e provare webcam e microfono
  • accertare l’anno di produzione e verificare che non sia andato fuori produzione, anche per capire l’eventuale reperibilità dei pezzi di ricambio o degli aggiornamenti
  • verificare su internet se risultano segnalazione di particolari problemi per quel prodotto rigenerato e per quali difetti viene di solito revisionato
  • verificare la durata della garanzia. Il minimo legale è 12 mesi
  • controllare nella descrizione o chiedere direttamente al venditore qual è stato il motivo del reso

Altre informazioni

Potrebbero interessarti anche i seguenti approfondimenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button