Cani

Pechinese: un cane di piccola taglia dall’aspetto inconfondibile

Un cane da compagnia fedele e dall'indole indipendente

Il Pechinese è un cane di origini asiatiche di piccola statura. Caratterizzato da folto e lungo pelo, è un cane da compagnia con una storia particolare.

Pechinese: un cane di piccola taglia dall’aspetto inconfondibile

Il Pechinese, come dice il nome, è un cane proveniente dalla Cina. Qui, in tempi antichi, era venerato dai monaci buddisti. Ma la sua popolarità è dovuta soprattutto al favore che gli venne concesso dalla famiglia imperiale. Anche in Europa, dove arrivò a metà ‘800, divenne un “cane da nobili”. Pare fosse tra i preferiti della Regina Elisabetta d’Inghilterra.

Questa razza di cani è poi divenuta in Europa grazie alle sue caratteristiche inconfondibili: una coda all’insù e un delizioso musetto schiacciato.

Pechinese: aspetto fisico

Il cane Pechinese non supera i 20-25 cm di statura. Ma nonostante le sue dimensioni, si identifica per una camminata buffa e al tempo stesso elegante. Merito del suo lungo pelo, che esplode in una coda folta, caratterizzata spesso da notevoli sfumature di colore.

Le zampe corte fanno il paio con il suo muso simpatico e un po’ rugoso, maxi orecchie pendenti e un corpo robusto. Per questa ragione, è la razza più amata dai bambini.

cane pechinese
Il cane Pechinese è caratterizzato da un corpo robusto e tarchiato, da pelo folto, variegato e lungo e muso rugoso

Pechinese carattere

È un cane indipendente, che non ama le eccessive dimostrazioni d’affetto, ma ha un carattere docile. È inoltre fedele e semplice da educare, per questo è il cane da compagnia ideale anche per gli anziani.

Essendo un po’ diffidente ma coraggioso, non ama molto i cani di altre razze né gli sconosciuti. Disdegna la vita all’aria aperta, perciò le passeggiate devono essere brevi e lente.

Non aspettatevi di vederlo brillare nell’Agility come un Jack Russell, ma può comunque compiere alcune piccole attività commisurate alla sua natura.

cane pechinese
Il Pechinese ha un comportamento fiero e distaccato. I suoi grandi occhi scuri e il muso rugoso lo rendono simpatico, specialmente ai bambini

Pechinese: cura

Non servono molti sforzi per prendersi cura di un Pechinese. A parte il suo lungo pelo, che va spazzolato quotidianamente, questo quattro zampe necessita di una dieta leggera ed equilibrata.

Essendo tendenzialmente sedentario, potrebbe essere utile distribuire i due pasti, uno secco e uno umido, durante tutta la giornata. Il pasto cucinato in casa, in particolare modo, potrà essere bilanciato tramite un mix equo di carboidrati, verdure e proteine.

È importante ricordarsi di tagliargli molto spesso anche le unghie, poiché la poca attività gli impedisce di consumarle in modo naturale. Il muso va pulito di frequente, poiché le sue piccole rughe possono essere sede d’infezioni.

Il Pechinese deve essere toelettato spesso, se non si vuole che incorra in problemi della vista. Spesso soffre di cheratoconguntivite secca, una condizione patologica caratterizzata dalla simultanea infiammazione di cornea (cheratite) e congiuntivite.

In età adulta, potrebbe sviluppare l’ernia del disco e disturbi dei denti, che si risolveranno facilmente se si porterà il proprio Fido dal veterinario per controlli costanti.

cane pechinese
Il Pechinese dev’essere spazzolato tutti i giorni. Anche la toelettatura dev’essere frequente, perché il pelo lungo può provocargli malattie oculari

Cane Pechinese: allevamenti e prezzo

Sarà molto difficile trovare in canile un pechinese: per questo, chi cerca questa razza di cane si rivolge di norma ad allevamenti specializzati o che abbiano un’esperienza provata nell’allevamento di questa razza di cani. Il prezzo si potrà aggirare sulla forchetta 800/1.000 Euro.

Approfondimenti consigliati

Se cerchi ulteriori informazioni su questa razza di cane, ecco un libro disponibile online che ti consigliamo:

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Altre razze di cani da compagnia da conoscere:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button