Rimedi naturali

Rimedi e consigli utili per prevenire e curare la cistite

La guida per calmare il bruciore di questo disturbo con metodi naturali

Conosciamo meglio la cistite e impariamo a calmare il bruciore della cistite con rimedi naturali.
La cistite è un disturbo, a volte davvero fastidioso, ma facilmente curabile, che colpisce moltissime donne e a volte anche uomini e bambini. Si tratta di una infiammazione della vescica urinaria che a volte colpisce tutto il tratto delle vie urinarie diventando uretrocistite. Il sintomo più comune è lo stimolo alla minzione frequente, ovvero la sensazione di dover urinare che a volta in realtà porta ad espellere solo poche gocce di pipì accompagnato da un forte bruciore.

Rimedi e consigli utili per prevenire e curare la cistite

Le donne sono colpite dalla cistite soprattutto nella fascia di età più attiva sessualmente, ma anche durante la menopausa per altri motivi. Tra le prime cause della cistite va sottolineato l’uso di contraccettivi orali, rapporti sessuali non protetti, a seguire la cistite può trovare causa nelle carenze di estrogeni o nelle coliche renali.

Solitamente questo disturbo si risolve in pochi giorni, assumendo rimedi omeopatici o assumendo tisane e alimenti che aiutano a risolvere l’infezione in corso delle vie urinarie.
Se non trattata può però causare altri disturbi ben più gravi e dolorosi come ad esempio disuria, sangue nelle urine, crampi addominali e febbre.

Un consiglio è quello di prevenire la cistite con alimentazione e stile di vita adeguati, ma se arriva, è il caso di curarla subito con metodi naturali.

La cistite: cosa è e quali sono le cause

La cistite è un’infezione delle vie urinarie solitamente dovuta alla presenza di batteri nei condotti o nelle zone dell’apparato urinario.

Si tratta di batteri che vivono normalmente nell’organismo umano nell’intestino o nelle vie urinarie e che vanno tenuti sotto controllo perché alcune insane abitudini, o il caso, possono portarli a migrare e a moltiplicarsi diventando causa appunto dell’infezione. Tra i più comuni ci sono lo Staphylococcus e l’Escherichia Coli.

Questa infezione è molto più diffusa tra le donne per una semplice motivazione anatomica: l’uretra infatti facilita lo spostamento di questi batteri patogeni. Oltre al proliferare dei batteri endogeni vi sono altre cause scatenanti della cistite:

  • il pH corporeo acido
  • una cattiva alimentazione
  • fumo
  • stress
  • stitichezza: la presenza di feci nel tratto di intestino può rilasciare sostanze tossiche e batteri che andrebbero invece espulsi e questo aumenta il rischio di infezioni
  • predisposizione genetica
  • assunzione di farmaci che modificano la flora batterica interna
  • presenza di altre patologie come ad esempio il diabete

Ma la causa primaria dell’infezione batterica delle vie urinarie per una donna è rappresentato dal rapporto sessuale: la migrazione dei batteri dall’uretra alla vescica è facilitata dal rapporto sessuale e il dolore durante la minzione arriva dopo 24 ore circa e , se non trattata, può durare anche una settimana.

Quali sono i sintomi della cistite?

I sintomi più comuni che appaiono nel caso di cistite sono i seguenti:

  • aumento della frequenza minzionale
  • bruciore intenso durante la minzione
  • senso di incompleto svuotamento dopo aver urinato
  • dolore sovrapubico
  • senso di peso perineale

Nei casi più gravi si possono presentare anche fenomeni di ematuria, ovvero sangue nelle urine. In questo caso bisogna chiamare il medico che prescriverà probabilmente anche un antibiotico.  Per tutti gli altri casi ci sono diversi rimedi naturali e fai da te che possono colmare il bruciore della cistite.

Come prevenire il bruciore della cistite

Prima di calmare il sintomo più frequente e doloroso della cistite, cioè il bruciore, vediamo come prevenire il bruciore causato dalla cistite, soprattutto nelle persone predisposte a questa infezione. Ecco una lista di consigli utili e di buone abitudini che permettono di tenere lontano la cistite:

  • bere molta acqua è sempre una sana abitudine e in questo caso serve a diluire la carica batterica e a eliminarla con le urine
  • mantenere sempre un buon livello di igiene personale
  • praticare esercizio fisico regolare
  • indossare intimo di puro cotone per migliorare la traspirazione
  • condurre una vita sana e una dieta variegata

Dieta per prevenire il bruciore della cistite

Importante anche per ridurre la possibilità di contrarre la cistite, seguire una dieta alimentare sana e variegata che di certo deve contenere alimenti:

  • yogurt con fermenti lattici vivi e probiotico
  • yogurt greco senza zuccheri aggiunti
  • frutta fresca di stagione
  • frutti di bosco rossi
  • verdura fresca ad ogni pasto, in particolare cavolfiori, finocchi, carote, lattuga, broccoli o spinaci
  • cereali integrali e legumi
  • formaggi freschi
  • olio extravergine d’oliva
  • pesce fresco
  • aglio e cipolla

Tra gli alimenti più indicati sicuramente il ribes, che ha la capacità di impedire ai batteri di aderire alle pareti della vescica e quindi evitare la formazione dell’infiammazione. Bere succo 100% di ribes ogni giorno è un ottimo rimedio per prevenire la cistite

Si consiglia anche di integrare la dieta con il mannosio, che favorisce l’eliminazione dei batteri causa della cistite.

Cosa non mangiare con la cistite

Il bruciore è alimentato anche dall’assunzione di

  • cibi piccanti e speziati
  • alcool
  • caffè
  • cioccolato
  • formaggi stagionati
  • fritti
  • cibi molto grassi
calmare il bruciore della cistite
Un disturbo comune, non solo tra le donne.

Cosa non fare con la cistite

Vi sono alcuni comportamenti che vanno evitati se si soffre di cistite perché il dolore e il bruciore della minzione potrebbe peggiorare. Per colmare il bruciore della cistite è meglio evitare di

  • smettere di bere per paura di dove fare pipi
  • trattenere l’urina
  • avere rapporti sessuali nonostante il dolore
  • tralasciare l’igiene intima o eccedere con essa magari usando lavande vaginali a propria discrezione
  • usare assorbenti interni e le coppette mestruali

Rimedi naturali per calmare il bruciore della cistite

Per calmare il bruciore causato dalla infiammazione in corso nelle vie urinarie, la cistite appunto, vi sono tanti rimedi offerti da piante officinali, oli essenziali e oligoelementi: tutti rimedi in grado di ridurre l’infezione, eliminare il bruciore e riequilibrare la flora batterica e la naturale difesa immunitaria dell’organismo.

Vediamo tutti i rimedi che la natura offre per curare la cistite.

Tisane per ridurre il bruciore della cistite

Bere molta acqua è fondamentale per agevolare la minzione, ma a volte non basta e bisogna bere anche tisane realizzate da piante ad azione diuretica e nel contempo disinfettante delle vie urinarie, come le tisane diuretiche di:

oppure le tisane antinfiammatorie di:

  • equiseto: per le sue proprietà diuretiche e rimineralizzanti
  • ortica: per le sue proprietà diuretiche, antinfiammatorie
  • mirtillo: ad azione antiossidante, disinfettante delle vie urinarie
  • cranberry: per le sue proprietà antibatteriche
  • corbezzolo, che disinfettante e antinfiammatorio
  • echinacea: grazie alle sue proprietà disinfettanti e immuno-stimolanti

Anche il bicarbonato di sodio permette di riparare subito l’infiammazione dell’uretra perché agisce come alcalinizzante delle urine, alleviando così il bruciore. Si consiglia di bere 4 bicchieri di acqua con un bel cucchiaio di bicarbonato di sodio al giorno.

tisane per calmare il bruciore della cistite
Le tisane costituiscono uno dei metodi naturali più noti per calmare il bruciore della cistite.

Tintura madre per ridurre il bruciore della cistite

Tra le tinture madre da utilizzare per colmare il bruciore

  • uva ursina: da usare in caso di infiammazione in corso ha la capacità di placare velocemente il bruciore svolgendo anche azione antinfiammatoria. Sono sufficienti 40 gocce di tintura madre da prendere in mezzo bicchiere d’acqua.
  • peduncoli di ciliegia: 40 gocce in mezzo bicchiere di acqua tre volte al giorno
  • gramigna: da assumere come decotto o in tintura madre

Gli oli essenziali per calmare il bruciore della cistite

Tra gli oli essenziali consigliati per eliminare il bruciore immediato della cistite vi sono una serie di olii ad azione antibatterica naturale ma che svolgono anche azione balsamica come l’ olio essenziale di

  • ginepro, eucalipto e di pino: oli balsamici che alleviano il bruciore
  • tea tree oil, che riduce l’infezione e svolge azione antibiotica naturale

Come si usano gli olii essenziali? Per fare massaggi al basso ventre stimolando la diuresi, oppure disciolti in un bagno caldo. Se l’olio è puro al 100%, può essere utilizzato anche per uso alimentare ma al massimo 2 gocce disciolte in un cucchiaio di miele e da assumere a stomaco pieno.

Come calmare la cistite con i fermenti lattici

Per colmare l’infezione delle vie urinarie è fondamentale ristabilire l’equilibrio della flora batterica e per questo sono fondamentali i fermenti lattici: si possono integrare tramite l’assunzione di alimenti o integratori alimentari a base di probiotici e prebiotici.

Rimedio immediato per calmare il bruciore di cistite

Ai primi sintomi di una infezione delle vie urinarie, per ridurre velocemente il fastidioso bruciore che a volte diventa un impedimento per le pratiche quotidiane, si consiglia di

  • bere subito molta acqua anche se questo aumenta la minzione
  • bere tisane tiepide alla malva o alla calendula, che danno sollievo immediato e rilassano
  • preparare una tisana antinfiammatoria, ad esempio all’echinacea
  • fare un semicupio caldo di circa 10-15 minuti con disciolti oli essenziali, che aiutano a sfiammare ad esempio tea tree

Rimedi omeopatici per combattere la cistite

Per curare la cistite vi sono rimedi omeopatici molto validi che vanno consigliati dal medico omeopatico in base alla intensità della infezione e del dolore. Ecco i rimedi omeopatici contro la cistite.

  • Apis Mellifica 20CH se si presenta un bruciore pungente alla fine dell’urinare e se si ha sensazione di gonfiore del basso ventre. Si consiglia di tenere al caldo il ventre.
  • Cantharis 30 CH nel caso di bruciore insopportabile accompagnato da stimolo frequente di urinare. Potrebbe notarsi anche presenza di sangue nelle urine e a volte brividi e febbre. Riposare al caldo in posizione supina
  • posizione supina.
  • Causticum 30 CH per casi gravi, cronici accompagnati da dolore insopportabile. Bere bevande fredde.
  • Lycopodium 30 CH provoca dolore sul lato destro e provoca sensazione di brivido caldo durante la minzione. Il dolore diminuisce ingerendo bevande calde.
  • Staphysagria 30 CH il dolore arriva in seguito ad un rapporto sessuale. Bruciore durante la minzione e desiderio continuo di urinare.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button