Pressoterapia: quello che c’è da sapere su questo trattamento medico-estetico

di Erika Facciolla del 24 ottobre 2018

Pressoterapia è il termine utilizzato per definire un trattamento medico-estetico molto efficace per drenare i liquidi dai tessuti e per migliorare il funzionamento del sistema circolatorio e linfatico.

Pressoterapia: quello che c’è da sapere su questo trattamento medico-estetico

La pressoterapia professionale si basa sulla pressione di determinate zone del corpo ed è efficace contro gli inestetismi della cellulite e della ritenzione idrica. Scopriamo come funziona, quali sono i benefici, i costi e le possibili controindicazioni di questa tecnica.

Pressoterapia cos’è

Quando si parla di pressoterapia ci si riferisce ad una tecnica utilizzata in medicina estetica per facilitare l’eliminazione di liquidi e tossine dal corpo in modo naturale. E’ quindi un vero e proprio trattamento di benessere che migliora le funzioni del sistema circolatorio e linfatico senza l’uso di farmaci.

Come si intuisce dal termine, questa tecnica agisce tramite pressione esercitata da speciali cuscinetti collegati elettricamente ad una macchina.

Le zone più trattate sono generalmente braccia, gambe e fascia addominale in corrispondenza di determinati centri linfatici e circolatori.

FOCUS: Rimedi naturali per le gambe gonfie

Pressoterapia come funziona

Questo trattamento è paragonabile ad una sorta di massaggio drenante, ma più complesso e mirato. In effetti, è una una tecnica di linfo-drenaggio finalizzata a contrastare la ritenzione idrica e favorire il flusso della linfa nei vasi. Ogni seduta inizia con una manipolazione meccanica che il terapeuta esercita manualmente per ‘sbloccare’ i centri di raccolta del sistema linfatico.

Si procede facendo indossare al paziente degli applicatori divisi solitamente in 4 sezioni e gonfiati gradualmente dal tecnico. Quello che ne deriva è un massaggio a ‘onda’ durante il quale i cuscinetti emettono getti d’aria a pressione sulle zone da trattare.

In questo modo, viene stimolata la circolazione venosa e linfatica attraverso un movimento sequenziale centripeto.

Altre tecniche di cura:

Preparazione e sedute

Il paziente che si sottopone ad una seduta di pressoterapia non deve eseguire nessuna preparazione particolare. L’unica è presentarsi al trattamento a digiuno. Dopodiché il terapeuta fa distendere il paziente su un lettino e comincia a manipolare le parti del corpo che intende trattare.

Vengono applicati sulle zone di interesse i cuscinetti, a loro volta collegati ad un apparecchio elettronico in grado di regolare la pressione. Una seduta di pressoterapia dura mediamente dai 30 ai 50 minuti. Solitamente il numero di sedute minimo consigliato è di 8 sedute.

Si prosegue al ritmo di 2-3 appuntamenti a settimana nei mesi successivi. E’ consigliabile chiedere sempre il parere al proprio medico curante e rivolgersi esclusivamente a centri specializzati autorizzati.

pressoterapia

Nella pressoterapia vengono fatti indossare al paziente degli applicatori divisi solitamente in 4 sezioni e gonfiati gradualmente dal tecnico

Pressoterapia gambe

I trattamenti alle gambe sono quelli più richiesti da chi si sottopone ad una terapia pressoterapica. In questo caso il compressore e collegato a speciali gambali che vengono indossati dal paziente sulle gambe in posizione sdraiata.

Gonfiando e sgonfiando i gambali dal basso verso l’alto e in maniera sequenziale, si genera un’onda peristaltica che parte dalla pianta del piede fino alla radice della coscia. Tale pressione stimola il deflusso dei liquidi dai piedi, dove tendono a ristagnare, verso i gangli linfatici superiori e il cuore.

Da qui vengono rimessi in circolo ed espulsi dall’organismo.

pressoterapia

Pressoterapia braccia

E’ dimostrato che la pressoterapia è efficace anche sulle braccia a patto che non si usino in contemporanea anche i gambali.  Anche in questo caso, la pressione generata promuove un movimento dal basso verso l’alto, ovvero a partire dalla parte inferiore del corpo fino a quella superiore dove sono posizionati i bracciali.

La pressione si concentra poi sul cuore, quindi bisogna agire con la massima cautela e sotto l’osservazione di uno specialista.

Pressoterapia pancia

Un altro beneficio di questo trattamento è quello di promuovere la motilità intestinale. In questo caso, la pressoterapia si concentra sulla zona addominale e viene eseguita con l’applicazione di un’apposita fascia sulla pancia. La pressione esercitata sull’addome stimola la peristalsi e aiuta a riattivare il transito intestinale.

Pressoterapia capillari fragili

Anche se non è espressamente vietata in caso di fragilità dei capillari, in alcuni casi particolari la pressoterapia può peggiorare questa condizione ed essere sconsigliata. Pertanto è fondamentale sottoporsi preventivamente ad una visita flebologica mirata ad individuare eventuali controindicazioni.

Pressoterapia a cosa serve

Se eseguita con regolarità da un professionista esperto, questo trattamento genera miglioramenti in caso di:

  • edemi
  • linfedema post-operatorio
  • gonfiori
  • ritenzione idrica
  • inestetismi dovuti alla cellulite
  • stati infiammatori cronici
  • sovrappeso
  • traumi articolari (sportivi)
  • stress

pressoterapia

La pressoterapia è utile anche per chi soffre di gonfiori e patologie dolorose croniche o da trauma. In ambito più prettamente estetico, il ricorso a questo trattamento è finalizzato anche al conseguimento di altri obiettivi:

  • Ridefinire e tonificare alcune parti del corpo (gambe-glutei)
  • Eliminare le tossine per migliorare l’aspetto delle cute
  • Snellire addome, braccia e cosce
  • Combattere la cellulite e i suoi inestetismi

Pressoterapia benefici

Il beneficio più immediato descritto da chi si sottopone ad una seduta di pressoterapia è la sensazione di piacevole leggerezza e rilassatezza. Essendo un trattamento piacevole, in effetti, questa tecnica è percepita dai paziente come un vero e proprio massaggio rilassante.

Abbiamo già detto che la pressoterapia è efficace contro la cellulite e la ritenzione idrica, soprattutto aiuta a ridefinire gambe, braccia e addome. Inoltre, stimola l’espulsione delle sostanze tossiche dal corpo, favorisce lo snellimento e migliora l’ossigenazione dei tessuti epidermici.

Tutti questi benefici possono essere massimizzati e accelerati sopratutto abbinando alle sedute una dieta adeguata, un buon apporto idrico e la giusta attività fisica.

pressoterapia

Pressoterapia: fa dimagrire?

La pressione generata dal compressore a cui sono collegati i cuscinetti aiuta nella perdita di peso poichè consente di drenare i liquidi in eccesso. In particolare sulla zone cosce-glutei, questa azione mostra i risultati più soddisfacenti proprio grazie alla pressione positiva esercitata su quelle zone.

In ogni caso, è importante capire che la perdita di grasso corporeo potrà avvenire solo abbinando al trattamento una dieta sana ed equilibrata e bevendo molta acqua. L’azione del massaggio linfatico, infatti, è massimizzata da queste buone abitudini e da un regolare esercizi fisico.

pressoterapia

Pressoterapia risultati

Come abbiamo visto, i benefici di questa tecnica sono davvero molteplici. Alcuni pazienti, subito dopo il trattamento, sentono il bisogno di urinare frequentemente. Questa è uno dei risultati immediati provocato dall’azione del massaggio drenante. Gli effetti sul lungo termine più significativi sono:

  • Miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica
  • Riduzione dei gonfiori
  • Miglioramento del tono muscolare
  • Riduzione della cellulite
  • Alleviamento del dolore da trauma sportivo
  • Ridefinizione della forma delle gambe

Pressoterapia costi

Il prezzo medio di una seduta va da 50 a 70 euro circa. Online sono in vendita apparecchi per uso domestico che consentono di replicare il trattamento a casa. Il costo medio di questi apparecchi si aggira intorno ai 500 euro.

SCOPRI: Guida alla magnetoterapia

Pressoterapia controindicazioni

Non è consigliabile sottoporsi a seduti dei pressoterapia senza il consulto del proprio medico curante. In generale, però, la pressoterapia non ha controindicazioni particolari, ma non può essere utilizzata dalle donne in gravidanza o da chi soffre di determinate patologie, quali:

  • flebite
  • vene varicose
  • trombosi
  • insufficienza renale o epatica
  • diabete
  • microangiopatia
  • Cardiopatie

In alcuni casi è sufficiente anche una sola seduta settimanale per ottenere risultati apprezzabili.

Pressoterapia a casa

In alcuni casi si può effettuare la pressoterapia in modo non professionale anche a casa. Per riuscirci occorre acquistare un apposito apparecchio costituito da 2 gambali e una fascia per glutei e addome. Di solito si può scegliere tra diversi programmi e trattamenti a seconda della zona da trattare e il risultato che si vuole raggiungere.

Quelli disponibili sono il semplice massaggio, il linfodrenaggio, l’anticellulite e il programma relax.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment