Alimenti

Radice di prezzemolo, tutto su questo ortaggio dal sapore antico

Proprietà nutrizionali, benefici e utilizzi di questa radice in cucina

La radice di prezzemolo è un ortaggio, un tempo molto diffuso nell’Europa Settentrionale e Orientale, ricco di importanti micronutrienti e soprattutto di potassio e vitamina C. In Italia, l’utilizzo di questa verdura è sempre stato poco comune, ma grazie alla sua versatilità è possibile inserirla facilmente in molti piatti, dalle insalate fredde alle zuppe invernali.

Radice di prezzemolo, tutto su questo ortaggio dal sapore antico

Scoprite, allora, tutto sulla radice di prezzemolo, le sue proprietà benefiche, le ricette per assaggiarla e anche come coltivarla in giardino o in terrazza.

Cos’è la radice di prezzemolo

La radice di prezzemolo o prezzemolo tuberoso, il cui nome botanico è Petroselinum crispum varietà tuberosum, è una varietà del prezzemolo comune o Petroselinum sativum.

A differenza del prezzemolo, questa pianta non è coltivata per le sue foglie ma per le sue radici carnose di colore bianco che la rendono molto simile nell’aspetto alla pastinaca e al daikon.

Origini

La radice di prezzemolo è originaria dell’Europa Centro-Settentrionale in quanto per crescere ha bisogno di un clima temperato e non teme le temperature rigide dell’inverno.

Un tempo, il prezzemolo tuberoso era molto usato nell’Europa dell’Est, in Germania e in Belgio, una pietanza tipica delle Fiandre è il waterzooi ovvero una zuppa a base di pesce. Oggi, in queste nazioni è ancora possibile trovare questo ortaggio in molti mercati rionali e supermercati, ma il suo utilizzo è meno frequente.

In Italia, invece, l’utilizzo del prezzemolo tuberoso è sempre stato marginale.

Aspetto

La radice di prezzemolo si presenta come una sorta di grossa carota dall’aspetto bianco tendente al giallognolo.

La sua polpa è bianca e soda e le sue foglie sono simili a quelle del prezzemolo ma meno profumate e saporite.

radice di prezzemolo

Sapore

Il sapore della radice di prezzemolo ricorda vagamente quello delle carote o della rapa, ma più aromatico e raffinato.

Questo sapore favorisce un suo ampio utilizzo per insaporire i più diversi piatti a base di verdure.

Proprietà benefiche

Le radici di prezzemolo sono ricche di sali minerali tra cui potassio e magnesio, di vitamina C e altri importanti micronutrienti come l’acido folico e lo zinco.

L’introduzione nella propria dieta del prezzemolo tuberoso consente, quindi, di sfruttarne le molteplici proprietà benefiche per la salute come:

  • proprietà antiossidante e quindi di prevenzione dell’invecchiamento cellulare, la presenza di vitamina C, miristicina e apiolo favoriscono, infatti, la sintesi di collagene
  • proprietà disintossicanti, dovute alla presenza di glutatione che stimola la diuresi e di conseguenza l’eliminazione delle tossine. Nei paesi del Nord i decotti a base di questa radice sono utilizzati per prevenire e ridurre la ritenzione idrica e la formazione di cellulite o il gonfiore tipico dei giorni precedenti le mestruazioni.
  • proprietà immunostimolanti che scaturiscono dall’altissimo contenuto di vitamina C e di fibre che favoriscono l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Valori nutrizionali

La radice di prezzemolo è una preziosa fonte di micronutrienti essenziali per favorire il benessere psico-fisico, 100 grammi di questa verdura contengono:

  • 8,0 g di carboidrati
  • 4,3 g di fibre
  • 2,3 g di proteine
  • 0,6 g di grassi

Calorie

Il prezzemolo tuberoso è una verdura che ha un basso apporto calorico e pertanto può rappresentare una perfetta alleata per chi desidera iniziare una dieta ipocalorica.

Una porzione di 100 grammi di questa verdura apporta circa 55 calorie.

Ricette

La radice di prezzemolo è una verdura molto versatile e può essere utilizzata cotta, fritta, ridotta in purè, cruda o grattugiata per insaporire i piatti.

Scoprite, allora, due deliziose ricette che vi permetteranno di godere del suo raffinato sapore.

Zuppa di radici di prezzemolo e patate

Questa zuppa dal sapore antico può rappresentare un’alternativa inconsueta alle vellutate e ai minestroni preparati con i classici ingredienti.

Ingredienti per 2 persone:

Preparate le verdure tagliando porro, scalogni e patate in fette sottilissime mentre per le radici di prezzemolo utilizzate un taglio a tocchetti.

Fate rosolare porro e scalogni in una noce di burro e successivamente aggiungete patate e porri. Cuocete per circa 10 minuti a fiamma alta, poi aggiungete il brodo caldo, abbassate il fuoco e fate bollire il tutto per una trentina di minuti.

Frullate quanto ottenuto e aggiungete una spolverata di sale, pepe ed erba cipollina.

Waterzooi di pesce

Se amate cucinare e soprattutto sperimentare piatti sempre nuovi per stupire la famiglia o gli amici, potete assaggiare la radice di prezzemolo cucinando il waterzooi.

Questo piatto tipico delle Fiandre, il cui nome significa letteralmente acqua che bolle, può essere cucinato in diverse versioni ma a prescindere dal tipo di pesce disponibile, per ottenere un buon risultato, è fondamentale che sia freschissimo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g nasello
  • 500 g cozze
  • 2 cipolle
  • 3 porri
  • 2 prezzemoli tuberosi
  • 1 sedano
  • 80 g burro
  • 2 farina
  • 1/2 cucchiai limone

Iniziate, pulendo il pesce e mettendo da parte teste e lische per preparare poi un fumetto, che va fatto bollire a fuoco basso per una trentina di minuti.

Lavate le cozze, mettetele in una casseruola e cuocete a fiamma vivace. Una volta che si aprono toglietele dal guscio e tenete da parte un po’ di sugo per aggiungerlo al fumetto.

Nel frattempo mettete in una cocotte burro, cipolle, porri, sedano, carote, radice di prezzemolo, pezzi di pesce, cozze e fumetto stemperando con un cucchiaio di farina al fine di ottenere una crema della giusta densità.

Dove trovarla

In Italia, trovare la radice di prezzemolo può non essere facile anche nei supermercati e nei negozi di frutta e verdura più riforniti.

Il modo migliore, quindi, per assicurarsi un suo approvvigionamento è coltivarla.

Coltivare la radice di prezzemolo

Infine, un paio di indicazioni semplici per chi si fosse chiesto come si fa a coltivarla. La coltivazione della radice di prezzemolo è tutto sommato semplice e può avvenire sia in terra che in vaso.

Nel caso procediate alla sua coltivazione in vaso è fondamentale munirsi di fioriere profonde e di grandi dimensioni per favorire lo sviluppo della radice ponendo ogni piantina a distanza di 15 cm circa l’una dall’altra.

La semina può avvenire da febbraio a ottobre, anche se è preferibile evitare i periodi più caldi come luglio e agosto, e in genere la raccolta avviene dopo 3 mesi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close