Fai da te

Tutto sull’albero di Pasqua, la bellissima decorazione primaverile che proviene dal Nord Europa

Cos'è, qual è il suo significato e tante idee e spunti per realizzarlo con il fai da te

Avete mai sentito parlare dell’albero di Pasqua? Ebbene sì, oltre al ben più noto albero di Natale, esiste anche il suo “alter ego” pasquale. Si tratta di una bellissima tradizione molto in voga nei paesi del Nord Europa e che, un po’ timidamente, sta prendendo piede anche da noi.

Tutto sull’albero di Pasqua, la bellissima decorazione primaverile che proviene dal Nord Europa

Basta davvero poco per realizzarlo: qualche ramo di pesco e qualche decorazione a tema pasquale. Il risultato è una bellissima decorazione che porta nelle nostre case un’aria di festa e una ventata di primavera.

Senza dimenticare che si tratta di un tipo di decorazione che si presta al fai da te e ai lavoretti manuali da poter fare insieme ai bambini.

Andiamo a scoprire qualcosa di più sulla storia dell’albero di Pasqua e a vedere come poterlo realizzare.

Albero di Pasqua: cos’è

L’albero di Pasqua è un simbolo tipico della tradizione nordica, e più specificatamente della tradizione scandinava. Molto probabilmente affonda le sue radici nel Medioevo e ancora oggi, in tutti i Paesi del Centro e Nord Europa, compresi Austria e Germania, è usanza ancora molto diffusa decorare con uova colorate giardini, alberi e cespugli.

Insomma, un po’ come accade da noi per Natale. L’unica differenza sta nelle diverse tipologie di pianta da addobbare e nelle decorazioni!

Albero di Pasqua: storia

Nel Nord Europa, l’albero di Pasqua viene decorato con fiori e uova, simboli di rinascita e prosperità, a rappresentare il succedersi delle stagioni e il ritorno della primavera.
In seguito, la simbologia cristiana ha sovrapposto a tali significati naturalistici, la Resurrezione di Gesù e quindi il ritorno della vita.

L’albero di Pasqua moderno venne realizzato, per la prima volta, nel 1965 in Germania dal signor Volker Kraft, il quale addobbò un piccolo albero di mele con 18 uova di plastica colorate con i suoi figli. E più l’albero cresceva, e più Volker aggiungeva altre uova decorative. La tradizione è stata portata avanti fino ad oggi dai suoi figli: oggi su quel famoso melo possiamo contare circa 10.0000 uova!

L’usanza si è poi diffusa in altri Paesi, compresa l’Italia (anche se da noi, l’albero di Pasqua non ha ancora raggiunto la stessa diffusione dell’albero di Natale).

albero di Pasqua
Uno dei fai da te più facili in assoluto!

Albero di Pasqua: quando si fa

In genere si prepara e si decora a inizio Quaresima. Durante tutti i 40 giorni di tale periodo, viene aggiunto un addobbo ogni giorno.

Albero di Pasqua: significato

Nei Paesi nordeuropei si tratta di un’usanza che trae origine da un tipico rituale pagano. Nello specifico, il richiamo va ai festeggiamenti che venivano svolti nei secoli passati per festeggiare l’arrivo della primavera, segno della rinascita della natura dopo il lungo inverno.

Per i cristiani invece, l’albero di Pasqua rappresenta la Resurrezione di Gesù e la redenzione dell’uomo. Non a caso è chiamato anche “albero della Vita”. E’ dunque un simbolo religioso, a differenza dell’albero di Natale che, invece, è un simbolo pagano. Troviamo la sua origine nella Bibbia, nel passo della Genesi in cui sta scritto “Il Signore Iddio fece germogliare l’albero della vita in mezzo al giardino“.

Cosa serve per realizzare l’albero di Pasqua

Oggi la tradizione dell’albero di Pasqua è ancora molto presente nei Paesi del Nord e, purtroppo, solo in minima parte, in Italia. Da noi, infatti, non ha la stessa risonanza e la stessa fama del ben più famoso albero di Natale. Tuttavia, si comincia a vedere anche da noi qualche decorazione che può richiamare l’albero di Pasqua. Magari non si tratta propriamente dell’albero di Pasqua inteso nel suo significato originario, ma più che altro si tratta di decorazioni a tema primaverile. Va comunque bene, perché è sempre bello portare una nota di colore e di allegria nelle nostre case, qualunque sia l’occasione o il motivo che ci spinge a farlo!

Per realizzare un albero di Pasqua, non bisogna per forza avere un giardino con piante da addobbare. Possiamo infatti realizzare l’albero di Pasqua anche all’interno dei nostri appartamenti. In base alle dimensioni e allo stile decorativo che vogliamo dargli, può diventare un bellissimo oggetto decorativo in grado di donare un tocco di colore e freschezza.

albero di Pasqua

Realizzarlo è semplice. Vediamo gli elementi base da cui partire.

La scelta delle piante

Se non si ha un giardino con alberi, piante o cespugli da addobbare, basterà prendere un vaso abbastanza alto e capiente in cui interrare dei rami. Da preferire i rami di piante tipicamente primaverili come:

Di qualunque specie siano, l’importante è che i rami siano abbastanza lunghi per facilitare l’addobbo.

Come buono auspicio, è usanza, la Domenica delle Palme, aggiungere anche un ramo di olivo.

Decorazioni

Sistemati i rami nel vaso (o scelta la pianta del giardino) è ora di iniziare con le decorazioni. E qui ci si può davvero sbizzarrire.

In un perfetto ed armonioso connubio tra tradizione e cristianità, le decorazioni più diffuse per l’albero di Pasqua sono costituite da uova, fiori e altri simboli pasquali come pulcini, coniglietti e colombelle.

Il bello è realizzarle a mano, meglio ancora se con l’aiuto dei bambini. Questo momento “artistico-decorativo” può trasformarsi infatti in una bella occasione per trascorrere del sano tempo ludico insieme.

Si potranno appendere uova colorate e decorate, uova di carta o polistirolo, fiori primaverili, ovetti di cioccolato, e ancora bigliettini di auguri personalizzati per ogni parente. Le possibilità sono davvero infinite, basterà semplicemente lasciar andare la fantasia!

Albero di Pasqua: come realizzarlo

Passiamo a questo punto all’atto pratico e vediamo come procedere nel caso non si abbia una pianta in giardino già bell’e pronta semplicemente da addobbare.

Occorrente

  • Rami lunghi, meglio se con gemme. (La quantità dipende dalla grandezza del vaso in cui li andremo ad inserire)
  • Un vaso abbastanza alto per contenere i rami. Può essere di vetro, di terracotta, di ceramica, di plastica, di peltro…. Questo dipende dallo stile della stanza in cui lo andremo poi a posizionare
  • Un ramoscello di ulivo benedetto da aggiungere la Domenica delle Palme
  • Decorazioni a tema pasquale e primaverile. Si possono acquistare in cartoleria o realizzare con il fai da te

Come precedere

  1. Disporre i rami in maniera armoniosa nel vaso scelto, infilzandoli nella classica spugna imbevuta d’acqua utilizzata dai fioristi
  2. Decorare a piacere

Consigli utili

  • Optare per delle decorazioni che si leghino bene a livello stilistico con il resto dell’arredo
  • Fare attenzione al peso delle decorazioni: non devono essere né troppo grandi né troppo pesanti, altrimenti si corre il rischio che qualche ramo possa spezzarsi

Albero di Pasqua per bambini

Come abbiamo già sottolineato e come è facile intuire, l’albero di Pasqua si presta per attività manuali e per dar libero sfogo a estro, creatività e fantasia. Tutte attività per coinvolgere i bambini nella sua realizzazione. L’albero di Pasqua rappresenta dunque l’occasione per divertirsi con i nostri bambini e trascorrere del tempo insieme per creare qualcosa di bello da condividere poi tutti insieme in casa.

Albero di Pasqua, idee decorative

Ora che vi abbiamo fornito le basi per realizzare l’albero di Pasqua, ognuno è libero di scegliere come costruire il proprio.

Ecco qualche esempio di decorazione da cui prendere spunto:

  • Uova decorate o semplicemente dipinte nei toni pastello. Si possono usare uova sode oppure uova vere svuotate facendo attenzione a mantenere il guscio integro
  • Ovetti di cioccolato: un grande classico che farà impazzire di gioia i bambini. Unica avvertenza: gli ovetti devono stare lì dove sono! Per mangiarli occorrerà aspettare il giorno di Pasqua
  • Nastri e/o stelle filanti da intrecciare tra i rami in maniera festosa in abbinamento ai colori delle uova o per creare graziosi fiocchetti da aggiungere qua e là
  • Uova di polistirolo: meno impegnative di quelle vere, si trovano facilmente in cartoleria e sono semplicemente da decorare con tempere e colori. Non si appendono ma vanno fissate direttamente alla punta dei rami facendo un po’ di pressione
  • Sagome di carta: semplicissime da realizzare, son o perfette per chi ama lo stile minimalista o per chi ha poca dimestichezza col bricolage. Per meglio personalizzare il proprio stile, basta giocare sui colori: per un arredamento ultramoderno possiamo ad esempio colorare le uova in bianco e in nero, mentre per la cameretta dei bambini, meglio invece puntare sul rosa confetto, il giallino pallido, il celeste e il latte-menta
  • Biscotti decorati: si possono preparare dei biscotti fatti in casa a forma di fiore, ovetto, coniglietto, campana, colomba… ed appenderli ai rami
  • Uova fiorite: rompere l’uovo nella parte superiore e svuotarlo con un cucchiaino. Quindi utilizzare il guscio come contenitore in cui inserire un fiore vero o realizzato in carta, tessuto o carta crespa
  • Glitter, perline e bottoni: ecco altre tecniche per decorare uova e altri addobbi a forma di simbolo pasquale. Sono tutti da attaccare con la colla a caldo

Abbiamo visto che la maggior parte delle decorazioni prevede l’utilizzo – o il richiamo alla forma – delle uova. Spendiamo un paio di parole sulla tecnica per procedere con alcune decorazioni.

albero di Pasqua

Come vuotare le uova per decorarle

Per preparare le uova da colorare bisogna fare due piccoli fori alle estremità delle uova aiutandosi con un ago grande o con un coltellino dalla punta molto fine e molto ben affilata. Soffiare attraverso uno dei due fori per far uscire il contenuto fino a quando il guscio sarà completamente svuotato.

Decorare i gusci a piacere utilizzando tempere o pennarelli. Far asciugare e poi, sempre con l’ago, inserire nell’uovo un nastrino colorato con cui dar forma ad un anello per appenderlo all’albero.

Uova di pasta di sale

In questo caso avremo delle sagome di uova da decorare. Il procedimento è un po’ lungo ma non particolarmente difficile.

Occorrente

  • 4 tazze di farina
  • 1 tazza e 1/2 d’acqua
  • 1 tazza di sale
  • olio (q.b.)
  • colori a tempera

Procedimento

  1. Ungere le mani con un po’ di olio e unire insieme acqua, farina e sale. Impastare per circa 10 minuti
  2. Stendere l’impasto su una superficie infarinata fino a raggiungere uno spessore di 0,5 cm
  3. Ricavare dall’impasto delle formine pasquali (campane, uova, coniglietti, colombe, pulcini…)
  4. Con un ago grosso, praticare un foro nella parte superiore
  5. Cuocere in forno preriscaldato a 150°C per 30 minuti
  6. Sfornare e far raffreddate
  7. Dipingere con i colori a tempera
  8. Una volta asciutti, infilare il nastrino nel foro praticato ed appenderli all’albero di Pasqua

Albero di Pasqua elegante

L’albero di Pasqua non è una prerogativa soltanto di chi ha dei bambini in casa. Possiamo infatti realizzare questo tipo di decorazione anche solo per sfruttarla come oggetto di arredo e di design. Ecco qualche idea.

Albero di Pasqua bianco

Per un effetto elegante e con un intento più che altro di arredo, basterà utilizzare dei rami bianchi, come quelli della betulla (altrimenti si possono dipingere) e decorare con uova dipinte di oro e argento in modo che sembrino oggetti preziosi.

Uova di filo

Molto semplici e lineari, le uova fatte con il filo sono bellissime e molto semplici da realizzare. Costituiscono la decorazione perfetta per un albero di Pasqua da inserire in un contesto dallo stile moderno ed elegante.

Con luci

Poco impegnativo ma decisamente minimalista, questo tipo di addobbo è perfetto per creare una nota elegante in ambienti moderni e contemporanei.

Altre idee decorative per l’albero di Pasqua

Oltre alle classiche uova, via libera anche a fiori, farfalle, pulcini, uccellini, piume etc… di ogni forma e dimensione.

Bigliettini personalizzati

Se durante le festività pasquali si hanno ospiti in casa, un’idea carina potrebbe essere anche quella di appendere sui rami dei bigliettini personalizzati dove andare a scrivere frasi e pensieri a tema, e auguri dedicati ai propri cari.

Anche in questo caso, ampio spazio alla creatività. I bigliettini possono essere semplicemente bianchi e quadrati, ma li si possono anche ritagliare con forme legate alla simbologia della Pasqua (campane, colombe, coniglietti…) ed impreziosire con nastrini o mollettine colorate con cui poi andarli ad appendere ai rami.

Albero di Pasqua: contenitore

Abbiamo visto che il contenitore base per l’albero di Pasqua deve essere un vaso. Anche in questo caso, tuttavia, non esiste un’unica tipologia di vaso da utilizzare. Ci si può far ispirare dai propri gusti e dallo stile della nostra casa. Ecco qualche idea:

  • vaso in terraccotta, ideale da sistemare sul terrazzo o in una casa di campagna
  • vaso di vetro, magari riempito sul fondo con cotone, paglia, nastrini colorati, sassolini, biglie, etc… in base allo stile del resto dell’arredo
  • vaso pieno di vera e fresca erbetta verde
  • brocca o vasetti di alluminio per un effetto shabby
  • contenitori in plastica o ceramica nei classici toni pastello per un effetto primavera

Insomma, l’albero di Pasqua sta bene in qualsiasi spazio perchè le idee per realizzarlo sono davvero infinite!

Altro

Se amate il fai date, eccovi altre guide per idee décor da realizzare con le vostre mani:

Sempre in tema Pasqua, potrebbero invece interessarvi questi altri articoli:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close