La bellezza delicata dei fiori di pesco: ecco quello che c’è da sapere per coltivare questa pianta

di Erika Facciolla del 2 dicembre 2018

I fiori di pesco sono molto apprezzati per il loro aspetto soave, il profumo e la bellezza delle fioriture. Nei giardini, infatti, il pesco è coltivato anche come pianta ornamentale e non soltanto per la produzione di pesche.  Chi dispone di un piccolo spazio, potrà sicuramente piantare questo albero da frutto e godere della sua spettacolare fioritura ad ogni primavera.

La bellezza delicata dei fiori di pesco: ecco quello che c’è da sapere per coltivare questa pianta

Pesco: come si coltiva per avere tanti fiori

Con l’arrivo della bella stagione, il pesco è uno dei primi alberi da frutto a fiorire e il profumo dei suoi fiori aleggia nell’aria per diversi giorni attirando api e altri insetti impollinatori.

Oltre ai fiori e alla produzione delle pesche, questa pianta è coltivata a scopo ornamentale anche per il portamento aggraziato e le dimensioni contenute.

Chi desidera coltivare un pesco in giardino, infatti, dovrà avere solo un po’ di pazienza per conferire alla pianta la forma desiderata. Lo sviluppo vegetativo non sarà mai eccessivo, ma si manterrà sempre armonico e gradevole.

Per questo motivo il pesco si presta bene anche alla coltivazione in vaso, purché si provveda ai rinvasi periodici in contenitori di dimensioni adeguate. Per la coltivazione in vaso l’ideale è la varietà nana che deve essere piantata in autunno per ottenere fiori di pesco già dalla primavera successiva.

fiori di pesco

Nel periodo della fioritura i fiori di pesco disegnano delle nuvole coloratissime sulle tonalità del rosa. Sbocciano raggruppati in piccoli mazzetti o grappoli lungo i rami ancora privi di foglie. Per allungare la loro permanenza sui rami occorre innaffiare abbondantemente la pianta durante tutto il periodo della fioritura.

Nel periodo invernale, inoltre, è consigliabile procedere con una concimazione organica ricca di azoto, fosforo e potassio: elementi che conferiranno un colore ancora più brillante e intenso ai vostri fiori di pesco.

Come sono i fiori di pesco

L’aspetto dei fiori di pesco è un vero capolavoro della natura, per non parlare del loro profumo inebriante. Non a caso i fiori di questo albero da frutto sono stati spesso fonte di ispirazione per poeti, pittori e celebri musicisti.

Come abbiamo detto, i fiori di pesco compaiono sui rami nudi della pianta tra marzo e aprile, prima ancora delle foglie. Essi ricoprono interamente i rami creando meravigliosi giochi di colore. Sono fiori ermafroditi, provvisti cioè di strutture riproduttive maschili e femminili.

I fiori di pesco si compongono di 5 petali attaccati alla base nella forma di un piccolo calice.  Le colorazioni principali sono rosa brillante, rosso porpora o bianco con sfumature rosee più scure. Possono avere dimensioni diverse a seconda della varietà e dello stato di salute della pianta. La fioritura solitamente perdura per molto tempo sui rami ed è piuttosto omogenea.

Quando sbocciano i fiori di pesco

Il pesco è una pianta che predilige climi freschi, temperati o piuttosto freddi. Il periodo della fioritura conferma esattamente questa predisposizione. Essa infatti avviene alla fine dell’inverno e prosegue fino a primavera inoltrata.

Ecco perché il pesco è una delle prime piante che vediamo fiorire nei campi, assieme al calicantus, la forsizia e altre piante invernali dalla fioritura precoce. Se a inizio primavera passate accanto a un filare di alberi di pesco, lo spettacolo per gli occhi è assicurato!

Fiori di pesco e fiori di ciliegio: differenze

Esattamente come i fiori di pesco, anche i fiori di ciliegio sono tra i più apprezzati per l’effetto scenografico che regalano durante il periodo della fioritura. Tra l’altro, nelle regioni più temperate del Mediterraneo la fioritura è piuttosto precoce e capita di vederli comparire sui rami degli alberi nello stesso periodo in cui fioriscono i peschi.

Ma come distinguerli? Sappiamo che i fiori di ciliegio possono essere sia rosa che bianchi, esattamente come quelli del pesco. La forma è sempre a piccolo calice e si compongono di 5 petali, riuniti in grappoli. Tuttavia i fiori di pesco assumono colorazioni rosa più intense.

La peculiarità distintiva è comunque l‘attaccatura dei petali. Mentre i fiori di pesco sono saldati alla base del ramo, quelli di ciliegio crescono su peduncoli abbastanza lunghi dai quali poi si formeranno le ciliegie.

FOCUSCiliegio, tutto sull’albero dalla meravigliosa fioritura primaverile

Come fare fiori di pesco con carta crespa

Per creare un ramo di pesco in fiore perfetto per decorare un angolo della vostra casa o come ornamento per il tavolo,  basta seguire le indicazioni del sito liagriffith.com o leggere il procedimento che vi suggeriamo nella nostra guida dedicata.

Cosa simboleggiano i fiori di pesco nella cultura orientale

Il pesco è una pianta di origini orientali, per lo più cinese dove cresce allo stato selvatico. Fu introdotta in Europa da Carlo Magno rapito dalla bellezza dei suoi fiori.

La leggenda narra che la scoperta dei fiori di pesco sia merito di un pescatore. Incuriosito da uno strano nocciolo  trovato nel ventre di un grosso pesce appena pescato, decise di piantarlo nei pressi della sua capanna. Dopo qualche mese spuntò una pianta che in Primavera si rivestiva completamente di fiori rosei davvero meravigliosi. Il frutto prodotto da quei fiori fu chiamato pesca, in omaggio alla sua provenienza.

Per questo motivo, nella cultura orientale i fiori di pesco simboleggiano la rinascita. Anche in Occidente, questi fiori sono simbolo di prosperità e immortalità, di ritorno alla vita.

Cosa significano i fiori di pesco nel linguaggio dei fiori

Nel linguaggio dei fiori, i fiori del pesco rappresentano l’amore duraturo e profondo. Regalare fiori di pesco a qualcuno significa infatti dichiarare il proprio amore eterno.

Altre informazioni su fiori e piante da fiore

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment