Rimedi naturali

I migliori fermenti lattici: la guida pratica

Cosa sono, quando vengono prescritti e quali preferire in base ai vari disturbi

Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo preso i fermenti lattici. Del resto, si tratta degli integratori utili per ripristinare il delicato equilibrio della flora batterica intestinale, spesso alterato da un moltitudine di fattori. La diarrea è il classico esempio di situazione in cui vengono prescritti i fermenti lattici. Lo stesso quando si deve intraprendere una cura antibiotica. Ma i fermenti sono utili anche in caso di infezioni delle vie urinarie o delle parti intime. Inoltre, vengono spesso caldamente consigliati quando si è in partenza per località tropicali in cui è alto il rischio di incorrere nella “diarrea del viaggiatore”.

I migliori fermenti lattici: la guida pratica

Ad ogni modo, si fa presto a dire semplicemente fermenti lattici. Ma il mondo di questo tipo di integratori è molto ampio. Ve ne sono di vari tipi, ognuno specializzato nella cura di un determinato disturbo.

Ecco quindi la nostra guida che vi aiuterà a scegliere i migliori fermenti lattici.

Cosa sono i fermenti lattici e a cosa servono

I fermenti lattici sono integratori che, spesso, vengono consigliati dal medico o dal farmacista. Le situazioni tipo sono la diarrea, problemi gastro-intestinali in genere, e quando si assumono antibiotici.

Di fatto, altro non sono che batteri che riescono a produrre acido lattico a partire dalla fermentazione del lattosio, lo zucchero che è presente nel latte.

Proprio per la loro capacità di fermentazione, i fermenti lattici sono noti fin dai tempi antichi, quando venivano usati per trasformare il latte in formaggio.

Che differenza c’è tra fermenti lattici probiotici e prebiotici

Genericamente si parla di fermenti lattici, ma è importante conoscere la differenza che c’è tra probiotici e prebiotici, tra loro molto diversi e con funzioni altrettanto differenti.

Fermenti lattici probiotici

I probiotici sono microorganismi vivi, naturalmente presenti nell’intestino, che vanno ad arricchire la flora batterica dell’intestino stesso, garantendo un benefico effetto sulla salute. In particolare:

  • migliorano la funzionalità del colon
  • difendono l’intestino dall’aggressione di eventuali batteri
  • favoriscono la produzione di vitamine

I probiotici più noti sono:

  • Lactobacillus casei
  • Bifidobacterium lactis
  • Lactobacillus acidophiluss
  • Streptococcus thermophilus

Il termine probiotico deriva dal greco: Pro (in favore di) + Bios (vita).

Fermenti lattici prebiotici

I prebiotici sono microorganismi che – assunti in giuste dosi sotto forma di integratore – vanno a nutrire i batteri “buoni” già presenti nella flora batterica intestinale in modo tale da favorirne la vitalità, la crescita, l’attività e la loro proliferazione.

I prebiotici possono essere assunti insieme ai probiotici.

Quando è consigliato assumere fermenti lattici

La flora intestinale ha un equilibrio molto delicato. Nell’intestino vivono centinaia di specie di batteri buoni. Per godere di buona salute, è fondamentale che l’equilibrio di tali batteri sia mantenuto perfetto.

Il corretto equilibrio della flora intestinale è importante per vari fattori:

  • favorire la regolarità intestinale
  • difendere dal rischio di infezioni e aggressioni da parte di agenti patogeni

Purtroppo, però, l’alterazione della flora batteria intestinale non è un fatto così raro. Non è infatti un semplice modo di dire che l’intestino sia il nostro “secondo cervello”. Ci sono tantissimi stati della nostra vita e del nostro modo di sentirci che vanno ad influire prorpio su questa parte del corpo così delicata.

I fattori principali che vanno ad alterare l’equilibrio della flora batterica intestinale e che quindi rendono necessaria una integrazione a base di fermenti lattici sono:

Chi soffre in maniera cronica di determinate patologie, può valutare – meglio e dietro consulto del proprio medico – di assumere probiotici in maniera costante per mantenere sempre la propria flora intestinale in equilibrio.

I migliori fermenti lattici

I probiotici sono microrganismi vivi e vitali che svolgono varie funzioni benefiche nell’organismo. Ve ne sono di vari tipi, ognuno “specializzato” in attività differenti.

Andiamo a scoprire quali sono i ceppi che più comunemente si trovano in commercio.

  • L. Acidophilus: microrganismo basilare che ripristina gli stati di disbiosi, migliora la digestione favorendo l’assimilazione dei nutrienti, contrasta il meteorismo e gli stati di gonfiore. Fondamentale per la digestione di latte e latticini, è inoltre utile anche per il controllo del colesterolo e l’assimilazione delle vitamine del gruppo B. Infine, contrasta vaginite, cistite, candida e infezioni alle vie urinarie
  • L. Rhamnosus: favorisce la produzione di acido lattico nell’intestino in modo da renderlo inospitale per i batteri patogeni. Viene consigliato nei casi di enterocolite acuta e di problemi dermatologici
  • L. Bulgaricus: inibisce vari patogeni. Nello specifico, è utile in caso di vaginite, candida e cistite, così come anche in caso di problemi della cute, tipo acne, dermatiti ed infezioni cutanee
  • L. casei: molto indicato per prevenire la tipica dissenteria durante i trattamenti antibiotici. Utile anche in caso di gonfiore addominale, meteorismo e stitichezza
  • Bifidobacterium Bifidum: presente nel colon e nell’intestino crasso, favorisce l’assorbimento del calcio e delle vitamine del gruppo B

I migliori fermenti lattici per colon irritabile

La colite o sindrome del colon irritabile (IBS) è un disturbo molto diffuso che può essere tenuto a bada anche attraverso l’alimentazione, seguendo i principi della dieta per colite. Ad ogni modo, i migliori probiotici caso di colon irritabile si sono dimostrati essere Bifidobacteria e Lactobacillus. Già dopo 20 giorni dall’assunzione, è possibile notare i primi segni di miglioramento.

i migliori fermenti lattici

I migliori fermenti lattici per bambini

In caso di diarrea, ai bambini vengono spesso prescritti i fermenti lattici. Il Lactobacillus rhamnosus, in particolare, si è rivelato utile specie nei casi di diarrea acquosa, virale e provocata dall’assunzione di antibiotici. Di seguito, trovate un prodotto di questa categoria molto apprezzato, tra i tanti in commercio:

I migliori fermenti lattici per antibiotico

Gli antibiotici sono farmaci che distruggono i batteri. Ne consegue quindi che, durante la loro assunzione, questi vanno a a distruggere anche i batteri buoni naturalmente presenti nel nostro intestino, andando così ad indebolire la flora batterica intestinale. L’effetto collaterale è la diarrea. Per questo motivo, quando si assumono antibiotici, è bene seguire, in concomitanza, un ciclo di fermenti lattici. In tal caso, i più efficaci sarebbero i lactobacilli e i probiotici derivati dai lieviti, come il Saccharomyches boulardii. Ecco due esempi di questi prodotti:

I migliori fermenti lattici per diarrea

La diarrea può essere causata da un a molteplicità di fattori: gastroenterite, colite, intossicazione alimentare, diarrea del viaggiatore, terapia antibiotica… Per prima cosa, è quindi fondamentale capire la causa o le cause che hanno provocato il disturbo.

In generale, in caso di diarrea, viene consigliata l’assunzione di un integratore di probiotici polivalente, che quindi contiene varie specie di batteri così da garantire uno spettro d’azione piuttosto ampio. In tal senso, risultano molto efficaci i Lactobacilli.

I migliori fermenti lattici per difese immunitarie

Per circa il 70%, il nostro sistema immunitario risiede nell’intestino. Mantenere in giusto equilibrio la flora intestinale è quindi fondamentale per proteggersi bene da virus e batteri.

A tal fine, è consigliato il Lactobacillus acidophilus, da assumere da solo o in combinazione con altri probiotici.

Per rafforzare il sistema immunitario, in commercio ci sono anche fermenti lattici arricchiti con zinco e vitamine del gruppo B. Ecco di seguito due dei prodotti che vanno per la maggiore:

Solgar Acidophilus Bifido
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 24-07-2024 alle 6:25 PM.
LongLife® Acidophilus - 40 Gr
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 24-07-2024 alle 6:25 PM.

I migliori fermenti lattici per candida

In caso di candida, cistite, vaginite e in generale di infezioni vaginali e delle vie urinarie, si consigliano i fermenti Lactobacillus acidophilus.

Come vanno assunti i fermenti lattici

Indipendetemente dalla tipologia di probiotico, i fermenti lattici vanno assunti a stomaco vuoto così da raggiungere l’intestino crasso illesi, senza subire alcun tipo di influenza dai succhi gastrici presenti nello stomaco.

L’ideale sarebbe assumerli la mattina presto e poi aspettare almeno 30-40 minuti prima di fare colazione.
Per una reale efficacia, si consiglia di assumere i fermenti per un ciclo di almeno 3-4 settimane consecutive.

Altri approfondimenti

Per migliorare il tuo benessere, ecco altre guide utili:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness di cui è appassionata anche nella vita quotidiana, ed il benessere naturale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio