Categories: Mamma e bambino

Pasta di sale fai da te: ideale per bambini

La guida per realizzare facilmente la pasta di sale in casa

Eccovi come fare la pasta di sale fai da te, ideale per modellare per i vostri bambini, un bel gioco ecologico che li renderà sicuramente felici. Vedrete che il divertimento è assicurato, anche per i bimbi nati nell’epoca degli smartphone!

Pasta di sale fai da te: ideale per bambini

Che cos’è la pasta di sale

Si tratta di uno dei classici giochi educativi e dalla valenza ecologica. L’eco-sostenibilità ed il rispetto per l’ambiente per i più piccolo passano infatti soprattutto attraverso il gioco.

Per questo vogliamo proporvi una semplice idea per realizzare attività ludiche fatte a mano che potrete fare con i vostri piccoli per passare un bel pomeriggio.

Potreste divertirvi scoprendo insieme come fare le bolle di sapone o realizzando degli acquerelli ecologici, ma un’altra idea sempre valida e che vi ricorderà sicuramente del periodo dell’infanzia è rappresentata da questa pasta per modellare decisamente ecologica, economica e molto adatta ai lavoretti per bambini.

Ricetta della pasta di sale

Divertente per grandi e piccini, la pasta per modellare può essere realizzata in casa contando sulla sicurezza degli ingredienti non tossici e per di più profumati e colorati. Così se qualcuno dei vostri bimbi vorrà provarne anche il gusto assaggiandola, voi sarete tranquilli…

Ecco gli ingredienti che vi occorrono per preparare questo semplice gioco ecologico:

  • 2 tazze di farina
  • 2 tazze di acqua calda
  • 1 tazza di sale
  • 2 cucchiai di olio vegetale
  • coloranti naturali per alimenti o colori a tempera
  • oli essenziali profumati (opzionali)

Preparazione

  • Versate tutti gli ingredienti in un tegame
  • Mescolate a fuoco basso, facendo attenzione che non si formino grumi e lasciando che l’impasto di rassodi piano piano a fiamma bassa.
  • Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare, così da riuscire a manipolarlo.
  • Si deve ottenere un impasto asciutto e non appiccicoso: in caso contrario si suggerisce di continuare ancora con la cottura. Quando la pasta tende ad attaccarsi alle dita, non è più così piacevole per i bambini. Se risultasse troppo duro, aggiungere qualche goccia di acqua calda.
  • Aggiungete il colorante, come i coloranti alimentari, ad esempio il giallo con lo zafferano, l’arancione con la curcuma, il verde smeraldo con il té matcha, ed il rosso con il succo di rapa. Una volte ottenuta la consistenza ottimale, meglio colorare la pasta in fase d’impasto, per avere un colore più omogeneo e duraturo. Se, invece, vi trovaste a dover dare colore ad una pasta di sale già asciugata, ricordatevi di verificare che sia ben secca. E di dare almeno un paio di mani di colore.
  • Dividete l’impasto in piccole porzioni che potranno poi essere modellate a piacimento.

Ricordate sempre che se non utilizzate tutta la pasta di sale preparata, quest’ultima potrà essere conservata anche per un giorno in frigorifero, chiusa ermeticamente in un sacchettino di plastica alimentare o pellicola trasparente.

Come sigillare la pasta di sale

Se volete sigillare la creazione in pasta di sale potrete scegliere un modo diverso a seconda dell’uso che volete farne. Ricordate che l’umidità è la peggior nemica di questo materiale malleabile, dunque la sigillatura serve a proteggerlo principalmente dall’umido.

  • Per proteggere da umidità e rendere più resistente agli urti e ai graffi, potete applicare uno strato di vernice trasparente, di pittura acrilica o tempera, oppure di una soluzione di colla bianca diluita in acqua sulla superficie asciutta del lavoretto, così da indurirlo.
  • Per unire insieme due pezzi di pasta, potete usare un po’ d’acqua o di colla per incollarli. Dovete controllare che entrambe le superfici siano pulite e asciutte, prima di applicare la colla o l’acqua. Premete con forza le due parti per garantire un buon legame.
  • Per aggiungere elementi decorativi alla creazione in pasta di sale, come perline, bottoni o pietre, potete è necessario usare una colla vinilica per fissarli al loro posto se non resistono al calore del forno, oppure procedete alla cottura.

Cosa si può creare con la pasta di sale

Un trucco speciale per donare alla pasta di sale un aspetto lucido è la glassatura fatta con l’albume d’uovo.

Oltre a dare quel gradevole aspetto lucido alle vostre creazioni, le riparerà meglio dall’umidità. La glassa si realizza spennellando un albume d’uovo allungato con un cucchiaino d’acqua sulla superficie del lavoretto. Dopo avere spennellato, infornate per mezzora mezz’oretta.

Come si cuoce la pasta di sale: asciugatura al forno, sul termosifone e all’aria

L’asciugatura al forno è il metodo più efficace: per farlo. Usate un forno ventilato che avrete riscaldato a bassa temperatura. Mai più di 50°-60°. Altrimenti, formerà delle crepe.

Scaldate il forno e portatelo alla temperatura fissata. Spegnetelo, inserite le vostre realizzazioni disposte su una teglia, sopra uno strato di carta stagnola e lasciatele asciugare dentro al forno per una mezz’oretta massimo, lasciando il portello leggermente aperto in modo che esca l’umidità.

Le realizzazioni possono essere asciugate sopra il classico termosifone nei mesi invernali, e basterà una mezzora.

Potete asciugare anche all’aria aperta (ma in quest’ultimo caso, ci vuole ovviamente molto più tempo, anche 2 giorni in una giornata calda.

Quanto deve asciugare la pasta di sale

A seconda del metodo di asciugatura, si può usare

  • forno statico, a 60° per mezzora, ma a forno spento e sportello semi-aperto
  • termosifone, accanto o sopra, per 30 minuti circa
  • aria aperta, se c’è il sole ed è secco, circa 2 giorni

Fate attenzione perché, una volta terminati i lavoretti, sarà necessario conservarli in un luogo asciutto ed aerato, mai in un luogo umido e men che meno nel classico sacchetto di plastica, altrimenti alla lunga correranno il rischio di ammuffire.

Pasta di sale profumata

Lo sapevate che la pasta di sale può anche essere profumata? Ancora una volta, gli oli essenziali vengono in nostro soccorso: aggiungete qualche goccia di olio essenziale profumato al composto, in modo che le tue creazioni siano anche profumate.

Ci raccomandiamo comunque di fare la massima attenzione ad evitare che la pasta per modellare fai da te così prodotta possa essere ingerita da animali o bambini molto piccoli.

Il rischio c’è sempre, per cui tutte le fasi di gioco vanno monitorate da un adulto.

Idee, kit e giochi

Potrete provare anche questi giochi fai da te:

Published by
Elle