Fai da te

Come fare acquerelli in casa

La guida pratica per colori atossici e naturali

Una delle attività preferite dai bambini è quella di dipingere e disegnare con colori molto allegri, ma forse non sapete che per i loro lavoretti potete fare gli acquerelli in casa direttamente, senza doverli acquistare. Spesso, infatti, la normale pittura a tempera è realizzata con sostanze chimiche nocive ed ha esalazioni chimiche quando viene usata.  I nostri ‘Leonardo in erba’ potranno imbrattare fogli con colori al 100% naturali, senza rischio di tossicità.

Come fare acquerelli in casa

Eccovi una bella guida su come fare acquerelli in casa atossici con materiali naturali per i vostri bimbi.

Cosa sono gli acquerelli

Si tratta di colori a base d’acqua utilizzati per dipingere su carta, cartoncino, tela o altre superfici assorbenti. Sono generalmente composti da pigmenti fini mescolati con un legante idrosolubile, come la gomma arabica.

I colori a base d’acqua sono molto apprezzati per la loro trasparenza e la capacità di creare effetti di gradazione e sovrapposizione. Vengono spesso utilizzati per dipingere paesaggi, ritratti, nature morte e altri soggetti artistici.

Possono essere applicati con pennelli, matite, pennelli o altri strumenti. Spesso vengono diluiti con acqua per creare tonalità più chiare o per creare effetti di trasparenza.

Gli errori possono essere corretti utilizzando un panno umido o raschiando delicatamente la superficie pittorica con una lametta o un coltello.

Sono utilizzati sia da artisti professionisti che dai bambini, e sono disponibili in un’ampia gamma di tonalità e marche, dai colori economici per principianti ai colori professionali di alta qualità.

Ma forse non tutti sanno che possono essere creati in casa così da garantirsi la loro reale atossicità. Vediamo come fare.

Come fare gli acquerelli in casa

Ecco subito cosa vi serve:

  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio di amido di mais
  • 1/4 cucchiaio di glicerina
  • contenitori per le uova
  • coloranti naturali

Preparazione. Mescolate l’aceto ed il bicarbonato in una ciotola e attendete che non ci sia più schiuma prima di versare gli altri ingredienti. Versate quindi la miscela così ottenuta all’interno delle cavità dei contenitori delle uova, aggiungendo in ognuna diverse gocce di colorante per ottenere i colori desiderate. Mescolate delicatamente per miscelare bene il colore e aspettate che il colore si indurisca, lasciandolo riposare tutta la notte e far in modo che sia pronto per la pittura.

La miscela ottenuta si utilizza con il pennello prima intinto nell’acqua, ora provateli con i vostri bambini e diteci se vi siete divertiti.

Un’altra ricetta per fare gli acquerelli in casa

Vediamo ora un altro procedimento per prepararli in casa con l’utilizzo della gomma arabica come legante.

Ingredienti per preparare la gomma arabica

La gomma arabica si trova in commercio ma, volendo, è possibile anche prepararla home made. Ecco i vari ingredienti espressi in proporzione.

  • 65% di acqua distillata
  • 30% di polvere di gomma arabica
  • 5% di miele oppure glicerina o destrina

Preparazione. Mescolate gli ingredienti in un contenitore di vetro fino a ottenere un composto liscio, uniforme ed omogeneo.

Prendete una lastra di vetro e sistematevi sopra una montagnetta di pigmento del colore desiderato. Usando un contagocce aggiungete alcune gocce di acqua distillata e, con una piccola spatola, cominciate ad impastare. Una volta che avrete ottenuto una pasta piuttosto consistente, aggiungete poco alla volta il legante a base di gomma arabica, lavorando l’impasto con la spatola, eseguendo movimenti in su e in giù e da sinistra verso destra.

Conservate il colore ottenuto in un vasetto a chiusura ermetica oppure fatelo seccare in uno stampino (ad es. quello per i cubetti di ghiaccio) avendo cura di proteggerlo dalla polvere. In caso non voleste fare voi l’addensante, ecco qui:

Saporepuro Gomma arabica in polvere 250 GR
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 19-04-2024 alle 1:57 AM.

Fare gli acquerelli in casa con i pennarelli scarichi

Ecco ora una ricetta per realizzarli sfruttando un altro prodotto che ormai non funziona più, o comunque funziona molto poco. Una sorta di tecnica di riciclo quindi.

Quando i pennarelli o gli evidenziatori sono scarichi e non lasciano più il colore bene, anziché buttarli via, possiamo trasformarli. Il procedimento è davvero molto semplice e richiedere ben pochi ingredienti.

Prendete un vasetto di vetro e riempitelo di acqua. Immergevi i pennarelli senza il tappo di chiusura e dalla parte della punta. In alternativa, potete “smontare” i pennarelli e immergere nel contenitore solo la parte spugnosa centrale. Lasciateli quindi immersi nell’acqua per un paio di giorni, anche 3.

In base al grado di intensità del colore che volete ottenere, potete usare 2-3 pennarelli per ogni vasetto.

Come fare gli acquerelli in casa con frutta e verdura

È possibile realizzare degli acquerelli atossici ed edibili usando i coloranti alimentari oppure partendo direttamente dalla materia prima, e quindi utilizzando frutta e verdura.

Tecniche di estrazione

Se volete prepararli in casa partendo da frutta, verdura, spezie ed altri alimenti, potete usare vari metodi di estrazione.

Anzitutto, potete frullare o pestare col mortaio il frutto o la verdura con un goccio di acqua. Quindi filtrate il composto ottenuto e raccogliete il succo all’interno di un contenitore pulito. La procedura diventa ancora più veloce se si utilizza una centrifuga.

In alcuni casi, ad esempio gli spinaci, la barbabietola, e le bucce della cipolla, prima di procedere alla fase di macinazione del prodotto, il prodotto stesso va precedentemente fatto bollire.

In alternativa, una volta ricavato il succo, metterlo a scaldare con un po’ di fecola di patate o di maizena. Far scaldare a fiamma bassa fino a quando l’acqua non sarà evaporata. L’acquerello sarà già pronto da utilizzare.

Infine, potete mettere a macerare per alcuni giorni il prodotto vegetale da cui volete estrarre il colore, in alcool o in olio. Trascorso il tempo di macerazione, filtrate il liquido ottenuto.

Tutti i colori e i prodotti naturali da cui ricavarli

Vediamo ora la lista dei principali colori e come poterli ricavare dai vari alimenti naturali.

  • Rosso: pomodori, ciliegie, karkadè, barbabietola e bucce di cipolla rossa. Queste ultime due vanno fatte bollire con un goccio di aceto bianco o qualche goccia di succo di limone
  • Giallo: curry, curcuma, zafferano (rilasciano il colore in un goccio di acqua). In alternativa, fate bollire dei peperoni gialli o le bucce di cipolla gialla
  • Rosa: fragole
  • Rosa intenso, tipo fucsia: succo di cavolo rosso + aceto bianco o succo di limone
  • Arancione: carote oppure scorza grattugiata e frullata di arance o mandarini
  • Arancione intenso: paprika
  • Verde: spinaci, menta, bietole, prezzemolo e tè verde
  • Viola: cavolo viola, succo d’uva, more, lamponi
  • Blu: mirtilli oppure il succo di cavolo rosso con l’aggiunta di un poco di bicarbonato
  • Marrone: , caffè, orzo, cannella, cacao amaro, mallo di noce e bucce di cipolla rossa fatta prima bollire
  • Bianco: zucchero a velo o farina di cocco grattugiata molto finemente
  • Nero: carbone vegetale o semi di sesamo neri tritati finemente e ridotti in polvere.

Fare gli acquerelli in casa con le spezie

La procedura per realizzare i colori con le spezie è ancora più semplice e veloce dal momento che le spezie vengono vendute in polvere.

Vi basterà infatti diluirle in poca acqua fino a ottenere l’intensità di colore e la consistenza desiderate.

Come fare gli acquerelli in casa con il cacao

Per fare gli acquerelli con il cacao vi servono:

  • acqua
  • cacao amaro in polvere

Preparazione. Diluite del cacao amaro in un poco di acqua aggiustando le quantità di polvere a seconda del grado di intensità di marrone che volete ottenere.
In alternativa, anziché usare il cacao in polvere, potete partire dalle tavolette di cioccolato e farli sciogliere a bagnomaria. Ovviamente questa seconda è una tecnica molto più laboriosa.

Come fare gli acquerelli in casa con tè o caffè

Per fare gli acquerelli con il tè o il caffè vi servono:

Preparazione. Preparate le bevande e diluitele con più o meno acqua a seconda della tonalità che volete raggiungere.

Conservazione degli acquerelli in casa

Poiché sono impiegati coloranti naturali, e quindi frutta, verdure e spezie, i colori vanno usati subito, e comunque entro la giornata perché ammuffiscono in fretta. In alterativa, li potete congelare all’interno di contenitori riciclati o nella vaschetta per i cubetti del ghiaccio.

In generale, gli acquerelli vanno conservato in un luogo fresco e asciutto, protetti dalla polvere e dalla luce diretta del sole.

Consigli pratici per fare gli acquerelli in casa

Prepararli con i bambini è sicuramente un’attività molto divertente. Ma per non ritrovarvi alla fine con una casa disastrosa, è bene avere degli accorgimenti.

  • Lavorare su una superficie adatta come un tavolo e non su tappeti o moquette o vicino a mobili ed oggetti preziosi. Proteggere la superficie da lavorare stendendovi sopra un vecchio lenzuolo
  • Indossare un grembiule o una vecchia tuta divertirsi e senza dover stare attenti a non sporcare gli abiti belli

Come usare gli acquerelli fatti in casa

Una volta pronti, non resta altro da fare che divertirsi a dipingere.

Prendete una tazza o una ciotola e riempitela con acqua pulita. Immergetevi il pennello e poi strofinate le setole sul colore desiderato. Stendete il colore sulla carta facendo scivolare il pennello sulla carta e poi attendere che si asciughi.

Ogni volta che cambiate colore, lavate molto bene il pennello per ottenere la tinta giusta ed uniforme.

Alcuni effetti speciali da provare

Se provate a spargere un poco di sale fino sul colore ancora umido, i granelli assorbiranno il colore dando vita a dei disegni che ricordano i cristalli di ghiaccio.

Se invece provate a spruzzare dell’aceto di vino bianco sul colore ancora umido, i colori cambieranno.

Altri giochi per bambini

Potrebbero interessarvi:

Laura De Rosa

Web editor freelance  di lunga esperienza, specializzata in particolare nei temi del riciclo creativo, fai da te, design sostenibile, folklore e tradizioni del mondo. Scrive per numerose testate del web (GreenMe, Non Sprecare, Donna Moderna, Eticamente) e si occupa parallelamente di illustrazione. Tiene laboratori artistici basati sul riciclo creativo e crea lei stessa oggetti ispirati all'artigianato, alle tradizioni ed al folklore, di cui è appassionata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio