Salute naturale

Resveratrolo: l’alleato che previene l’invecchiamento della pelle

Cos'è, a cosa serve, in quali alimenti si trova e alcuni integratori

Il resveratrolo è un polifenolo naturale che possiede potenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
Inoltre, è rinomato per contrastare l’azione ossidativa dei radicali liberi, prima causa dell’invecchiamento cutaneo. Oltre che negli alimenti, il resveratrolo lo si può assumere per via interna, attraverso integratori, ed anche per via esterna, applicando creme, sieri per il viso e prodotti di make-up realizzati con questo ingrediente.

Resveratrolo: l’alleato che previene l’invecchiamento della pelle

Che cos’è il resveratrolo

Un polifenolo dalle potenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Si trova in abbondanza nei frutti rossi e viola, soprattutto uva, frutti di bosco e in particolare mirtilli; ed è presente in buone quantità anche nella frutta secca, soprattutto le arachidi.

Chimicamente appartiene alla classe degli stilbeni.

A cosa serve il resveratrolo

È utile per:

  • combattere le infiammazioni
  • proteggere dalle patologie cardiovascolari (infarto, ictus)
  • prevenire le malattie neurodegenerative
  • rallentare i processi di invecchiamento
  • rafforzare le difese immunitarie
  • abbassare i livelli di pressione arteriosa
  • abbassare i livelli di colesterolo
  • tenere sotto controllo la glicemia
  • rendere la pelle più bella
  • ridurre il rischio di cancro
  • inibire la proliferazione delle cellule tumorali

Quali sono le proprietà del resveratrolo

Il resveratrolo viene usato in ambito clinico, alimentare ed anche cosmetico, per via delle sue note proprietà:

  • antinfiammatoria
  • antiossidante
  • cardioprotettiva
  • anti diabetica
  • neuroprotettiva
  • fitoestrogenica
  • anallergica
  • vasodilatatoria
  • detossificante
  • antiaging
  • anti-aggregante piastrinica

Benefici del resveratrolo

Grazie alle proprietà appena elencate, il resveratrolo può svolgere un importante ruolo per la salute umana. In particolare, contribuirebbe a:

  • mantenere in salute il cuore e il sistema cardio-circolatorio, prevenendo così l’insorgere di ictus, infarto e la formazione di placche aterosclerotiche
  • favorire l’abbassamento dei livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”) e aumentare, al tempo stesso, i valori del colesterolo HDL (quello “buono”)
  • ridurre i livelli di glicemia
  • prevenire il diabete
  • favorire la riduzione della pressione arteriosa
  • prevenire alcune forme tumorali
  • placare i dolori cronici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie
  • combattere l’azione dei radicali liberi, proteggendo così le cellule dallo stress ossidativo
  • migliorare l’aspetto della pelle
  • previene la caduta e l’incanutimento dei capelli a causa dell’invecchiamento
  • ridurre i sintomi della rinite allergica

Resveratrolo e menopausa

La menopausa porta tanti disturbi e il resveratrolo è un ottimo alleato delle donne in questo particolare periodo della loro vita in quanto è in grado di ridurre molti sintomi associati alla menopausa. Nello specifico, allevia i seguenti sintomi e disturbi:

  • Vampate di calore
  • Insonnia
  • Sudorazione notturna eccessiva
  • Disturbi dell’umore

Resveratrolo e pelle

Come già detto, il resveratrolo svolge una efficace azione antiossidante e, per questo, preserva la salute e la bellezza della pelle, prevenendo i danni cellulari provocati dai radicali liberi prodotti da sole e inquinamento.

Proprio per questa sua proprietà antiossidante, il resveratrolo viene utilizzato in ambito cosmetico per realizzare prodotti anti-age per il benessere della pelle.

Per questo scopo, si è rivelato efficace per:

  • diminuire l’acne
  • prevenire e ridurre le rughe
  • proteggere da psoriasi e da varie forme di dermatite
  • accelerare la guarigione di ferite
  • proteggere dai danni indotti dalle radiazioni ultraviolette
  • mantenere la pelle elastica
  • prevenire le macchie cutanee tipiche dell’invecchiamento
  • aumentare l’idratazione della pelle

Per i predetti scopi, il resveratrolo viene sfruttato per la realizzazione di prodotti cosmetici come:

  • creme viso per pelli mature
  • sieri per il viso
  • creme corpo
  • prodotti detergenti

I cosmetici a base di resveratrolo vanno usati per almeno 2 mesi consecutivi.

In quali alimenti si trova il resveratrolo

Quantità significative di resveratrolo si trovano nei seguenti alimenti:

Resveratrolo - bacche di gelso
Le bacche di gelso nere sono tra i frutti più ricchi di questa sostanza.

Qual è il vino che contiene più resveratrolo

In genere, i vini rossi contengono più resveratrolo rispetto ai bianchi. Ciò è dovuto alla differente tecnica di vinificazione che prevede la macerazione sulle bucce per i vini rossi.

Resveratrolo integratore

In caso di necessità, in commercio si trova anche sotto forma di integratore. Questi integratori, estratti da fonti vegetali o ottenuti tramite sintesi chimica, possono contenere resveratrolo puro, oppure in associazione ad altre sostanze, come vitamine, flavonoidi e sali minerali, in modo da aumentarne i benefici.

Forma

Gli integratori presenti sul mercato si presentano sotto varie forme.

  • Compresse: tipologia più diffusa perché comoda e pratica da assumere in qualsiasi momento e luogo. Di contro, però, le compresse, sono meno naturali rispetto a capsule e gocce
  • Capsule: involucri cilindrici contenenti il resveratrolo in polvere. . Formato più naturale rispetto alle compresse perché non subisce alcun processo di compressione. Inoltre, le capsule garantiscono un più rapido assorbimento
  • Bustine: formato disponibile nella forma “stick pack” (piccole bustine monodose contenenti la sostanza in formula liquida) o nel formato orodispersibile, con la sostanza in polvere, da far sciogliere in acqua
  • Gocce: sostanza liquida racchiusa in un contenitore di vetro scuro, da assumere con precisione con un dosatore contagocce. Formato un po’ scomodo ma che offre un assorbimento molto rapido

Composizione

Quando si acquista un integratore, è fondamentale leggere l’etichetta perché, spesso, oltre alla sostanza principale, vengano anche impiegati altri elementi, non sempre naturali al 100%, come ad esempio gli antiagglomeranti, i coloranti e la cellulosa microcristallina.

In base alla composizione, in commercio si trovano varie categorie di integratori di resveratrolo.

  • Puro: tra gli ingredienti è presente soltanto il resveratrolo
  • Combinato: il resveratrolo è combinato con altre sostanze per potenziarne la sua azione, come la vitamina C, i biopolifenoli, i carotenoidi, acido ialuronico, collagene e sostanze biostimolanti (es. estratto diechinacea, centella asiatica…)
  • Integratori vegani, privi di qualsiasi ingrediente di origine animale (come ad esempio la pappa reale)

La nostra selezione

Come tutti i tipi di integratori, come ad esempio i multivitaminici, anche quelli a base di resveratrolo si possono comprare praticamente ovunque: in farmacia, parafarmacia ed erboristeria, così come anche al supermercato e su internet.

Da una breve ricerca effettuata, ecco la nostra selezione di integratori a base di resveratrolo.

  • Trans Resveratrolo. 90 Capsule Vegane. L’unico integratore di Resveratrolo arricchito di Nicotinamide, Piperina e Quercetina.
  • Resvenac di Elisirlife. Integratore antiossidante e depurativo a base di Resveratrolo e n-acetil cisteina, utile per coadiuvare la riduzione di stanchezza e stress. Inoltre, la presenza di N-acetilcisteina aiuta a migliorare la funzionalità epatica e pancreatica, agendo così anche come ottimo depuratore.

Dosaggi di assunzione

Il resveratrolo ha una biodisponibilità molto scarsa. In pratica, una volta assunto, la quantità che entra effettivamente in circolo nel sangue è pochissima e, tra l’altro, vi rimane anche per molto poco tempo.

A parte ciò, il dosaggio giornaliero considerato sicuro per una persona che pesa 70 kg è di 500 mg/die circa.

Controindicazioni

In linea generale, nelle quantità presenti negli alimenti, il resveratrolo risulta assolutamente innocuo.

In quantità superiori rispetto agli alimenti, se ne sconsiglia l’assunzione in gravidanza e durante l’allattamento.

Per dare un’idea indicativa sui dosaggi, assunto fino a 1.500 mg/die per 3 mesi, il resveratrolo è considerato sicuro; dosi maggiori (2-3 g/die) possono dare problemi di stomaco.

In ogni caso, prima di assumere integratori, è sempre bene chiedere il parere del proprio medico, specie se si soffre di qualche patologia cronica, dal momento che il resveratrolo può avere interazioni con alcune sostanze farmacologiche, come i farmaci:

  • anticoagulanti
  • statine
  • antiaggreganti
  • immunosoppressori
  • antidepressivi
  • terapie antiestrogeniche
  • antistaminici

Altri approfondimenti consigliati

Ecco altre guide utili sulle principali sostanze utili per la salute e il benessere:

Federica Gardener

Ho una laurea magistrale in Biotecnologie Alimentari. Scrivere per tuttogreen.it mi permette di coltivare la mia passione per la nutrizione e più in generale per il benessere e la salute. Dopo il mio percorso di studi, grazie alla mia esperienza di lavoro e alla mia curiosità innata, mi tengo aggiornata costantemente grazie a letture ed approfondimenti sul tema scienza dell'alimentazione e la nutrizione. E cerco di trasmettere agli altri maggiore consapevolezza e curiosità sul grande mondo degli alimenti… e non solo!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio