Oligoelementi: che cosa sono e quali benefici apportano?

di Alessia del 3 dicembre 2017

Avrete più volte sentito parlare di oligoelementi: ma cosa sono di preciso? A cosa servono e quali benefici apportano al nostro organismo? Ecco le domande cui risponderemo con la nuova guida pratica dedicata a questo tema.

Gli oligoelementi sono minerali preziosi per il nostro benessere. Si tratta di metalli e ioni inorganici. Il termine deriva dal greco: oligo significa “poco”.

Difatti queste sostanze sono presenti in minime tracce, ma svolgono funzioni fondamentali all’interno dei principali processi vitali. All’interno del gruppo dei sali minerali, sono compresi nella categoria dei microelementi.

Oligoelementi: quali sono?

Prima di tutto, quali sono gli oligoelementi e che funzioni svolgono nello specifico? L’elenco è davvero molto lungo. Elenchiamo di seguito i principali:

Ferro Gluconato

Tutti conosciamo i sintomi tipici legati ad una carenza di ferro e le conseguenze di un’anemia prolungata nel tempo. Si assume per lo più tramite alimentazione.

Argento

Aiuta il corpo a debellare le infezioni e agisce da antipiretico.

Bismuto

Lo conoscono in pochi, ma è importante per combattere numerose problematiche di salute. Agisce come analgesico  e antinfiammatorio, inoltre rinforza il sistema immunitario.

Calcio

Il Calcio interviene in molti processi fondamentali, quali la calcificazione ossea e il tempo di coagulazione del sangue. Inoltre agevola la produzione di enzimi digestivi e la stimolazione del sistema immunitario. Una corretta assunzione è fondamentale nei casi di osteoporosi e menopausa.

Cobalto

Il cobalto funziona invece come vasodilatatore, antispasmodico e come ipoglicemizzante.

Cromo

Il cromo attiva i processi legati all’insulina, regola il senso di fame e di sazietà. Di conseguenza è fondamentale nella perdita del peso.

Fluoro

Aiuta a rinforzare ossa e smalto dei denti, prevenendo la formazione della carie.

Fosforo

Il fosforo stimola le funzioni cerebrali, interviene negli spasmi a livello vascolare.

Iodio

Lo iodio svolge un’azione preziosa per l’intero sviluppo psico-fisico della persona, intervenendo in numerose funzioni delicate.

Litio

Noto per il suo utilizzo nel trattamento di ansia, insonnia, depressione e altri disturbi dell’umore.

Magnesio

Il magnesio agisce su una categoria molto vasta di disturbi. Possiamo citare crampi, spasmi intestinali, affaticamento mentale, ansia e depressione. Inoltre si è rivelato necessario nei casi di fibromialgiasindrome premestruale, colon irritabile. E ancora per psoriasi, fragilità delle unghie, acufeni.

Manganese

Il suo aiuto è fondamentale per trattare le comuni reazioni allergiche, come orticaria, allergia alimentare, febbre da fieno o eczema. Si sono riscontrati benefici anche in caso di emicrania.

Manganese-Cobalto

Si tratta di un complesso che trova impiego in numerose problematiche quali crampi, colite, ansia, ulcere. Benefici positivi si sono riscontrati anche per alterazioni della pressione sanguigna e disturbi circolatori delle gambe. Buoni gli effetti a livello digestivo.

Manganese-Rame

Anche in questo caso il raggio d’azione è davvero molto ampio. Questo composto agisce nei casi di reumatismo, anemia, orticaria, otite, sinusite ed asma. Viene suggerito anche per cistite, diarrea e stipsi, dismenorrea, calo dell’attenzione e spossatezza.

Rame

Il rame rinforza il sistema immunitario, quindi aiuta nei casi di malattie infettive e virali o infiammazioni. Inoltre agisce nei processi metabolici legati a fosforo e calcio. Regolando diverse ghiandole come ipofisi e tiroide.

Oro

Utile contro infiammazioni e infezioni, stimola l’attività delle cellule. Aiuta nei casi di reumatismi, bronchite cronica, problematiche cardio-vascolari. E anche per malattie esantematiche e foruncolosi.

Rame-Oro-Argento

Questo complesso interviene per migliorare il senso di stanchezza e la capacità di concentrazione, rinforzare gli anticorpi, debellare lo stress.

Selenio

Essenziale per contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento. Il selenio agisce anche per la cura di emicrania, eczemi, stipsi, impotenza. Ottimi i risultati su nevralgie, problemi alla prostata, reumatismi.

Zinco

Lo zinco regola il funzionamento dell’ipofisi. Viene suggerito nei casi di astenia, affaticamento, problemi alla tiroide o al ciclo mestruale.

Zinco-Rame

Questo composto è un toccasana per problemi di tipo ormonale. È indicato quindi nei casi di ritardo dello sviluppo, sindrome premestruale. Si somministra anche per impotenza, andropausa, disfunzioni ovariche.

Zolfo

È uno degli elementi chiave di molti trattamenti termali. Agisce da disintossicante, cura molte problematiche cutanee, ma anche artrosi ed emicrania.

Zinco-Nichel-Cobalto

Veniamo infine all’ultimo composto, che serve per regolare l’attività ormonale e le insufficienze a carico di ipofisi e pancreas.

Oligoelementi

Oligoelementi: quali sono indispensabili per la salute?

Oligoelementi: a cosa servono

Gli oligoelementi sono dei catalizzatori degli enzimi. Questo significa quindi che vanno ad attivare gli enzimi stessi, coinvolti nelle varie funzioni bio-chimiche. Di conseguenza, se vi è una carenza di metalli, si verificherà anche un deficit enzimatico. Le conseguenze di tale situazione possono essere anche gravi.

A differenza di altre sostanze, questi minerali vanno ad integrarsi nell’organismo. Entrano difatti nel tessuto cellulare e agevolano le principali funzioni fisiologiche. 

Negli ultimi decenni, il cambiamento drastico delle abitudini alimentari e dello stile di vita hanno aumentato l’assunzione delle cosiddette sostanze chelanti.

Stiamo parlando di agenti inquinanti, coloranti, conservanti e così via. Queste sono tutte sostanze che vanno a ridurre l’attività degli oligoelementi, causando quindi un rallentamento delle funzioni enzimatiche. Per questo motivo, in particolari condizioni, è necessario passare all’utilizzo di integratori. Il loro impiego è al centro degli studi di oligoterapia.

Oligoterapia

L’oligoterapia è un approccio della medicina alternativa basato sull’individuazione di 4 differenti condizioni organiche chiamate diatesi. Queste si classificano in:

  1. Diatesi allergica o artritica
  2. ipostenica o artrotubercolotica
  3. distonica o neuro-artritica
  4. Diatesi anergica.

Ad ognuno di questi quadri corrispondono determinate caratteristiche fisiche, emotive e mentali. Attraverso la somministrazione degli oligoelementi, si va ad agire sulle specifiche aree compromesse.

Oligoelementi: modalità di utilizzo

Generalmente questi integratori sono venduti sotto forma di fiale. Il liquido va somministrato al mattino a digiuno, con un’assunzione sub-linguale.

Ci sono però malattie e farmaci che potrebbero favorire la comparsa di controindicazioni. Per questo motivo, per dosi e tipologie bisogna sempre rivolgersi al proprio medico di famiglia.

Vitamine e sali minerali

Ecco infine altre sostanze preziose per il tuo benessere:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment