Cibi anti invecchiamento per una dieta anti-age

di Stefania Luccarini del 5 gennaio 2018

Per rallentare e prevenire l’invecchiamento precoce è possibile seguire una vera e propria dieta anti-age, con specifici cibi anti invecchiamento. Una dieta che prevede cibi ricchi di vitamine e antiossidanti naturali, legumi e fibre integrali, senza però dimenticare uno stile di vita sano e praticare tanto sport.

Cibi anti invecchiamento per una dieta anti-age

Alla base di una dieta antiage c’è sempre una dieta ricca di cibi anti invecchiamento, che forniscano antiossidanti in quantità. D’altronde il cibo, come è ben noto, rappresenta la prima arma di bellezza e prevenzione contro i radicali liberi, responsabili appunto dell’invecchiamento cellulare.

Ogni cellula umana ne produce ogni giorno una quantità tale che se superano un certo  livello di soglia aprono le porte a invecchiamento precoce e stress ossidativo.

Il processo d’invecchiamento cellulare è naturale ma può essere anticipato e reso più veloce da una serie di comportamenti e abitudini poco sane

Ad esempio una dieta ricca di cibi grassi, raffinati, zuccheri, additivi, metalli pesanti e calorie, che di fatto ‘riempie’ ma priva dei nutrienti essenziali di cui l’organismo ha davvero bisogno.

Vediamo allora quali sono i cibi da portare in tavola non solo per contrastare l’effetto del tempo. Scopriremo che le qualità principali di questi alimenti devono essere quelle di tenere a bada il colesterolo alto, specie quelli cattivo (LDL), e mantenere una pelle luminosa e vivere a lungo restando in forma.

Il ruolo degli omega 3

Tra i cibi antinvecchiamento ci sono gli acidi grassi essenziali, grassi buoni contenuti soprattutto nel pesce e ideali per tenere a bada il colesterolo mantenendo elastiche le pareti venose.

Oltre tutto, contrastano l’azione dei radicali liberi e come tutti gli altri grassi facilitano l’assorbimento delle vitamine liposolubili come A, D, E, K dall’effetto anti età.

Stimolano anche il metabolismo, aumentandone l’efficienza soprattutto nel bruciare grassi e carboidrati.

Fra i cibi più ricchi di omega 3 c’è il pesce azzurro come alici, sgombri, acciughe, aringhe e salmoni.

Ottime fonti sono anche il tofu, le noci e alcuni oli vegetali come l’olio di semi di nocciole.

Cereali integrali e legumi

I cereali integrali, non raffinati, sono un’ottima fonte di antiossidanti e vitamine specie la E e del complesso B ma anche zinco, rame e selenio ideali per contrastare i temuti radicali liberi.

Dal canto loro, i legumi privi di particolari controindicazioni e inseriti in uno schema dietetico bilanciato, sono fra i cibi migliori per accelerare il metabolismo facilitando la perdita di peso.

Cibi anti invecchiamento: il ruolo dei vegetali e della vitamina C

Solo una dieta ricca di frutta e verdura è in grado di fornire tutte le sostanze antiossidanti necessarie a bloccare l’azione dei radicali liberi:

  • flavonoidi, antocianine, polifenoli, potassio, magnesio, selenio e zinco ma anche vitamina C, vitamina E e vitamina A.

In particolare, la vitamina C non solo contrasta la formazione di radicali liberi ma ha un ruolo importante nella produzione di aminoacidi, collagene e ormoni.

Fra i cibi più ricchi: prezzemolo, limoni, crescione, arance, peperoni, pomodori, broccoli.

Gli esperti  consigliano di assumere circa 2.000 Orac al giorno. Orac altro non è altro che una scala per misurare il potere antiossidante degli alimenti, specie frutta e verdura.

I cibi che occupano i primi posti nella scala Orac sono:

  • uva nera
  • frutti rossi
  • arance
  • mirtilli
  • melograno
  • spinaci
  • cavolo verde cotto a vapore

Ogni giorno, è bene assumere da 5 a 7 porzioni di frutta e verdura: una porzione di verdura è di circa 250 gr e 150 gr per la frutta.

Per concludere, a tavola non devono mai mancare:

  • il pesce, per gli omega 3
  • i cereali integrali,
  • i legumi,
  • le verdure a foglia verde
  • le verdure più colorate come zucca, carote, pomodori, barbabietole
  • tè verde e olio evo per il suo contenuto di vitamina E, naturalmente sempre a crudo.
La prevenzione antiage: i cibi anti invecchiamento da portare in tavola

La prevenzione antiage: i cibi anti invecchiamento da portare in tavola

Cibi anti invecchiamento, la lista completa

Per una dieta più variata, ecco una lista di cibi che risultano essere particolarmente indicati per favorire il benessere psico-fisico e la longevità.

  • avocado: questo frutto si contraddistingue per la particolare concentrazione di grassi monoinsaturi e acidi grassi essenziali. Inoltre, è anche una ricca fonte di vitamina E, utile per prevenire l’invecchiamento della pelle.
  • zenzero: nota anche come “radice della salute”, ha una notevole efficacia antinfiammatoria ed è una valida alleata contro i disturbi a carico dell’apparato digerente.
  • frutti di bosco: ribes, lamponi, mirtilli e more sono ricchi di sostanze antiossidanti in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e favorire la circolazione del sangue.
  • cereali integrali: rispetto a quelli raffinati, essi sono più ricchi di fibre, vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali che li rendono ideali per la salute del cuore e dell’intestino.
  • verdure crucifere: cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, rape, broccoli e cavolo sono alimenti da consumare spesso per favorire l’eliminazione delle tossine e sfruttare gli effetti benefici sul nostro organismo.
  • aglio: oltre a favorire la riduzione del colesterolo, è un alimento in grado di proteggere l’apparato cardio-circolatorio e prevenire l’insorgenza di patologie tumorali.
  • noci: buona fonte di minerali, fibre e acidi grassi essenziali, aiutano a combattere l’ipercolesterolemia e a migliorare il funzionamento dell’apparato digestivo e del sistema immunitario.
  • soia: questo ingrediente della cucina naturale presenta un’elevata concentrazione di isoflavoni. Favoriscono il benessere femminile e aiutano a ridurre il colesterolo e contrastare patologie cardiovascolari.

Altri approfondimenti tematici da scoprire

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment