Dieta dei colori: frutta e verdura curano a seconda dei colori

di Elle del 24 maggio 2016

La dieta dei colori sfrutta le tonalità di frutta e verdura per depurare il nostro organismo. Andiamo a scoprirla meglio.

La dieta dei colori si basa sull’incredibile varietà di alimenti colorati che la natura ci mette a disposizione. Possiamo mangiarli non solo per il loro aspetto invitante, ma anche per le notevoli proprietà nutritive. In base ai colori della buccia o della polpa riescono a fornire vitamine preziose per la nostra salute.

Suggerimento: scoprite come lavare frutta e verdura

Per questo si parla della dieta dei colori, utile per prevenire tumori e altre patologie, come quelle a carico dell’apparato cardiovascolare. Seguendo le raccomandazioni di medici e nutrizionisti si devono consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura quotidianamente. È preferibile che si includano i cinque colori del benessere.

Dieta dei cinque colori: benefici

Scopriamo insieme le caratteristiche e le qualità di ognuno di questi colori, a cui saranno associati benefici specifici.

Colore rosso contro tumori

Consumare alimenti di colore rosso è molto semplice in quanto molti sono già parte integrante della dieta mediterranea. Allora via libera a pomodori, fragole, ciliegiemele rosse, peperoni rossi, radicchio, anguriaravanelli, arance rosse, barbabietole, rape rosse.

Il colore rosso dei cibi è dovuto alla presenza di antocianine e licopeni, pigmenti che favoriscono il drenaggio dei liquidi e potenziano l’apparato vascolare. Questi alimenti contengono vitamina A e vitamina C e svolgono un potente effetto antiossidante. Prevengono i tumori alla prostata e alla pelle, combattono l’invecchiamento e proteggono la salute degli occhi.

Colore giallo-arancione per il sistema immunitario

La pigmentazione gialla-arancione segnala la presenza di betacarotene, noto per il suo potere antiossidante. Rinforza il sistema immunitario e previene il rischio di cancro e malattie cardiovascolari. Inoltre è ricco delle importanti vitamine dei gruppi A, B, C.

Si invitano a consumare zucca, carote, arance e mandarini, albicocche, nespole e cachi.

dieta dei colori benefici

Colore verde drenante e depurativo

La dieta verde si basa sul consumo di asparagi, broccoli, zucchine, insalate a foglia verde, peperoni verdi, verza, spinaci, carciofi, cicoria, indivia e legumi come fave e piselli. Tra le erbe aromatiche buoni anche il prezzemolo e il basilico, mentre tra la frutta non possono mancare kiwi, mele verdi, uva verde. Questi alimenti aiutano a depurare il sangue, favorendo il drenaggio linfatico e rafforzando il sistema cardiocircolatorio.

Colore bianco contro il colesterolo

Con il bianco di cipolla, aglio, porri, finocchi, sedano, cavolfiori, funghi, castagne, frutta secca, mele e pere è possibile combattere a tavola in modo efficace il colesterolo cattivo e l’ipertensione arteriosa.

Questi alimenti contengono antoxantine, potenti antiossidanti che stimolano anche le nostre difese immunitarie.

Colore blu-viola per la circolazione

La colorazione inconfondibile di melanzane, mirtilli, prugne e susine, more, ribes, uva nera, fichi, ci aiuta ad assumere importanti sostanze dalle proprietà antiossidanti.

Nello specifico, consentono di fare il pieno di potassio, antocianine e resveratrolo, per combattere le malattie cardiovascolari e il fastidioso problema della cellulite.

Dieta dei colori: menù

Questo regime dietetico suggerisce di mangiare ogni giorno un colore diverso. Puntando su frutta e verdure si potrà beneficiare di tutti i principi nutritivi di questi alimenti, con un menù da 1200- 1250 calorie.

Ecco un esempio per il lunedì, in cui si partirà con il colore bianco:

  • Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato o un vasetto di yogurt magro con due cucchiai di fiocchi d’avena.
  • Spuntino: una pera
  • Pranzo: riso bollito in bianco, 1 uovo sodo, cavolfiori bolliti, pane.
  • Merenda: un finocchio
  • Cena: pollo, cavolfiore bollito.

Imbandire ogni giorno una tavola ricca dei colori che la natura ci offre è una garanzia di prevenzione e salute. Come sempre, prima di avventurarvi in qualsiasi dieta, consultate sempre il vostro medico di fiducia e un nutrizionista esperto.

Sul tema diete e metabolismo:

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

dattolimarialuisa agosto 19, 2012 alle 9:59 am

interessantissimo

Rispondi

Leave a Comment