Animali

Pesce persico: quali sono le specie chiamate così e quali le loro caratteristiche

Il pesce persico è diffuso in tutta Europa, Asia, Australia e Sudafrica. Diversi gli esemplari conosciuti e apprezzati a livello commerciale, come il persico spigola (un ibrido) e il persico africano, dalle carni meno pregiate del persico reale (Perca fluviatilis), la specie autoctona dell’Italia del Nord.

Pesce persico: quali sono le specie chiamate così e quali le loro caratteristiche

Scopriamo quali sono le caratteristiche del pesce persico e alcune curiosità sul suo conto.

Pesce persico caratteristiche

Ha un dorso arcuato di colore verdastro alternato a fasce di colore scuro e corpo tozzo. La sua caratteristica principale sta nella testa, che forma come uno ‘scalino’ nella parte in cui si unisce al corpo. Le pinne pettorali sono giallastre; il ventre bianco.

Può raggiungere i 60 cm di lunghezza, ma in genere non supera mai i 20 cm per 4 kg di peso. Il momento migliore per pescarlo è in estate, in quanto le acque, rese più calde, portano il pesce persico più vicino alla superficie.

SPECIALE: Perché il pesce costa tanto?

pesce persico
Il pesce persico ha testa e labbra piuttosto grosse

Pesce persico dove vive

Essendo un pesce d’acqua dolce, preferisce corsi fluviali dalle acque deboli e soprattutto laghi. È un pesce sedentario, tant’è che alcuni esemplari sono stati trovati anche nelle lagune salmastre e negli estuari. Vive fino a 21 anni e ha abitudini diurne.

In grado di sopportare diversi livelli di salinità dell’acqua, se ne sono trovati alcuni nel mar Baltico. Le uova vengono deposte tra febbraio e luglio (tra aprile e maggio in Italia) nella bassa e fitta vegetazione.

La schiusa avviene dopo 2-3 settimane. Da giovane, il pesce persico si ciba di plancton. Da adulto passerà ad essere predatore di altri pesci.

FOCUS: Come riconoscere il pesce fresco

pesce persico
I filetti che si trovano in commercio sono spesso parti di persico africano o persico sole, meno pregiati e gustosi

Pesce persico usi

È un piatto molto comune nei Paesi Scandinavi e spesso oggetto di pesca sportiva, soprattutto in Italia, dove viene consumato sia come secondo piatto, alla griglia o fritto, che come complemento di un noto risotto (sul lago di Como).

Pesce persico curiosità

La carne fresca di questo pesce deve essere soda, di colore rosa chiaro e brillante. Se l’animale è intero, assicuratevi che le squame siano compatte e di colore rosa-rosso. L’occhio dev’essere sporgente e vispo e l’odore delicato.

Potrebbero interessarvi anche:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close