Pulire il cellulare da sporcizia, polvere e germi per igiene e per garantirne un buon funzionamento

di ScriBio del 15 Aprile 2019

Sapete come pulire il cellulare? Sembra una cosa frivola e invece è importante: lo smartphone è l’oggetto più sporco che utilizziamo quotidianamente. Lo tocchiamo centinaia di volte, lo appoggiamo ovunque e su di esso si accumulano sporco, sporcizia, germi e batteri.

Pulire il cellulare da sporcizia, polvere e germi per igiene e per garantirne un buon funzionamento

Pulire il cellulare: perché?

Pulire il cellulare può fondamentalmente proteggere noi utilizzatori da virus e germi di ogni genere, ma nello stesso tempo aiuta lo smartphone stesso a rendere di più e a non usurarsi prima del tempo.

Quanto è sporco il cellulare? 

Studi recenti hanno dimostrato che il cellulare è addirittura più sporco della tavoletta del water!! Il cellulare vive con noi, lo portiamo al bagno, lo posiamo ovunque, lo usiamo con le mani sporche, mentre mangiamo, mentre lavoriamo: alla fine germi e batteri si accumulano sullo smartphone ed è necessario imparare a pulirlo.

Come proteggere il cellulare dallo sporco 

Proteggere il cellulare, evitare che ci si depositi polvere, batteri è impossibile però possiamo cercare di ridurre il problema utilizzando una cover, una copertina più o meno resistente, anticrash o semplicemente bella, che possa coprire bene lo smartphone evitando che la polvere, la terra, la sabbia e lo sporco si accumuli nelle prese e nei pulsanti.

La cover è solitamente in gomma e facilmente lavabile.

Un altro consiglio è quello di applicare una pellicola protettiva allo schermo che è la parte del telefono che accoglie più germi perché viene continuamente toccata. La pellicola protegge da graffi e da sporcizia e va sostituita periodicamente.

Come pulire il telefono cellulare 

Per pulire il telefono cellulare, sia esso iPhone o Android, bisogna prima:

  • spegnere il telefono: si consiglia di effettuare ogni operazione di pulizia del telefono con l’apparecchio spento e di rimuovere anche la batteria
  • scollegare eventualmente il caricabatterie e cuffie o altri accessori
  • rimuovere la cover che, se in gomma, può essere lavata comodamente con acqua e sapone oppure pulita con l’alcool
  • prima di iniziare la detersione soffiare per rimuovere polvere e granelli di terra
  • prendere panno in microfibra senza pilucchi, inumidire leggermente con l’acqua
  • pulire con attenzione ogni parte dello smartphone
  • prestare attenzione allo schermo e ai tasti
  • prestare attenzione alla videocamera: non sfregare troppo o potrebbe rigarsi.

A questo punto il cellulare dovrebbe apparire già più pulito ma in realtà la sporcizia si nasconde nelle fessure, sul jack delle cuffie e sulla porta usb, tra i tasti.

Inizia dunque la seconda fase di pulizia più approfondita:

  • usare un cotton fioc asciutto col quale passare sullo sporco al fine di rimuoverlo nelle cavità: nell’usb, nel jack…
  • pulire tutti gli accessi al telefono, affinché questo funzioni meglio: la polvere infatti potrebbe causare problemi con la ricarica, con la videocamera, con l’audio.

Rimontare bene tutti i pezzi del telefono e riporre la cover: probabilmente l’accurata pulizia avrà reso il telefono più efficiente: si vedrà meglio nella fotocamera e si sentirà meglio l’audio!

Pulire lo schermo del cellulare

I cellulari più moderni hanno display sempre più grandi, e sempre più delicati con materiali meno resistenti, vetri che si curvano….insomma sembrano davvero più delicati.

I display si rovinano facilmente, se non protetto a dovere basta un attimo e lo schermo si graffia o si riga.

Pulire il telefono con il kit salvaschermo 

La soluzione messa in commercio per pulire senza alcun rischio di danneggiamento il cellulare è quella di acquistare e utilizzare gli appositi kit per la pulizia dei dispositivi elettronici (inclusi tablet, pc, tastiere, telecomandi…)

Kit salvaschermo: cosa contiene 

I kit per la pulizia dei dispositivi contengono:

  • un panno microfibra
  • gel pulente

Per pulire il cellulare con un kit basterà:

  • versare qualche goccia di gel sul panno in microfibra
  • usare il panno per pulire il telefono, anche lo schermo senza alcun rischio: il gel renderò molto pulito il display

Pulire lo schermo del cellulare con salviette umidificate 

Pulire lo schermo del cellulare con le salviette umide è pratico: si consiglia l’uso delle salviette in commercio dagli ottici, ma anche nei supermercati, per pulire gli occhiali e le lenti.

Questa tipologia di prodotto non lascia tracce di detergente, svolgono un’azione antibatterica e  garantiscono protezione dai germi.

Togliere piccoli graffi dallo schermo del cellulare 

Per togliere piccoli graffi dallo schermo del cellulare ci sono alcuni rimedi fai da te, senza doverlo portare dal tecnico.

Pulire lo schermo col dentifricio 

Il metodo casalingo più utilizzato per pulire il display è il dentifricio, perché toglie anche i piccoli graffi:

  • applicare una piccola quantità su un panno morbido di microfibra
  • strofinare sullo schermo fino alla rimozione del graffio
  • pulire lo schermo con un panno leggermente inumidito.

Pulire lo schermo con bicarbonato 

Per togliere piccoli graffi dallo schermo dello smartphone si può utilizzare un miscuglio a base di bicarbonato di sodio:

  • mescolare il bicarbonato di sodio con l’acqua in una ciotola fino a ottenere una pasta spessa
  • applicare su un panno di microfibra morbido
  • strofinare il panno sul cellulare fino alla rimozione del graffio
  • pulire lo schermo con un panno inumidito.

pulire il cellulare

Pulire l’entrata usb del cellulare 

Polvere e granelli di terra o sabbia possono entrare in contatto con il dispositivo, entrare nelle porte usb, soprattutto se trasportati nelle borse o in tasca senza alcuna cover. L’accumularsi della polvere potrebbe causare anche un cattivo funzionamento del dispositivo e del caricabatteria.

Pulire l’entrata usb con stuzzicadenti 

Per pulire il cellulare da polvere e residui che si sono incastrati nel device si consiglia di usare uno stuzzicadenti, con molta attenzione. Basterà rimuovere la polvere o altro materiale depositato nelle porte e all’interno del cellulare.

Pulire con la bomboletta d’aria compressa 

Per una pulizia profonda dell’entrata usb, oltre allo stuzzicadenti usato con delicatezza, è possibile usare una bomboletta ad aria compressa o un aspirapolvere se dotata di un il riduttore adeguato.

Pulire l’autoparlante del cellulare

Per pulire l’autoparlante del cellulare si possono usare i seguenti metodi veloci ed efficaci.

puoi usare uno spazzolino a setole morbide e strofinarli, usare una bomboletta di aria compressa per soffiare via i detriti dai punti più difficili da raggiungere e infine puoi usare del nastro adesivo per rimuovere lo sporco intrappolato all’interno o intorno ai diffusori. Se le casse hanno smesso di funzionare, o non funzionano più bene, provare a pulire anche l’ingresso delle cuffie.

Pulire con lo spazzolino 

Per pulire i device si consiglia l’uso di uno spazzolino a setole morbide da strofinare sull’autoparlante con delicatezza per rimuovere lo sporco.

Per ottenere un risultato migliore è possibile immergere la punta delle setole dello spazzolino nell’alcool ma non bagnare lo spazzolino.

Pulire con l’aria compressa 

Per pulire i device usare la bomboletta di aria compressa in vendita presso cartolerie o negozi di accessori per cellulari.

L’aria compressa è ossigeno soffiato con pressione e serve per rimuovere i peli e la polvere dal telefono

Prima di usarla si consiglia di leggere le indicazioni scritte sulla bomboletta e di tenere il diffusore alla distanza suggerita dalle istruzioni.

Pulire con nastro adesivo 

Per pulire gli autoparlanti è possibile utilizzare del nastro da imbianchino.

il nastro è quello blu in vendita dal ferramenta che è dotato di parte adesiva sensibile alla pressione che permette di acchiappare la polvere e lo sporco dagli altoparlanti del cellulare.

Pulire il jack delle cuffie 

Per pulire il jack delle cuffie da detriti e polvere si consiglia di usare aria compressa spray.

Pulire il cellulare dalla sabbia 

In estate può capitare che il cellulare si sporchi di sabbia, anzi, è praticamente inevitabile, quando lo si porta sotto l’ombrellone: anche facendo la massima attenzione, al mare il vento può trasferire della sabbia nelle fessure del telefono.

Bisogna fare attenzione perché la sabbia graffia. Ecco come intervenire:

  • spruzzare aria compressa con bombolette spray
  • poi usare un panno inumidito per pulire il telefono
pulire il cellulare

Al mare il cellulare prenderà inevitabilmente un bel po’ di sabbia…

Pulire il cellulare dai batteri 

Per avere un telefono davvero pulito e igienizzato si possono usare detergenti e igienizzanti realizzati appositamente per i dispositivi elettronici, che elimineranno i batteri senza danneggiare il cellulare.

Come sterilizzare lo smartphone con la luce ultravioletta 

Per la sterilizzazione e pulizia profonda dello smartphone esistono lampade a luce ultravioletta: si tratta di tecnologia a radiazione ultravioletta germicida che serve per uccidere virus e microorganismi.

Una lampada ultravioletta può eliminare fino al 90% dei batteri presenti sul telefono.

Cosa NON fare nel pulire il telefono

Infine, ecco anche la lista delle cose che potrebbero danneggiare il telefono durante le operazioni di pulizia:

  • usare panni con superfici abrasive che potrebbero rovinare il display
  • impiegare detergenti chimici soprattutto se contenenti ammoniaca
  • usare alcool etilico che potrebbe anche danneggiare i circuiti infiltrandosi all’interno del cellulare
  • utilizzare fazzoletti di carta che potrebbero lasciare dei residui di carta

Altre guide per la pulizia ecologica di casa

Se vi è piaciuta la nostra guida per pulire il cellulare efficacemente (ed il più possibile ecologicamente), vi segnaliamo anche le nostre altre guide per pulire i vari metalli e tanti altri oggetti presenti nella nostra vita quotidiana:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment