Come curare il mal di gola in modo naturale

di Carmen il 24 dicembre 2013

Non c’è bisogno di ricorrere a rimedi farmacologici per curare il mal di gola, basta un po’ di pazienza e qualche consiglio di madre natura. Le nonne, in un passato non tanto lontano, davano ai nipotini febbricitanti un cucchiaino di miele da sciogliere in bocca. In effetti il miele è il rimedio più conosciuto contro le affezioni delle vie respiratorie. Innanzitutto è un antibatterico naturale, ha proprietà antisettiche, espettoranti e calmanti della tosse.

SCOPRI QUI TUTTI I RIMEDI NATURALI: Rimedi e cure naturali, quali benefici portano e a cosa servono

Ma anche il limone è un eccellente rimedio per curare il mal di gola: succo di limone con aggiunta di un cucchiaino di miele crea una miscela che sorseggiata ogni due ore allontana i fastidiosi bruciori del mal di gola. In questo caso la miscela si beve fredda, ma esiste una variante più calda: scaldare sul fuoco acqua con succo di limone e usare il miele per dolcificare. La limonata va bevuta ogni quattro ore. Questi sono consigli semplici e anche gustosi.

Ma il campo dei rimedi naturali è molto più vasto di quanto si pensi. In alcuni casi più che di rimedi ci sembra più giusto parlare di pozioni. Una di queste è la tazza di latte caldo con dentro un cucchiaio di miele e un rosso d’uovo.

Gli erboristi suggeriscono contro i sintomi del mal di gola di fare i gargarismi con le foglie della pulmonaria. Si tratta di una pianta che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae, originaria dell’Europa e della zona caucasica. Acqua e una manciata di fiori della pianta sarebbero efficaci contro l’infiammazione. Se non vi piace la Pulmonaria o perché non la conoscete o perché l’erboristeria più vicina è a 30 km da casa, provate a fare i gargarismi con il basilico. Preparate un decotto con alcune foglie di basilico fresco, lasciate raffreddare e procedete con la rinfrescata. Come vi sentite?

Dall’India arriva un rimedio a base di liquirizia cruda. Masticata per qualche istante avrebbe effetti miracolosi. La liquirizia fa davvero bene, anche in caso di forte tosse e affezioni catarrali in genere. L’importante è non abusarne e limitare l’uso in casi di pressione alta. In Cina la liquirizia era impiegata anche per curarsi dalla malaria. Semmai dovesse capitarvi una situazione simile è preferibile ricorre a farmaci antimalarici, la malattia è leggermente più complessa e i rimedi naturali potrebbero essere meno efficaci di quanto previsto.

Sempre dall’Oriente arriva un altro rimedio fatto con la spezia preferita dai cuochi nostrani, la cannella. Un infuso a base di miele e cannella in polvere può essere efficacissimo.

SCOPRI ANCHE: come curare il raffreddore con metodi naturali

Al di là dei rimedi naturali è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico. La natura è madre e maestra ma può contenere anche molte insidie che non vanno prese alla leggera.

Molte persone potrebbero essere allergiche a determinate sostanze oppure avere altre malattie con gli stessi sintomi.

In ogni caso una visita dal medico di base è il primo passo da fare per evitare complicazioni. In aggiunta contro il mal di gola e il raffreddamento in genere mangiare più frutta e fumare di meno non farà di certo male. Si tratta di un rimedio di ‘buon senso’.

Ti è piaciuto questo articolo?
           

Lascia un Commento

{ 2 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

Roberto aprile 14, 2014 alle 7:36 pm

interessante, ottimo il limone con il miele, poi trovo efficace, almeno per il sostegno delle difese immunitarie, lo zinco!

Rispondi

antonio gennaio 16, 2014 alle 12:39 pm

Salve
vorrei segnalare il sito http://maldigola.info, un portale dedicato esclusivamente al problema del mal di gola: la cause, i sintomi, la diagnosi, le cure.

Rispondi

Lascia un commento


× 5 = quaranta cinque