Lamponi: benefici, utilizzi e ricette

di Erika Facciolla del 7 novembre 2016

I lamponi sono frutti dall’aspetto davvero avvenente, apprezzati anche per il loro sapore delizioso e per le virtù che molte parti della pianta contengono al loro interno. Curiosi di scoprirle?

La storia dei lamponi ha inizio XVI secolo, quando venivano coltivati per il consumo alimentare da Greci e Romani a cui si ricollega l’attribuzione del nome scientifico Rubus idaeus, ovvero ‘rovo del monte Ida’, dal nome del monte greco dove i lamponi crescevano particolarmente abbondanti. 

Nella medicina popolare erano utilizzati anche per il loro effetto rilassante sul sistema nervoso, ma il potere più grande attribuito ai lamponi era quello di proteggere le donne gravide dal rischio di aborto.

lamponi

 

La tradizione popolare, diluitasi nel tempo, ha lasciato spazio a studi scientifici che hanno dimostrato l’efficacia di alcuni principi attivi del lampone sulle donne in gravidanza, in quanto ricchi di acido folico e vitamina P che sostengono lo sviluppo del feto e migliorano l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni.

Ma i benefici dei lamponi non finiscono qui! Vediamo di cosa si tratta.

Lamponi pianta

Il lampone è un arbusto appartenente alla famiglia delle rosaceae che produce frutti dal colore rosso vivo me dal gusto molto gradevole al palato, tanto da essere utilizzato in diverse preparazioni alimentari.

Esistono due tipologie:

  • lamponi rimontanti, che fioriscono da agosto ad ottobre e poi, sugli stessi rami, tra giugno e luglio nell’anno successivo
  • lamponi non rimontanti che producono i frutti tra giugno e luglio sui rami dell’anno precedente

Il lampone, cresce sopratutto negli spazi aperti, preferibilmente in zone boschive. È facilmente coltivabile nelle regioni temperate e ha una tendenza a diffondersi rapidamente, quasi come una pianta infestante.

Potrebbe interessare anche: i lamponi, come si coltivano in vaso e a terra

Lamponi proprietà

Il lampone è ricco di:

  • sali minerali: in particolare calcio
  • tannini
  • vitamine: in particolare vitamina C
  • fibre: contiene pectina
  • zuccheri

Per questo è un alimento molto utile per i bambini e gli anziani.  Ha proprietà antinfiammatorie ed è un ottimo diuretico.

lamponi

 

Lamponi in fitoterapia

Come erba medicinale, il lampone può essere usato come diuretico e colagogo. L’estratto di foglie e gemme è consigliato negli ultimi mesi di gravidanza per tonificare i muscoli dell’utero e migliorare le contrazioni.

Gli estratti del lampone, inoltre, contengono antiossidanti preziosi per contrastare l’azione dei radicali liberi e prevenire l’invecchiamento cellulare.

Con le foglie dell’arbusto è possibile fare una tisana per alleviare mal di gola o diarrea, o fare degli impacchi per lenire gli occhi infiammati. Possono essere usate in infusi, tisane e decotti. Ricordate che le foglie si raccolgono tra maggio e giugno e si fanno seccare in un luogo areato ed asciutto.

Realizzare un decotto con foglie di lamponi è molto semplice: basta bollire per 5 minuti una manciata di foglie di lampone in mezzo litro di acqua. Dopo 15 minuti di infusione si può filtrare e, all’occorrenza, addolcire con un po’ di miele.

L’infuso di foglie di lamponi si prepara con le foglie secche della pianta messe a bagno in una tazza di acqua bollente per 10 minuti. Trascorso questo tempo si può filtrare e consumare il liquido così ottenuto.

Lamponi usi terapeutici

Le ottime proprietà benefiche e curative dei lamponi sono l’ingrediente principale di molte applicazioni terapeutiche utili al benessere del corpo, in particolare delle vie urinarie, dell’intestino e dell’utero. Il succo di lamponi bevuto puro e con regolarità calma, infatti, ha effetti diuretici e rinfrescanti molto utili in caso di stitichezza ed infiammazione delle vie urinarie. Con il decotto ottenuto dalle foglie, invece, si può contrastare la colite, la diarrea e i dolori mestruali più forti.

Ha proprietà antinfiammatorie ed è un ottimo diuretico.

L’infuso delle foglie è consigliato per lavaggi utili in caso di emorroidi, reumatismi e infiammazioni del cavo orale.

Lamponi, controindicazioni

L’unica controindicazione legata al consumo dei lamponi e degli estratti della pianta riguarda chi soffre di gotta o di problemi ai reni: il lampone, infatti, è ricco di acido ossalico una sostanza che può interagire con i farmaci a base di ferro, limitandone l’assorbimento.

Da alcuni anni i  lamponi sono considerati un antitumorale naturale: studi recenti, infatti, hanno dimostrato che i frutti dei lamponi, in particolare quelli scuri, contengano una sostanza presente anche nelle fragole, l’acido ellagico, un potente antiossidante che è in grado di inibire l’alimentazione delle cellule tumorali, in particolare a livello intestinale.

lamponi

Scopri anche altre bacche e frutti di bosco:

Lamponi e bellezza

Un po’ come la fragola e molti frutti rossi, anche il lampone è utilizzabile in campo cosmetico per realizzare maschere di bellezza dagli effetti emollienti, rinfrescanti e rivitalizzanti per la pelle del viso.

Il metodo-fa-da-te è, come sempre, quello che vi suggeriamo di seguire: basta schiacciare una manciata di frutti freschi fino a ridurli in poltiglia e applicare il composto direttamente sul viso tenendolo in posa per almeno 30 minuti.

lamponi

 Lamponi ricette

Botanicamente si tratta di drupe dal sapore dolce-acidulo, molto apprezzate in cucina sia come frutto fresco da tavola che per numerose preparazioni dolci soprattutto marmellate, macedonie, crostate e gelati. Il loro aspetto li rende perfetti per guarnizioni e decorazioni esteticamente ricercate.

Possono essere usati anche negli arrosti di maiale e in accostamento alle polpette e al formaggio a pasta molle, come d’uso in Germania e nei Paesi del Nord Europa.

Inoltre, possono essere facilmente surgelati e consumati all’occorrenza, senza perdere nulla del loro sapore.

Insomma, i lamponi sono ottimi! E ora che avete scoperto tutte le loro virtù, siamo certi che adorerete ancor di più questo meraviglioso frutto. Ecco dove trovare prodotti a base di lampone online:

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *