Yoga e mente

Azzurrite, la pietra che aiuta a ridurre il nervosismo e ad aprirsi a nuove esperienze

Origini, proprietà, a cosa serve e come utilizzare questa pietra speciale

Carbonato di rame dal bellissimo color azzurro, l’azzurrite è una pietra conosciuta e utilizzata fin dall’antichità. In cristalloterapia le si attribuiscono numerose proprietà benefiche: si ritiene infatti che aiuti a ridurre lo stress e il nervosismo, a portare equilibrio mentale, consapevolezza interiore e apertura nei confronti delle nuove esperienze. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questa pietra speciale.

Azzurrite, la pietra che aiuta a ridurre il nervosismo e ad aprirsi a nuove esperienze

Azzurrite pietra

Minerale della famiglia dei Carbonati, l’azzurrite è un carbonato di rame dal caratteristico color azzurro, disponibile in una molteplicità di sfumature che vanno dall’azzurro chiarissimo al blu scuro. La pietra si forma per ossidazione di minerali contenenti rame, cui si deve il caratteristico colore.

Simile alla malachite, ma con una quantità inferiore di acqua, la sua formula è Cu2[(OH)2/(CO2)2]. La pietra ha lucentezza vitrea e sistema cristallino monoclino. Il suo nome a quanto pare deriva dall’arabo “al-lazward” o forse dal persiano “lajward”, che significa colore blu.

Storia

L’azzurrite era considerata sacra già ai tempi degli Antichi Egizi e anche gli Antichi Romani la ritenevano speciale perché credevano che favorisse il contatto con gli Dei e aiutasse a interpretare meglio i loro messaggi. Durante l’epoca medievale i pittori la utilizzavano spesso sotto forma di pigmento.

Azzurrite cristalloterapia

Molto utilizzata in cristalloterapia, l’azzurrite lavora e armonizza soprattutto il chakra della Gola e il chakra del Terzo Occhio. Inoltre viene spesso utilizzata per aiutare le persone a liberarsi da pensieri negativi che ne ostacolano l’apertura mentale e la conoscenza.

Proprietà

Sono numerose le proprietà benefiche tradizionalmente attribuite all’azzurrite in cristalloterapia, ecco le principali.

  • Aiuta a ridurre il nervosismo e lo stress
  • Favorisce l’equilibrio mentale
  • Incoraggia l’apertura nei confronti di nuove esperienze
  • Favorisce il pensiero critico
  • Porta chiarezza nella confusione
  • Favorisce la sintonia tra mente e spirito
  • Porta ispirazione
  • Favorisce la concentrazione
  • Utile quando si comincia a meditare
  • Riduce le preoccupazioni mentali.

Benefici per il fisico

A livello fisico l’azzurrite è altrettanto benefica, si ritiene infatti che favorisca la guarigione da infezioni alle tonsille e alla gola, sia utile per attivare la tiroide, ed è anche consigliata in caso di dolori cervicali, artrite, scoliosi, osteoporosi.

Azzurrite pietra significato

Sono molteplici i significati attribuiti a questa bellissima pietra, considerata la pietra del riposo, ma anche della consapevolezza interiore e del desiderio di conoscere. Si dice che abbia la straordinaria capacità di far emergere i pensieri più nascosti portando lucidità e chiarezza a livello mentale.

Azzurrite e chakra

I chakra corrispondenti sono quelli della Gola, ovvero il Chakra Vishuddha associato all’espressione, e del Terzo Occhio, chiamato Ajna Chakra, centro della percezione, della coscienza e dell’intuizione, posizionato al centro della testa. Entrambi possono essere ripuliti attraverso l’impiego dell’azzurrite, che ne favorisce l’apertura.

Azzurrite e malachite

Sono due pietre simili che si differenziano per la quantità di ioni carbonato. Spesso l’azzurrite è associata in natura alla malachite e in questo caso il suo azzurro vira verso il verde, tonalità tipica della malachite.

Azzurrite e lapislazzuli

Ecco altre due pietre simili ma diverse, che un tempo venivano riconosciute arroventando un frammento di minerale e lasciandolo poi raffreddare. In questo modo le si poteva riconoscere perché a differenza del lapislazzuli, l’azzurrite anneriva una volta raffreddata.

Anche gli azzurri che si ricavano dalle due pietre sono leggermente diversi: dall’azzurrite si ottiene l’azzurro citramarino, dalla lavorazione del lapislazzuli si ottiene invece il blu oltremarino. Inoltre il lapislazzuli è una pietra più dura.

Uso in abbinamento ad altre pietre

L’azzurrite può essere usata in abbinamento a diverse pietre tra cui:

  • malachite per allontanare gli stati di ansia
  • fluorite per allontanare gli stati di ansia
  • morganite per rafforzare l’autostima.

Azzurrite e segno zodiacale

L’azzurrite, come pietra talismano, è ideale per i segni zodiacali dell’Acquario e della Bilancia, a cui dona intuizione e capacità di prendere le decisioni in modo ponderato. Tuttavia possono beneficiarne anche il segno della Vergine, il Toro, il Sagittario e i Pesci, aiutandoli a seguire la via giusta. Sconsigliata invece ai Gemelli.

Come pulire e ricaricare l’azzurrite

Potete pulire l’azzurrite grezza con un piccolo pennello e quella burattata con un panno in fibre naturali. Non pulitela con l’acqua. Per ricaricarla è possibile sottoporla a bagni di luna.

Come utilizzare l’azzurrite

Posizionatela in un sacchettino in fibre naturali, da appendere al collo. Potete in alternativa conservarla in tasca o sotto al cuscino, o ancora indossarla sotto forma di bracciale, in modo da tenerla a contatto diretto con la pelle. Viene spesso consigliata durante le prime meditazioni.

Published by
Laura De Rosa