Cane da montagna dei Pirenei: carattere, educazione e aspetto

di Alessia del 22 agosto 2017

Cane da montagna dei Pirenei: un cane forte e di taglia grande da conoscere. Ecco cosa sapere se stai valutando di allevarne uno.

Il cane da montagna dei Pirenei viene classificato all’interno della categoria dei cani di tipo pinscher, schnauzer, molossoide e cani bovari svizzeri. Abituato da subito a difendere il gregge, è un cane molto socievole, al contrario di quanto si possa immaginare.

Molti forse lo ricorderanno nella celebre serie tv ‘Belle et Sébastien’, che contribuì a far conoscere questa razza in tutto il mondo.

Scopri le razze di cani più interessanti

Cane da montagna dei Pirenei: la sua storia

La storia di questo cane viene fatta risalire al Medioevo, quando veniva utilizzato per difendere gli antichi castelli. Questo cane è di origine francese: proviene dalle montagne dei Pirenei, luoghi inospitali dove il freddo e le condizioni critiche ne hanno temprato il carattere.

Cane da montagna dei Pirenei protegge il gregge

Il Cane da montagna dei Pirenei è un buon difensore del gregge

Nel XVII secolo venne ammesso alla corte del re Luigi XIV come animale da compagnia. Nel corso del 1800 sono numerosi i dipinti in cui il cane è protagonista, segno della sua indiscutibile fama, ma per la prima descrizione si dovrà attendere il 1897, ad opera del conte di Bylandt.

Nel 1907 si costituirono i primi due Club di razza e nel 1923 comparve anche il primo standard. Da lì a poco si diffuse rapidamente in tutta Europa e fino agli Stati Uniti.

La curiosità: negli ultimi anni, il cane di montagna dei Pirenei ha goduto di una discreta ribalta mediatica grazie al film Belle e Sebastian. Qui il bianco cagnolone protagonista del film era in realtà interpretato da tre esemplari, uno dei quali veniva dal nostro paese, da un allevamento in Piemonte.

Cane da montagna dei Pirenei: aspetto tipico

Nonostante sia un cane di taglia grande, il suo aspetto e la camminata sono sempre molto eleganti. L’altezza di un cane maschio va dai 70 agli 80 cm, mentre per le femmine dai 65 ai 72 cm.

Il peso può arrivare fino a 60 kg, anche se le femmine raramente superano i 45 kg. Il tartufo è nero e molto grande, le orecchie sono piccole e triangolari, mentre il collo è abbastanza corto. Un tempo veniva dotato di collare con dei grossi spuntoni di metallo, che servivano per proteggere il cane dai morsi dei lupi in alta montagna.

Gli occhi sono di colore bruno ambrato, piccoli e molto dolci. Lo sguardo tenero di questa razza piace molto anche ai bambini, con cui amano giocare. La coda è lunga e nel complesso il corpo è molto muscoloso.

Cane da montagna dei Pirenei: caratteristiche fisiche

Cane da montagna dei Pirenei: caratteristiche fisiche

Il mantello è tipicamente di colore bianco, in alcuni casi con delle macchie grigie. Può essere anche di colore giallo molto chiaro, colore arancio o color lupo all’altezza della testa, delle orecchie e della coda.

Il pelo è lungo e soffice, molto abbondante ed anche il sottopelo è denso. All’altezza di spalle, collo, dorso e coda sono presenti dei cuscinetti molto caratteristici. Nell’arco di un anno questo cane raggiunge già le dimensioni di un adulto, crescendo molto in fretta.

Cane da montagna dei Pirenei: tratti caratteriali

Nonostante la sua mole, questo cane ama anche rilassarsi. Non è vivace, a meno che non debba svolgere il suo compito. Riesce a proteggere la famiglia e le sue proprietà, mostrando una grande fedeltà. Il rispetto e l’affetto sono proverbiali, così come il suo coraggio.

Non prova mai paura e non si tira mai indietro quando è il caso di intervenire. È tra le migliori razze di cani da guardia. Di certo non è un cane da crescere in casa, ha bisogno del suo spazio e vive tranquillamente all’esterno, adattandosi a qualsiasi condizione climatica.

Tende ad abbaiare quando nota degli estranei, anche al di fuori del cancello, quindi valutate bene se è il caso di allevarlo se vivete in una zona molto popolata.

Cane da montagna dei Pirenei carattere

Il Cane da montagna dei Pirenei ha bisogno di stare all’aria aperta

Cane da montagna dei Pirenei: educazione e allevamento

Come molti cane da pastore, necessita di un’educazione ferma, ma non troppo autoritaria. Potrebbe difatti essere portato ad agire in piena autonomia, disobbedendo di fronte ad un padrone dal polso debole. Nello stesso tempo non tollera un padrone aggressivo.

Evitate di tenerlo legato alla catena e abituatelo da piccolo al guinzaglio. Fatelo socializzare da subito con altri cani per evitare che diventi troppo aggressivo con i suoi simili.

Se non disponete di una zona recintata, rischiate di vederlo gironzolare da solo, avventurandosi anche in posti lontani. Per questo è bene delimitare il giardino e fare in modo che comprenda che quello è il suo territorio.

Per l’alimentazione, i veterinari consigliano di evitare la carne. A livello di cure, non richiede molte attenzioni, ad eccezione di una regolare spazzolata al mantello almeno 2 volte alla settimana.

Il vostro compito sarà quello di assicurargli una cuccia abbastanza grande e spaziosa: deve poter stare in piedi e fare un giro completo su se stesso. Scegliete un luogo riparato e assicuratevi che abbia sempre la ciotola dell’acqua piena.

Potrebbe soffrire di displasia dell’anca, malattia di Von Willebrand o sordità, per questo fatelo controllare periodicamente da un veterinario.

Un cucciolo di Cane da montagna dei Pirenei

Cane da montagna dei Pirenei: un cucciolo con la sua mamma

Cane da montagna dei Pirenei prezzo e allevamento

 

Come di consueto, vi rammentiamo che adottare un cane in un canile e offrirgli una nuova prospettiva di vita è la soluzione più etica e globalmente migliore. Per chi desidera assolutamente avere un cucciolo di cane da montagna dei Pirenei da allevare, ecco comunque alcuni consigli utili.

Se decidete di acquistare un cane di questa razza, considerate che la media dei prezzi si aggira dagli 800 ai 1.200 euro. Se trovate offerte troppo basse, prestate attenzione, soprattutto quando provengono da privati o enti non certificati.

I cuccioli possono essere ceduti solo dopo i due mesi di vita e dovranno possedere tutte le vaccinazioni previste, oltre alla regolare iscrizione all’anagrafe canina.

Scopri tutte le razze di cani:

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Marcello Venati ottobre 2, 2016 alle 1:51 pm

Cane davvero fantastico…

Rispondi

Leave a Comment