Categories: Bellezza

I migliori rimedi naturali per i capelli grassi da provare

Facili ed ecologici: trova i tuoi rimedi ideali!

Per i capelli grassi funzionano bene alcuni rimedi naturali. Scopriamo quali sono per aiutare ad eliminare l’eccesso di sebo dalla chioma, un fastidioso problema che è fonte di disagio per tante persone.

Potete porvi rimedio combattendo il sebo in eccesso. Provate a seguire i nostri consigli affrontando il problema alla radice… dei capelli!

Come sono i capelli grassi

Hanno varie cause, ma la principale è legata a:

  • si presentano spesso unti e lucidi
  • opachi e spenti
  • sembrano sporchi già il secondo giorno dopo lo shampoo.
  • con un profumo poco piacevole

Il motivo è da ricercare in ghiandole sebacee iperproduttive, situate proprio alla base dei follicoli piliferi, e questo è evidente anche da altri disturbi legati alla cute, come pelle oleosa nella zona T (fronte, naso, mento) del viso, brufoli, punti neri, pori dilatati.

Normalmente il sebo svolge un’importante azione protettiva nei confronti della cute, perché crea un filtro contro le aggressioni esterne, idrata e dona forza ai capelli. Quando viene prodotto in quantità eccessive, tutte queste funzioni vengono meno causando prurito e irritazione della cute.

Capelli grassi: le cause

Alla base del fenomeno dei capelli grassi ci sono tanti fattori: squilibri ormonali, un’alimentazione scorretta, stress e ansia, uso eccessivo di tinta per capelli o shampoo troppo aggressivi.

Spesso si ricorre a prodotti anti-sebo che finiscono con il seccare il capello, procurando solo ulteriori danni. In realtà ci sono tanti cosmetici naturali anche fai da te che possono venirci in aiuto, soluzioni semplici, economiche e alla portata di tutti.

Capelli grassi: i rimedi naturali

Scopriamo adesso come risolvere con i nostri rimedi naturali. Seguite i nostri suggerimenti per migliorare l’aspetto dei capelli grassi.

  • Succo di limone. Noto per le sue proprietà sgrassanti, è consigliato per chi ha i capelli grassi, perché tende a seccarli, ma è anche utile quando il capello è spento perché li lucida e tende a schiarirli. Dopo aver lavato i capelli, spremete il succo di 1 o 2 limoni sulla cute, ma fate attenzione a non esagerare perché alla lunga potrebbe seccare i capelli. Risciacquate solo con l’acqua e procedete all’asciugatura.
Capelli grassi rimedi naturali: sfruttare le proprietà astringenti del limone
  • Bicarbonato. Tra i tanti utilizzi in cucina e per la cura del corpo, ci viene in aiuto anche in questo caso. Versate qualche cucchiaio sul cuoio capelluto, lasciatelo agire almeno per 10 min e poi eliminatelo con un pettine. Provate a ripetere l’operazione almeno ogni 2 settimane e noterete anche una diminuzione del prurito.
  • Oli essenziali. Da utilizzare diluiti in acqua o da aggiungere allo shampoo. Il tea tree oil risolve il problema di capelli grassi e forfora, così come l’olio essenziale alla lavanda, al timo, alla salvia e all’arancia. Ne bastano solo 3 -4 gocce per ottenere subito una regolazione del sebo in eccesso.
  • Impacchi. Potete realizzare un impacco con infuso di menta e aceto.Fate bollire 3 bicchieri d’acqua fredda e 2 cucchiai di aceto di mele in cui avete messo 3 foglioline di menta. Togliete dal fuoco e lasciate in infusione per almeno 30 min. Poi procedete con l’impacco, lasciandolo agire per almeno 10  minuti. Se volete ottenere dei risultati duraturi, provate per un paio di settimane, tutti i giorni. Noterete subito i capelli più sani e puliti.
  • Infusi. Vanno bene infusi di piante astringenti come le foglie di castagno. Versato sui capelli, subito dopo lo shampoo, ravviva i riflessi ed è utile anche contro la forfora. Le foglie vanno raccolte in primavera e lasciate essiccare al sole e verranno poi messe in sacchetti di carta lontane dal contatto diretto con la luce.
Capelli grassi rimedi naturali: la menta aiuta a diminuire la produzione di sebo.

  • Shampoo. I prodotti in commercio sono troppo aggressivi, per cui è bene scegliere uno shampoo delicato e adatto al tipo di problema. Volete una ricetta semplice? Ecco lo shampoo naturale fai da te  alla farina: prendete 1 cucchiaio di farina di ceci, che assorbe il grasso, e mescolatela con 250 ml di acqua tiepida e 2 cucchiai di aceto. Usatela per 1-2 volte la settimana e sciacquate con acqua tiepida.
    • Alimentazione. Un’alimentazione corretta e bilanciata, un consumo quotidiano di frutta e verdura fresca, meglio se biologica, aiuta ad apportare le giuste quantità di sali minerali e vitamine, necessarie per la salute dei capelli.

Capelli grassi: cosa evitare

I rimedi naturali che vi abbiamo suggerito vi aiuteranno a mantenere la situazione sotto controllo, ma ci sono delle accortezze da seguire, per non stimolare troppo l’attività delle ghiandole sebacee, responsabili di questo antiestetico problema della chioma.

  • Evitate di lavarvi con frequenza i capelli, perché in questo modo le ghiandole sebacee sono stimolate a produrre ulteriori quantità di sebo.
  • Non strofinate troppo il cuoio capelluto mentre utilizzate lo shampoo e non fate più di un lavaggio alla volta.
  • Risciacquate con acqua tiepida e quando vi asciugate, evitate di strofinare con l’asciugamano: limitatevi a tamponare come fanno i parrucchieri. Utilizzate il phon ad una temperatura bassa, senza puntarlo vicino alle radici.
  • Preferite un pettine di plastica o d’osso, che abbia le testine morbide e rotonde e i denti larghi, altrimenti è possibile danneggiare la cute e stimolare la produzione di sebo.
  • Evitate il più possibile prodotti per capelli in gel e l’uso di schiume per modellare l’acconciatura. Se avete bisogno di dare la piega ai capelli, provate a fare una lacca per capelli con ingredienti naturali. Se invece, come molti, avete bisogno di coprire i capelli bianchi, ti suggeriamo di provare con l’henné.
La cura dei capelli con sistemi naturali è fondamentale.

Altri suggerimenti per la cura dei capelli

Potrebbe interessarti anche questi altri rimedi naturali per la cura dei capelli:

Outbrain
Share
Published by
Alessia

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.