Rimedi naturali

Cera di soia, una alternativa bio alle candele profumate

Ottima soluzione ecofriendly per profumare ambienti e per massaggi rilassanti

La cera di soia è un prodotto di origine 100% naturale, a volte addizionato con oli essenziali e profumazioni, che viene utilizzato come materia prima per realizzare candele profumate totalmente naturali e a impatto zero sull’ambiente. Scopriamola meglio in questa guida dedicata.

Cera di soia, una alternativa bio alle candele profumate

La cera di soia è un ottima alternativa all’uso di cera industriale che spesso può anche risultare nociva per l’ambiente e la salute.

Le candele di soia sono una scelta ecologica, perché composta di materia prima del tutto biodegradabile e facile da personalizzare con colori, oli e profumazioni a proprio gusto. L’aggiunta di profumi ed oli essenziali le rende ottime per la profumazione di ambienti e per praticare i massaggi con cera.

Ma dove acquistare e come scegliere la cera di soia? come realizzare una candela profumata? perché scegliere un prodotto bio? Ecco tutte le risposte a queste domande.

Cera di soia: cosa è

La cera di soia è un composto naturale ricavata dai semi delle piante senza l’aggiunta di additivi e coloranti. Si presenta in commercio in fiocchi bianchi contenuti in sacchetti, è una materia organica stabile e uniforme che associata ad oli essenziali e balsami naturali può essere impiegato per realizzare candele adatte all’aromaterapia e cera per massaggi.

La cera di soia ha infatti un punto di fusione compreso tra i 50 e 55 C° quindi perfetta per tale scopo.

Ma perché utilizzare una cera vegetale per costruire le candele?

Perché usare cera di soia

Le candele industriali, di certo più economiche di altre in cera d’api o cera di origine naturale, sono ugualmente belle, colorate e profumate ma possono contenere zinco, piombo, stagno, acetaldeide, formaldeide, acroleina, naftalene: tutte sostanze nocive che possono essere rilasciate nell’ambiente mentre la candela si consuma.

Si tratta di sostanze nocive prima di tutto per l’ambiente ma pericolose anche per la salute perché possono causare allergie, aumentare patologie respiratorie come l’asma o addirittura intossicare.

Per questo si consiglia di scegliere sempre candele che siano prodotte con materie prime naturali prive di paraffina e sostanze chimiche, secondo i criteri del mercato CE.

Caratteristiche bio

La cera di soia si ottiene per idrogenazione dell’olio ricavato dai semi di soia: è una cera bianca dalla consistenza morbida più di altre cere naturali.

La caratteristica principale è il basso impatto ambientale, praticamente zero, per tutti i prodotti realizzati con la cera ricavata da soia no Omg e senza additivi.

Ma vediamo quali sono le principali performance della cera di soia

  • è vegetale, rinnovabile e riciclabile
  • biodegradabile al 100%
  • cruelty free, non testato sugli animali
  • cresce senza aggiunta di pesticidi o erbicidi e molti produttori ne certificano il no OGM
  • è un prodotto vegan friendly

cera di soia

Candele con cera di soia: come si preparano

Per procedere alla creazione della candela bisogna prima di tutto acquistare una buona cera di soia possibilmente 100% organica.

Cosa acquistare

Cosa occorre per preparare alcune candele:

  • 500 gr di cera di soia in fiocchi
  • pentolino per cera
  • due stoppini con ancoraggio: piccoli dischetti metallici adesivi che tengono fermo lo stoppino
  • colore naturale per candele
  • olio profumato naturale. Esistono in commercio oli specifici per le candele, in alternativa usa oli essenziali 100% naturali
  • formine per candele. si possono usare vecchi barattoli o formine ben pulite
  • giornale o carta paraffinata
  • 1 matita
  • forbici

Come si prepara

  • Iniziare a sciogliere la cera in un pentolino. Per questo step si consiglia di usare un pentolino vecchio e scaldare i fiocchi di cera acquistati portando alla temperatura tra 70 e 90 gradi finché non appare completamente sciolta. Non lasciarla troppo sul fuoco perchè potrebbe risultare inutilizzabile.
  • Nel frattempo preparare i dischetti di metallo adesivi e avvolgere lo stoppino intorno a una matita o bastoncini di legno. Sarà utile per tenere in piedi lo stoppino mentre si cola la cera calda.
  • Se si vuole aggiungere il colore o un profumo questo deve essere versato quando ancora la cera è nel pentolino e non deve superare il 10% del peso totale della cera.
  • Aggiungere le fragranze e mescolare bene. quindi procedere a versare la cera negli stampini
  • Quando la cera è ben sciolta versarla negli stampini avendo cura di coprire mobili e cucina con giornali o carta paraffinata per evitare che la cera coli sui mobili. La cera sciolta dovrebbe apparire lucida e facile da versare. Se diventa opaca, significa che si sta solidificando. Si consiglia di colare la cera negli stampini a una temperatura compresa tra i 43 e i 57°C.
  • Srotolare la matita.
  • Tagliare lo stoppino a circa 1 cm
  • Far raffreddare per circa 48 ore prima di accendere la candela.

Attenzione. Usare un pentolino e arnesi dedicati solo a quell’uso perché la cera diventa difficile da rimuovere. Inoltre, la cera calda diventa ustionante, fare attenzione e non lasciar i bambini incustoditi.

Cera di soia per massaggi

Le candele 100% vegetali  a base cera di soia bio e non Ogm, arricchite da oli oli vegetali sono consigliate come candele per i massaggi, perché uniscono il piacere del massaggio con cera calda alle proprietà cosmetiche nutrienti, elasticizzanti e vellutanti delle materie prime organiche.

In commercio esistono molte candele da massaggio ma spesso sono realizzate con mix di cere, oli ed essenze che sciogliendosi creano un’ottima atmosfera rilassante.

Spesso oltre alle cere vegetali sono contenute anche cera microcristalline e paraffine a volte profumate con essenze sintetiche che possono anche essere ricche di ftalati e quindi nocive.

E’ invece fondamentale che gli oli aggiunti siano vegetali: in questo modo la cera sciogliendosi al calore libererà tutto l’odore dell’olio che svolgerà così un benefico effetto aromaterapico.

Come praticare il massaggio

  • Perché il massaggio abbia il massimo degli effetti benefici vi consigliamo prima di tutto di creare un ambiente idoneo al rilassamento, con luce soffusa e silenzio.
  • Quindi accendere la candela e lasciarla bruciare per almeno 5-10 minuti affinché tutta la stanza sia piena del suo profumo.
  • La cera si scioglie lasciando il posto all’olio, far bruciare per qualche minuto ancora. L’olio che si forma è un olio leggero e di facile assorbimento che scorre piacevolmente sulla pelle
  • Quindi spegnere lo stoppino e dopo pochi minuti versare l’olio della cera sulle mani. Fare attenzione perché potrebbe essere molto caldo.
  • Procedere con il massaggio che lascerà la pelle nutrita, tonica e profumata per un ristoro molto piacevole.

Come preparare una candela per i massaggi

Ingredienti

  • 25 grammi di cera di soia bio
  • 25 grammi di olio di cocco
  • 15 grammi di burro di karité
  • 10 grammi di burro di cacao
  • 5g olio di mandorle bio
  • 0,5 g vitamina E
  • oli essenziali a piacere

Preparazione. Mettete tutto in un contenitore metallico, tranne gli oli essenziali e la vitamina E . Riscaldare a bagnomaria. Nel frattempo preparate lo stoppino e bloccare con il dischetto metallico. Quando cera e gli altri ingredienti saranno ben sciolti togliere il recipiente dal bagnomaria e aggiungere la vitamina E e gli oli essenziali scelti.
Mettere ora il contenitore con cera e oli in un bagnomaria freddo continuando a mescolare finche non diventa una pasta ancora abbastanza morbida da poterla versare nello stampo.
La candela è pronta. Dopo 48 dalla preparazione fai da te si potrà accendere e utilizzare per il massaggio.

Cera di soia e cosmesi

La cera di soia può essere utilizzata in cosmesi insieme ad altre cere vegetali, per realizzare stick per labbra, rossetti, candele da massaggio, burro idratanti e creme.

Le cere si inseriscono nei cosmetici per dare consistenza e azione barriera al prodotto. La cera di soia in particolare è idratante ed emolliente.

Viene aggiunta ad alcuni prodotti per capelli, prodotti labbra, creme, pomate, saponi. E’ il sostituto vegetale della lanolina dall’alto potere idratante.

Guida all’acquisto della cera di soia

La cera naturale di soia si può trovare in alcuni negozi specializzati di decoupage e fai da te. In alternativa è facilmente acquistabile online in alcuni negozi a circa 10 euro al chilo.

Ecco alcune marche famose che offrono prodotti con cera a base di soia:

  • EcoSoya naturale al 100% viene offerta in diverse miscele studiate per candele in vaso oppure candele autoportanti. E’ cera pura senza non ha altri oli addizionati, è prodotta solo con soia Ogm.
  • Enchanted Lights Soy Wax ha un buon rapporto qualità prezzo. Si usa per preparare candele in vaso perché ha prestazioni limitate.
  • Cera vegana NatureWax è una la cera 100% vegetale, biodegradabile, non testata sugli animali, senza olio di palma, senza petrolio, paraffina. Non contiene tracce di cera d’api, deriva da soia che è stata coltivata senza l’ausilio di pesticidi ed erbicidi, è priva di sostanze tossiche e di Ogm. Venduta in scaglie.
  • NatureWax C1 è invece adatta per preparare candele da massaggio o candele aromatiche perché non brucia. Produce effetti idratanti ed è delicata sulla pelle. Possiede ottime proprietà emollienti e filmogene utili nel trattamento della pelle secca e matura. Non Ogm, 100% vegetale e biodegradabile, non testata su animali. Venduta in fiocchi.

Ecco anche alcune proposte che troviamo su Amazon:

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button