Pulizia della casa

Come pulire la macchina del caffè: la guida pratica

Tutti i metodi e le soluzioni più naturali in base ai vari modelli

Qualsiasi momento della giornata è buono per gustare una tazzina fumante di caffè, ma deve essere fatto a regola d’arte! Non solo una buona miscela, ma anche una macchina o una moka tenuta bene, pulita e libera dal calcare fanno la differenza. Allora, vediamo come pulire la macchina del caffè.

Come pulire la macchina del caffè: la guida pratica

Si potrà gustare una buona tazzina di espresso cremoso e dall’aroma intenso anche a casa, e iniziare la giornata con il piede giusto.

Come pulire la moka

Per la pulizia quotidiana basta lavare sotto l’acqua corrente calda le varie parti della caffettiera, avendo cura di rimuovere bene i fondi di caffé dal filtro. Poi asciugarle con della carta da cucina, così che nella macchinetta non si formino muffa e cattivi odori.

Una volta al mese invece, è consigliabile fare una pulizia più profonda per rimuovere calcare e altre tracce di sporco residuo:

  • lavare la moka, in una ciotola capiente riempita di 1 l di acqua bollente e 1 bicchiere di aceto bianco per almeno mezz’ora immergere tutti i pezzi, poi fare un caffé a vuoto
  • pulire il serbatoio, riempire il serbatoio con acqua calda e 1 cucchiaino di bicarbonato, versare 1 altro cucchiaino di bicarbonato nel filtro, e metter la moka sul fuoco come se si facesse il caffé. Fare poi un caffè a vuoto solo con acqua per rimuovere il sapore. Un’alternativa può essere l’aceto.
  • pulire la guarnizione in gomma, basterà rimuoverla e lavarla sotto l’acqua calda, strofinare poi con carta assorbente per pulire bene ed eventualmente sostituire la guarnizione se è dura e sbrecciata.
  • pulire i buchi del filtro con uno spillo dalle incrostazioni

Meglio effettuare queste pulizie profonde anche dopo un certo periodo di tempo, almeno un mese, in cui non si usa la caffettiera.

Per fare una pulizia accurata della parte esterna della moka, invece, si può ricorrere sempre all’aceto e al bicarbonato. Passate una spugnetta imbevuta di una soluzione fatta di aceto e acqua calda in parti uguali oppure 3 cucchiai di bicarbonato in 1 bicchiere d’acqua.

Come pulire la macchina del caffè

Strofinate bene, senza però lasciare graffi sull’alluminio della caldaia. La parte più soggetta a diventare scura, perché a contato con la fiamma del fornello. Nel caso di un alone ostinato, strofinate direttamente con un panno imbibito in aceto puro e un pizzico di bicarbonato.

Come pulire la macchina del caffè

Pulire la macchina del caffè è un’operazione che andrebbe eseguita con cadenza periodica e regolare. In commercio è possibile trovare prodotti decalcificanti specifici.

Meglio però scegliere soluzioni semplici, economiche e, soprattutto, amiche dell’ambiente. Inoltre, i prodotti chimici sono anche irritanti e corrosivi e, a lungo andare, potrebbero rovinare la macchinetta.

Vediamo i modi più semplici ed efficaci di pulizia per una pulizia profonda e anti-calcare:

  • Macchina del caffè a cialde, preparare una soluzione mescolando 750 ml di acqua e 250 ml di aceto bianco. Versare questo composto nel serbatoio e preparare un caffè.
  • Macchina del caffè tradizionale, utilizzare una soluzione ottenuta facendo sciogliere in 1 l di acqua, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e il succo di 1 limone.
  • Moka, riempire metà serbatoio con acqua e colmare con aceto bianco e 1 cucchiaio di sale. Mettere la macchinetta del caffè sul fornello e accendere il fuoco.

Come pulire la macchina del caffè con il bicarbonato

Per tante faccende domestiche, il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato. È utile anche per decalcificare la macchinetta del caffè.

Basta riempire la vaschetta posta sul retro con metà acqua, metà aceto e mezzo cucchiaio di bicarbonato. Far agire alcuni minuti e poi avviare l’elettrodomestico come per preparare un classico caffè.

Come si pulisce la macchinetta del caffè con le cialde

Le macchinette del caffè a cialde sono comode e pratiche, e permettono di avere un caffè buono come quello del bar. Anche questa macchina necessita di una regolare manutenzione.

  • Tutti i giorni: una volta che la macchina è raffreddata, il braccio porta filtro va pulito dopo ogni utilizzo con della semplicissima acqua in modo da liberarlo dal caffè e dai filtri di carta
  • Una volta al mese: pulire vari accessori, in particolare, il vano che contiene l’acqua, la vaschetta salvagocce e le guarnizioni. Basta utilizzare una spugnetta morbida intrisa di acqua e un detergente delicato tipo il sapone per i piatti

L’esterno della macchina può essere pulito passandovi delle salviette igienizzanti e sgrassanti così da eliminare eventuali residui.

Come pulire la macchina del caffè dal calcare

Per ottenere sempre un buon caffè, una volta ogni due mesi circa, è fondamentale procedere con la decalcificazione della macchina del caffè in modo tale da andare a rimuovere le incrostazioni ed eliminare ogni traccia di calcare accumulatasi nel tempo.

Come pulire la macchina del caffè

Il calcare è un grande nemico delle nostre macchine del caffè, ed è presente nell’acqua del rubinetto che normalmente utilizziamo per fare il caffè. Ecco i danni che crea il calcare:

  • si deposita andandosi ad attaccare alle condutture interne dando origine a incrostazioni. Queste, fungendo da isolante, non consentono all’acqua di raggiungere le temperature adeguate per preparare un buon caffè
  • intasa i piccoli fori da cui esce il caffè
  • altera il sapore stesso della bevanda
  • vi si attaccano muffe e batteri con facilità

Naturalmente, è possibile utilizzare prodotti decalcificanti specifici da diluire in 1 l di acqua circa, e poi da versare nel serbatoio. Dopodiché, occorre azionare la macchina come per far erogare il caffè. Ripetere quindi l’operazione ogni 10 minuti fino ad esaurimento della soluzione.

Al termine della procedura, lavare il serbatoio con molta cura, usando semplice acqua corrente. Ricollocarlo poi nel suo alloggiamento e procedere con 4-5 erogazioni a vuoto, a distanza di un paio di minuti l’una dall’altra. Infine, preparare un paio di caffè da buttare via.

Ci sono anche metodi per decalcificare la macchina sia a cialde che tradizionale.

Decalcificazione con metodi naturali

Vediamo 2 procedure semplici e naturali per eliminare ogni traccia di calcare.

  • Riempire la vaschetta dell’acqua con 2/3 di acqua e 1/3 di aceto bianco. Azionare la macchina. Oltre ad eliminare ogni traccia di calcare, l’erogazione della soluzione di acqua e aceto pulisce i condotti interni ed elimina anche i cattivi odori. Per togliere eventuali residui di aceto, che potrebbero alterare il gusto del caffè, fare un’ultima erogazione utilizzando acqua distillata tiepida.
  • Riempire la vaschetta dell’acqua con una soluzione fatta da 1 l di acqua e 10 gr di acido citrico disciolto. Far partire la macchina per 20 secondi. Ripetere l’operazione ogni quarto d’ora circa, fino a che la soluzione contenuta nel serbatoio non sarà completamente finita. Al termine della procedura, lavare il serbatoio e riempirlo con acqua. Effettuare quindi altre erogazioni fino all’esaurimento di tutta l’acqua. Prima di riprendere ad utilizzare la macchina del caffè, fare un paio di caffè da buttare via.

Ogni quanto pulire la macchina del caffè dal calcare

Con un utilizzo medio, che va dai 3 ai 5 caffè giornalieri, l’ideale sarebbe pulire la macchinetta una volta al mese. In caso di erogazioni giornaliere maggiori, procedere con alle operazioni di pulizia anche ogni 15 giorni.

Come pulire la macchina del caffè a cialde con l’aceto

Seguite questa proceduta:

  • Riempire il serbatoio della caffettiera a cialde con metà acqua e metà aceto
  • Azionare la macchina e farle eseguire dei cicli senza inserire né cialde né capsule
  • Rimuovere il serbatoio e sciacquarlo, una volta esaurita la soluzione di acqua e aceto
  • Riempire di nuovo con acqua
  • Azionare la macchina senza cialde né capsule all’interno, fino al completo svuotamento del serbatoio

Come pulire la macchina del caffè Nespresso

Per avere sempre un caffè di altissima qualità, la Nespresso va pulita almeno una volta al mese. Vediamo come procedere con la decalcificazione. All’interno del vano è importante che non vi sia alcuna capsula.

  • Svuotare la vaschetta di scolo e il contenitore delle capsule.
  • Sistemare una ciotola avente una capacità minima di 600 ml direttamente al di sotto del beccuccio da dove esce il caffè
  • Riempire il serbatoio dell’acqua con 600 ml circa di acqua ed aggiungervi l’apposito decalcificante Nespresso originale. In alternativa, mezzo cucchiaio di bicarbonato di sodio o 10 gr di acido citrico.
  • Attivare la modalità di decalcificazione, pigiando il pulsante “caffè lungo” e, a seguire, i 3 pulsanti caffè in contemporanea per 3 secondi.
  • Ripetere questa operazione una seconda volta sempre usando la stessa soluzione con acqua e decalcificante (o bicarbonato o acido citrico).
  • Riempire il serbatoio con acqua pulita, premere ancora il tasto ‘caffè lungo’ e far scorrere tutta l’acqua.

Altre operazioni di pulizia oltre alla decalcificazione

Ogni volta che si esegue la decalcificazione, approfittatene per pulire anche tutte le parti amovibili della macchina, come il contenitore delle capsule e i vassoi interni ed esterni.

Per un’ottima pulizia basta immergerli in acqua calda con del sapone neutro delicato per una decina di minuti circa. Dopodiché, risciacquare con acqua calda ed asciugare.

Ogni giorno, invece, andrebbe pulita la vaschetta di raccolta. Questo evita la formazione di muffe e batteri. La vaschetta va rimossa e lavata, usando acqua tiepida e sapone.

In caso di accumuli nel vassoio, pulire con un panno o uno spazzolino morbido. Risciacquare poi con acqua calda e far asciugare all’aria.

Per pulire la lente del rilevatore di capsule Nespresso, occorre rimuovere la lente stessa, rimuovendo il modulo di manutenzione, che è attaccato alla vaschetta di raccolta e contiene le tazze. Per pulire la lente, usare un panno morbido e asciutto.

Un paio di volte alla settimana, è consigliato pulire anche il punto da dove esce il caffè, così come anche la copertura esterna della macchina. Per rimuovere la semplice polvere, è sufficiente passare la superifice con un panno inumidito.

In ogni caso, mai utilizzare detersivi troppo forti o abrasivi per pulire la macchina Nespresso. Preferire soluzioni naturali o detergenti delicati e inodori.

Come pulire la macchina del caffè DeLonghi

La macchina del caffè a marchio DeLonghi avverte quando è necessario procedere con la decalcificazione della macchina stessa attraverso l’accensione di una spia arancione.

Per procedere, ecco i passaggi da seguire:

  • riempire il serbatoio di acqua ed aggiungere lo specifico decalcificante DeLonghi
  • sistemare sotto il beccuccio da cui fuoriesce il liquido un contenitore di capacità di 1,5 l
  • tenere premuto il pulsante del vapore fino a quando le luci della tazza non si saranno spente o inizieranno a lampeggiare
  • aprire del tutto la valvola del vapore
  • aspettare che tutta l’acqua del serbatoio sia fuoriuscita e sia andata a riempire il contenitore dell’acqua
  • se la spia arancione sarà ancora accesa: ripetere ancora una volta l’operazione
  • una spia indica di ruotare la manopola del vapore in posizione off
  • non è più accesa nessuna spia
  • la macchina è pronta per preparare il caffè

Le macchine DeLonghi con ‘autocappuccino’, sono dotate di un programma speciale per la pulizia dei fondi. Premendo il pulsante clean, l’apparecchio pulisce in automatico sia il ‘cappuccinatore’ che il contenitore del latte.

Come pulire la macchina del caffè Gaggia

Nelle istruzioni riportate sul manuale d’uso della macchina del caffè Gaggia viene consigliato di pulire il serbatoio dell’acqua ogni giorno e di svuotare e pulire, sempre quotidianamente, anche la vaschetta raccogli gocce.

Una volta alla settimana, invece, occorre pulire la lancia vapore, rimuovendo la parte esterna del ‘pannarello’, cioè l’erogatore di vapore per emulsionare il latte o acqua calda. La parte superiore va pulita con acqua fresca potabile, mentre la lancia-vapore va pulita con un panno umido.

Infine, una volta ogni mese (max ogni 2 mesi), la macchina va decalcificata utilizzando la soluzione decalcificante specifica GAGGIA, la cui formula è stata appositamente messa a punto per garantire le migliori prestazioni della macchina stessa.

Come procedere.

  • Rimuovere e svuotare il serbatoio dell’acqua
  • Versare nel serbatoio la soluzione decalcificante concentrata GAGGIA e poi aggiungere acqua fresca potabile fino al massimo livello indicato
  • Rimuovere il pannarello installato sulla lancia vapore, se presente
  • Azionare la macchina e riempire 2 tazze
  • Spegnere la macchina e far agire la soluzione decalcificante per 15-20 minuti circa, a macchina spenta
  • Accendere la macchina e riempire altre 2 tazze, dopo 15-20 minuti
  • Spegnere la macchina e lasciarla spenta per un paio di minuti
  • Ripetere fino al completo svuotamento del serbatoio d’acqua
  • Risciacquare il serbatoio e versarvi all’interno acqua fresca potabile
  • Accendere la macchina e sistemare un contenitore sotto l’erogatore vapore
  • Aprire la manopola, ruotandola in senso antiorario
  • Pigiare il pulsante erogazione ed erogare il contenuto del serbatoio tramite l’erogatore di vapore
  • Chiudere la manopola
  • Riempire nuovamente il serbatoio con acqua
  • Sistemare un contenitore sotto al porta-filtro
  • Premere il pulsante e far erogare tutta l’acqua, finché è vuoto, e poi interrompere l’erogazione
  • Ripetere l’operazione per 4 serbatoi
  • Sciacquare il porta-filtro con acqua
Gaggia GG2016 Macchina da Caffè Espresso Manuale, 1025 W, 1L, Nero
Prezzo: 54,47 €
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 19-05-2024 alle 1:24 AM.

Come pulire la macchina del caffè Lavazza ‘A Modo Mio’

Vediamo come pulire la macchina del caffè Lavazza ‘A Modo Mio’. In generale, una volta che la si usa, è bene togliere il serbatoio dell’acqua dalla sede e lavarlo con una spugnetta morbida, usando acqua e un goccio di detersivo per piatti.

Una volta ogni 3 mesi circa, e comunque quando si nota che il caffè non scende più come prima e non è buono, è necessario procedere con la decalcificazione.

La procedura è semplice. Fate partire l’erogazione a vuoto e riempite 2 tazze grandi. Aspettate 10 minuti e ripetete, fino all’esaurimento dell’acqua in vaschetta. Ricaricate il serbatoio con acqua ed effettuate 4-5 erogazioni ogni 2 minuti, fino al suo completo svuotamento.

In alcune macchine da caffè ‘A Modo Mio’ è installata la funzione autopulente. Ecco come procedere in questo caso:

  • Inserire nel serbatoio la soluzione decalcificante consigliata nel manuale delle istruzione della macchina Lavazza A Modo Mio
  • Dare avvio al processo di pulizia tenendo premuti per 3 minuti, e in contemporanea, i pulsanti ‘espresso’ e ‘caffè lungo’. Il processo di decalcificazione dura circa 20 minuti e, durante l’intero processo, i tasti laterali della macchina continueranno a lampeggiare.
  • Riavviare l’erogatore che sarà in modalità stand-by
  • Smontare il serbatoio e pulirlo manualmente
  • Fate alcune erogazioni a vuoto premendo il tasto ‘espresso’ prima di farvi un caffè

Altri consigli per la pulizia e la casa

Nella nostra guida alla pulizia ecologica troverete tantissimi trucchi e rimedi della nonna per svolgere i più comuni lavori casalinghi e per produrre detersivi naturali, con enorme beneficio per il portafoglio e l’ambiente.

Inoltre, sullo specifico argomento macchie, ti potrebbero interessare anche queste guide:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness di cui è appassionata anche nella vita quotidiana, ed il benessere naturale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio