Categories: Pulizia della casa

Alcune facili soluzioni per pulire l’acciaio inox in modo naturalmente efficace

Pulire e lucidare l'acciaio con sostanze comune come aceto, bicarbonato e farina

Un’altra guida alle pulizie di casa con un occhio all’ambiente: oggi scopriamo insieme i nostri consigli per pulire l’acciaio inox in modo naturale.

Alcune facili soluzioni per pulire l’acciaio inox in modo naturalmente efficace

Prima di spiegarvi i metodi naturali per lucidare e pulire l’acciaio, eccovi una minima introduzione a questa lega, ed alla differenza fra acciaio ed acciaio Inox:

Cos’è l’acciaio inox

L’acciaio è una lega ottenuta dalla combinazione di un metallo, il ferro, ed un elemento non metallo, il carbonio, mentre l’acciaio inossidabile (Inox) è una variante ottenuta aggiungendo alla lega del cromo per aumentare la sua resistenza all’ossidazione.

Il cromo crea una finitura superficiale resistente alla corrosione e agli agenti chimici grazie ad uno strato passivante di ossido di cromo sulla superficie dell’acciaio.

L’acciaio inox è utilizzato nell’industria alimentare per la sua resistenza ai batteri e ai germi, alla muffa perché è idrorepellente, per la sua durata, la sua igienicità e sopporta temperature elevate. Inoltre, può essere lucidato per ottenere una finitura brillante.

Come pulire l’acciaio inox in modo naturale

Per la pulizia dell’acciaio inox, quello comunemente impiegato per posate, pentole e padelle, ci sono alcune sostanze comuni che possono essere usate:

  • Olio di oliva. Basta spargerne un goccio sulla superficie da trattare e strofinare usando un panno morbido e asciutto
  • Aceto bianco. Oltre ad eliminare qualsiasi tipo di macchia, rimuove anche il calcare e ridona alle superficie la loro lucentezza originaria. Occorre preparare una miscela di acqua e aceto bianco in pari quantità, ed immergervi un panno morbido. Strizzarlo bene e passarlo sulle superfici da trattare
  • Acqua tiepida e sapone neutro per passare le superfici usando una spugna morbida oppure un panno in microfibra. Soluzione indicata per i mobili della cucina o i piccoli elettrodomestici
  • Pietra argillosa o pietra bianca. Basta inumidire una spugna con un goccio di acqua e strofinare un po’ di prodotto. Per enfatizzare l’effetto lucido, usare l’acqua frizzante. Infine, risciacquare usando acqua calda e un panno morbido, asciutto e pulito
  • Bicarbonato di sodio. Diluire un po’ di bicarbonato in acqua calda e pulire le superfici in acciaio inox con la soluzione ottenuta utilizzando una spugna morbida. Risciacquare con un’altra spugna, questa volta però imbevuta solo di acqua calda oppure usando un morbido panno in microfibra
  • Alcol. Rimuove ogni traccia di sporco e al tempo stesso migliora e ripristina la lucentezza dell’acciaio inox. È molto efficace anche per rimuovere le impronte. Basta bagnare un panno morbido con dell’acqua e alcune gocce di alcol. Quindi passare le superfici da pulire. Il risciacquo non è necessario
  • Fogli di giornale. Prendere un semplice foglio di giornale e strofinarlo con piccoli movimenti circolari. L’acciaio tornerà subito a splendere

I rimedi della nonna per pulire l’acciaio in modo naturale

Vediamo ora altri rimedi naturali ed ecologici per far tornare a brillare l’acciaio, prendendo spunto dai consigli delle sagge nonne.

  • Succo di limone. Basta passarlo direttamente sulla superficie da trattare, quindi risciacquare con cura e poi asciugare. Una volta asciutto, passare la superficie con un panno morbido su cui avrete prima versato un paio di gocce di olio
  • Olio d’oliva e limone. Una soluzione pulente assolutamente naturale e molto efficace. Il limone elimina le macchie, mentre l’olio d’oliva ridona lucentezza. Occorre mescolare il succo di un limone con un cucchiaio di olio. Quindi applicare la miscela sulla superficie da trattare usando una spugna morbida o un panno umido
  • Aceto e limone. Soluzione pulente consigliata soprattutto se l’acciaio inox è opacizzato a causa della presenza di macchie di calcare. Unire il succo di un limone con 4 cucchiai di aceto e travasare la soluzione in uno spruzzino. Spruzzare quindi il prodotto sulle parti da trattare e passare poi con una spugna morbida. Infine risciacquare con sola acqua e poi asciugare con un panno morbido.
  • Acqua e farina. Cospargere l’oggetto o la superficie in acciaio inox da pulire con della farina, quindi passare un panno umido e poi risciacquare con sola acqua. Infine asciugare
  • Sapone per piatti e aceto. Preparate una soluzione con 3 cucchiai di liquido per piatti, 2 parti d’acqua e 1 parte di aceto bianco, mescolate in uno spruzzino e vaporizzate direttamente sulle superfici da trattare. Strofinate delicatamente con una spugnetta e risciacquate. Ottimo per trattare pentole, padelle e rimuovere lo sporco più ostinato.

Come togliere le macchie di grasso dall’acciaio inox

L’acciaio inox, specie in cucina, si macchia con gran facilità. Per fortuna, ci sono alcuni rimedi naturali più efficaci di altri per eliminare i vari tipi di macchie. Ecco i casi più comuni.

  • Calcare. Applicare succo di limone o aceto, far agire qualche minuto e poi strofinare delicatamente la superficie con una spugnetta morbida fino alla completa scomparsa della macchia
  • Grasso. Anche in questo caso, l’aceto e il limone si rivelano essere le soluzioni naturali più efficaci. Ricordarsi sempre di risciacquare e poi di asciugare le superfici trattate
  • Macchie nere. Si eliminano facilmente con della semplice glicerina. Basta applicare una miscela composta da un cucchiaio di glicerina, 3 gocce di olio e una goccia di sapone nero su una spugna morbida. Quindi strofinare fino alla rimozione totale delle macchie.
  • . Preparare una soluzione costituita da acqua calda e carbonato di sodio, passarla superficie con un panno morbido inumidito con questa miscela e poi , come sempre, risciacquare con la sola acqua ed asciugare per bene
  • Caffè. Pulire le macchie con una crema a base di acqua calda e bicarbonato, e poi risciacquare ed asciugare con cura
  • Cibo bruciato e/o incrostato. Lasciare in ammollo gli utensili incrostati in acqua molto bollente e ammoniaca diluita. Quindi rimuovere lo sporco usando una spazzola con setole di nylon. Se necessario, ripetere l’operazione fino alla risoluzione definitiva del problema

Come togliere macchie di acido su acciaio inox

Ecco le migliori soluzioni per pulire l’acciaio inox macchiato dall’acido.

  • Bicarbonato di sodio: strofinare con delicatezza usando un panno morbido in microfibra
  • Succo di limone: elimina anche gli aloni lasciati dalle sostanze acide
  • Farina: cospargere sulla superficie macchiata e poi strofinare con un panno morbido. Quindi risciacquare con abbondante acqua

Infine, per far tornare a brillare l’acciaio inox, dopo la pulizia, passare un goccio di olio d’oliva con un panno morbido.

Come pulire bene le superfici in acciaio inox

Per una pulizia efficace, profonda e al tempo stesso igienizzate, preparare una soluzione costituita da acqua calda + 1% di ammoniaca. Applicare con uno straccio pulito o una spugna morbida e poi, come sempre, risciacquare usando acqua pulita ed asciugare bene.

Come far tornare lucido l’acciaio

Con il tempo, l’acciaio inox tende anche ad opacizzarsi e a perdere la sua originale lucentezza. Per farlo tornare a splendere e brillare, una soluzione molto efficace consiste nel passare la superficie con un goccio di olio d’oliva. In alternativa, preparare una soluzione unendo il succo di un limone + 4 cucchiai di aceto. Spruzzare la miscela così ottenuta, strofinare usando una spugna morbida e poi sciacquare con abbondante acqua. Infine asciugare usando un panno morbido.

Come togliere l’opacità dall’acciaio

Se l’acciaio inox fosse diventato opaco, un’ottima soluzione per farlo tornare a brillare consiste nel prendere una spugnetta ed inumidirla con un goccio di aceto. Passarla quindi sulle superfici da trattare e poi risciacquare usando acqua tiepida. Infine, asciugare con un panno morbido in microfibra.

Come pulire l’acciaio ossidato

In caso abbiate oggetti in acciaio che si siano ossidati (nel caso di Inox non dovrebbe comunque quasi mai accadere ndr) vi consigliamo di non utilizzare candeggina o prodotti a base di cloruri perché rischiereste di danneggiarlo.
Il suggerimento è di aggredire gli aloni di ossido con del semplice bicarbonato di sodio, strofinandole con forza.

Come pulire l’acciaio satinato

In caso di ossidazioni di elementi in acciaio satinato, come lavelli o pianali della cucina, vi consigliamo di utilizzare una semplice miscela:

Mettete in un recipiente parti uguali di succo di limone ed acqua ossigenata, mescolandoli insieme.

Come pulire l’acciaio in modo naturale: consigli di manutenzione

L’acciaio inossidabile è sicuramente un materiale molto resistente ma non è esente da macchie e segni. Abbiamo visto che ci sono molti metodi naturali per pulirlo e farlo tornare brillare. In ogni caso, è bene mantenerlo pulito regolarmente, evitando che lo sporco si accumuli.

Uno dei metodi migliori per proteggerlo è la cera d’api. Basta applicarne uno strato sottile sull’acciaio inossidabile con pelle di camoscio o usando un panno morbido. Così facendo si otterrà uno strato protettivo efficace che preserverà il materiale da macchie e graffi, migliorandone resistenza e bellezza nel tempo.

Altri approfondimenti

Eccovi anche tutte le nostre guide di dettaglio per la pulizia dei principali metalli e leghe, sempre con metodi naturali e senza fare ricorso a prodotti industriali:

Altre guide che ti potrebbero piacere sulla pulizia di casa:

Published by
Rossella Vignoli