Dogo canario: carattere, cura e addestramento

di Elle del 16 agosto 2017

Tutto sul dogo canario: nato come cane da combattimento, presenta una possente struttura fisica associata ad un carattere docile ed equilibrato se ben addestrato.

Il dogo canario, o cane delle Canarie, appartiene ad una razza canina di tipo molossoide originaria delle Isole Canarie. Non va quindi confuso con il ben più noto dogo argentino. Come il suo omonimo, è riconosciuto dalla Federazione Cinofila Internazione e classificato come molossoide.  Proviene dalla selezione di English mastiff, introdotti nelle isole Canarie verso il 1800, e bardino majorero, razza di cane pastore quasi del tutto estinta.

L’obiettivo era selezionare una cane adatto al combattimento. Con l’introduzione nel 1960 del divieto di combattimenti tra cani, questi esemplari sono andati incontro ad una potenziale estinzione. In seguito, è stato efficacemente impiegato per badare al bestiame, difendendolo soprattutto dalle incursioni dei ladri.

Dogo canario: aspetto

Di taglia media, presenta una struttura fisica robusta e possente, dotata di una grossa muscolatura. Possiede pelo corto e leggermente ruvido di colore fulvo oppure tigrato con sfumature dal sabbia al marrone. Il maschio raggiunge un’altezza di circa 60 cm e un peso fino ai 50 kg. Gli esemplari femmine sono leggermente più piccole e leggere.

La vita media di questa razza di cane è di 10-11 anni.

FOCUSScopriamo le razze di cani più belli e interessanti

Dogo canario: carattere

Nonostante la sua stazza e lo scopo per cui è stato selezionato, il dogo canario appare come un cane tranquillo, equilibrato e molto sicuro di sé. Lo contraddistinguono la sua determinazione, l’atteggiamento vigile, il forte legame che stabilisce con il padrone e la diffidenza verso gli estranei.

dogo canario

Dogo canario: questo molossoide ha un temperato determinato e sicuro di sé.

Per tanto si rivela un buon cane da guardia e un ottimo compagno di vita per tutta la famiglia. Si adatta meno facilmente alla vita in appartamento poiché ama stare all’aria aperta. Il suo habitat ideale è una casa dotata di ampio giardino e terrazzo: ha comunque bisogno di fare lunghe passeggiate e mantenersi attivo. Il suo latrato è grave e profondo.

SPECIALE: Dogo sardo, dalla quasi estinzione alla riscoperta

Il dogo canario è pericoloso?

Abbiamo detto della diffidenza che nutre verso gli estranei. Sorge quindi spontanea la domanda circa la pericolosità del dogo canario. Posto che il dogo canario faceva parte della lista delle razze canine pericolose (legge poi abrogata nel 2009) e che i cani assimilano gli insegnamenti dei propri padroni, si tratta indubbiamente di un cane impegnativo.

Si tratta di un cane che non conosce la paura e con temperamento da lottatore. Ha quindi bisogno di un padrone che si mostri forte e deciso. Ricordiamo che in alcuni paesi (per esempio in Australia) è tuttora proibito allevare questa razza di cani.

Alcune razze di cani da scoprire:

Dogo canario: allevamenti in Italia

Allevamenti di questo esemplare di molossoide sono presenti anche in Italia, nonostante si tratti di una specie autoctone delle Canarie e diffusa soprattutto entro i confini iberici. È opportuno che il dogo venga addestrato fin da cucciolo per poterlo gestire più facilmente e senza problemi assecondando un atteggiamento obbediente e mansueto.

dogo canario

Dogo canario: è preferibile addestrarlo fin da cucciolo.

Il cucciolo può essere consegnato dopo il 60° giorno di vita già sverminato, vaccinato e microchippato. Inoltre, gli allevatori devono consegnare un certificato medico che attesti le condizioni di salute del cane dopo la visita di un veterinario.

Dogo canario: prezzo

Il costo per l’acquisto di un cucciolo si aggira intorno ai 1.000 euro, con differenze legate alle zone e agli allevamenti di provenienza.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment