Fiori d’arancio: scopriamo gli usi ed il significato delle profumatissime zagare

di Elle del 3 Luglio 2018

Simbolo di purezza e amore, i fiori d’arancio sono tradizionalmente associati al giorno delle nozze. Oltre ad essere utilizzati a scopo ornamentale, si prestano ad usi cosmetici, fitoterapici e culinari grazie alle loro numerose proprietà.

Fiori d’arancio: scopriamo gli usi ed il significato delle profumatissime zagare

I fiori d arancio, detti anche zagare, sono fiori tradizionalmente associati all’amore e all’unione in matrimonio. Questi fiori bianchi e profumati possiedono anche numerose proprietà benefiche e terapeutiche.

Vengono, inoltre, adoperati per usi cosmetici o culinari, in particolare nella preparazione di alcuni dolci. Uno degli impieghi più noti è associato al giorno delle nozze.

Le zagare, infatti, spesso compongono il classico bouquet della sposa e sono legate ad un’antichissima leggenda. Nell’assunzione di infusi o decotti, tuttavia, è bene prestare attenzione alle eventuali controindicazioni. In particolare, l’uso è sconsigliato alle donne in gravidanza o allattamento e ai soggetti cardiopatici.

Fiori d’arancio: la pianta

Le zagare sono proprio i fiori dell’albero di arancio (Citrus sinensis), spesso presente come pianta ornamentale su giardini e terrazzi.

Simile a quella di cedrobergamotto e limone, questa pianta non richiede delle particolari cure ed è spesso utilizzata anche solo per finalità decorative. Il nome deriva dall’arabo zahrah, che significa proprio ‘fiore bianco’.

Oltre a produrre numerosi frutti, quest’albero si arricchisce di queste delicate e profumate infiorescenze di colore bianco. Molto diffuso nella regione siciliana, l’arancio può essere coltivato con facilità nelle varie parti d’Italia.

Pur preferendo le condizioni climatiche mediterranee, questo albero non teme particolarmente il freddo.

fiori d'arancio

Fiori d arancio o zagare: sono fiori molto profumati, prodotti anche da altri agrumi, come il limone e il bergamotto

Il periodo di fioritura

Come per molte altre piante profumate la fioritura dell’albero di arancio avviene di solito nel corso del periodo primaverile.

La composizione dei bouquet per i matrimoni celebrati in questa stagione si può quindi arricchire di questi fiori simbolo per eccellenza dell’unione coniugale.

FOCUS: Fiori per compleanno, la guida per scegliere quelli più adatti

Le proprietà

Le proprietà delle zagare le rendono fiori utili anche in fitoterapia e cosmetica, mentre l’acqua è usata nella cucina mediorientale per i dolci e la pasticceria.

Nell’ambito cosmetico vengono utilizzati come ingrediente naturale per la preparazione di numerosi prodotti. Possiedono proprietà idratanti e rinfrescanti e aiutano a distendere la pelle per contrastare la cellulite. L’uso di poche gocce di olio di fiori d’arancio è indicato per tenere lontane le zanzare.

L’olio essenziale, invece, si rivela utile per i suoi lievi effetti sedativi. Per questo può assolvere una blanda azione calmante in caso di ansia e stress. Inoltre i fiori d’arancio sono rinomati per la loro azione vermifuga e febbrifuga.

fiori d'arancio

Acqua di fiori d’arancio

Dai cinque petali di questo fiore si ricava un’acqua profumata e un olio essenziale.

L’acqua di fiori d’arancio viene adoperata soprattutto per la sua efficacia antispasmodica. È consigliata, insieme ad altri ingredienti quali miele e cannella, contro mal di gola e tosse.

Non mancano poi gli usi culinari. In particolare, si adopera per la preparazione di alcuni prodotti dolciari. L’acqua rientra anche nella composizione di numerosi dolci libanesi, greci e turchi, per profumare la pasta di mandorle, torte ed i sorbetti.

L’olio essenziale

L’olio essenziale di fiori d’arancio è molto utilizzato in profumeria. E, per i suoi lievi effetti sedativi, può assolvere una blanda azione calmante in caso di ansia e stress.

Inoltre svolge un’azione vermifuga e febbrifuga.

Le controindicazioni

Nonostante le notevoli proprietà terapeutiche, occorre prestare alcune accortezze nell’uso di questi fiori. In particolare, essi si rivelano del tutto sconsigliati alle donne in gravidanza e durante la fase dell’allattamento.

L’assunzione di decotti o tisane a base di fiori d’arancio va valutata con cautela anche nel caso di soggetti cardiopatici, diabetici, ipertesi oppure obesi.

Il significato dei fiori d’arancio

Il significato dei fiori tradizionalmente associato alle zagare sembra affondare le sue origini in un’antichissima leggenda. I protagonisti di questa storia sono un re spagnolo e una bellissima ragazza, che gli diede in dono un albero d’arancio. Dopo averlo fatto piantare nel giardino reale, il re ne divenne molto possessivo.

Rifiutò, infatti, di donare anche un solo ramo ad un ambasciatore che era lì di passaggio e quest’ultimo ne fu immensamente colpito. Corrompendo il giardiniere al servizio del re, tuttavia, l’ambasciatore riuscì ad ottenere un ramo di quest’albero.

Il giardiniere poté così utilizzare quella somma di denaro per dare in sposa sua figlia, offrendo una ricca dote affinché convolasse a nozze con l’amato. La ragazza utilizzò proprio un ramo dell’albero di fiori d’arancio per adornare i suoi capelli durante il giorno delle nozze.

Fiori d’arancio e matrimonio

Nel tempo questi fiori sono diventati un vero e proprio simbolo del matrimonio e del giorno delle nozze, tanto da assumere il significato sostitutivo della parola stessa.

Adoperati tipicamente nella composizione floreale all’interno dei bouquet delle spose, sono utilizzati anche per gli addobbi dei banchetti nuziali o in chiesa durante la cerimonia.

La presenza di questi fiori durante la celebrazione del matrimonio testimonia la purezza e sigilla l’amore eterno degli sposi.

Inoltre, rappresenta anche un buon auspicio di fertilità e prosperità per la coppia.

Altre informazioni

Leggete anche altre informazioni sui fiori profumati in genere e in particolare sull’arancio:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment