Tutto sulla Garcinia cambogia, le caratteristiche, proprietà e controindicazioni di questa pianta di cui si parla molto per le proprietà dimagranti

di Eryeffe del 31 maggio 2018

Scoprite quali sono le vere proprietà della garcinia cambogia, una pianta tropicale il cui frutto è simile alla zucca, che sta diventando sempre più popolare per le sue presunte virtù dimagranti.

Tutto sulla Garcinia cambogia, le caratteristiche, proprietà e controindicazioni di questa pianta di cui si parla molto per le proprietà dimagranti

La storia della garcinia cambogia

Ci sono varie tipologie, la varietà della garcinia cambogia (detta anche garcinia gummi-gutta) è originaria delle foreste a clima tropicale dell’India, della Cambogia e del Vietnam (sud est Asiatico).

La garcinia è utilizzata da diversi secoli in Asia e in Africa. Gli asiatici la utilizzano principalmente come alimento nelle zuppe, sotto forma di pasta o spezie.

Un tempo la resina arancio-marrone prodotta dalla pianta veniva utilizzato come pigmento in polvere. La buccia del frutto, invece, è considerata da secoli un bruciatore naturale di grassi dalle popolazioni orientali.

Della stessa famiglia del mangostano la garcinia cambogia è di recente esplosa come alternativa naturale per dimagrire ed è diventata molto conosciuta proprio per le sue  proprietà brucia grassi.

Caratteristiche ed aspetto: come riconoscerla

La Garcinia è un albero da frutto che può misurare fino a 10 metri di altezza. Le sue foglie sono verdi e lucide ed appaiono in aprile.

I suoi frutti sono molto ambiti e possono essere gialli o rossi: assomigliano a grandi fichi.

A vederla penzolare dagli esili rami della pianta, il frutto potrebbe anche essere scambiato per una piccola zucca gialla, perché tale è il colore e l’aspetto che esso assume nel periodo della piena maturazione.

Garcinia cambogia proprietà e benefici

Sono numerose le proprietà della garcinia cambogia, custodite nelle tradizioni popolari, che fanno di questo frutto un vero toccasana. A seconda delle varietà e dei luoghi di origine, poi, è conosciuta per diversi utilizzi e virtù.

La principale proprietà della garcinia cambogia (in particolare della sua scorza) è quella di metabolizzare i grassi: si deve all’elevato contenuto di acido idrossicitrico, principio attivo capace di inibire l’enzima ATP-citratoliasi.

Questo acido idrossicitrico, insomma, funziona nell’organismo da vero e proprio spazzino del grasso in eccesso, contrastando anche la produzione di colesterolo cattivo e trigliceridi.

Oltre alla proprietà ipocolesterolemizzante, l’acido idrossicitrico è un lassativo naturale secondario, agisce cioè sul fegato (non sull’intestino) durante il processo di sintesi ed espulsione dei grassi.

Questa pianta ha inoltre un basso contenuto di zuccheri e una notevole presenza di antiossidanti. In particolare è ricca di vitamina C, potassio e riboflavina che neutralizzano i radicali liberi nel sangue, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Questi due elementi ne hanno fatto il candidato ideale per diventare il nuovo superfood alla moda.

La troviamo spesso come ingrediente base di integratori utilizzati in diete e terapie orientate alla riduzione e al controllo del peso.

Viene anche utilizzata in prodotti di cosmetica per combattere le rughe e l’acne.

Per dimagrire

La buccia del frutto di garcinia contiene acido idrossicitrico (HCA), una sostanza che assorbe e sintetizza il grasso corporeo. Ecco perché è usato per perdere peso e trattare l’obesità lieve.

Conseguenza diretta dell’assunzione dell’estratto di garcinia è la riduzione del senso di fame: non a caso, la garcinia oggi trova un vastissimo impiego in molti prodotti sul mercato dei prodotti dietetici.

La corteccia di Garcinia è potenzialmente indicata anche come trattamento complementare per le persone affette da colesterolo alto ma attenzione alle controindicazioni.

Ma la garcinia cambogia funziona davvero?

Qui dobbiamo ridimensionare alcune aspettative. Studi recenti hanno infatti ridimensionato le ‘miracolose’ proprietà dimagranti della pianta.

Alcuni di questi, pubblicati sull’autorevole Journal of American Medical Association, hanno rivelato l’incapacità da parte dei ricercatori di provare scientificamente il ruolo dell’acido idrossicitico durante il processo di demolizione dei grassi.

Altri studi, invece, confermano che la garcinia sia un possibile coadiuvante nei regimi alimentari finalizzati alla riduzione di peso ma rimane quindi il dubbio sulla sua efficacia clinica, incerta e incostante.

Garcinia Cambogia proprietà dimagranti

Garcinia Cambogia proprietà: questo frutto tropicale avrebbe soprattutto proprietà dimagranti ma molti sono ancora i dubbi sulla reale efficacia

In molte diete viene combinata con altre piante come nopal o guaranà per migliorare l’effetto di riduzione dell’appetito e bruciare i grassi e con la spirulina e il ginseng per limitare le carenze dovute alla dieta stessa.

Può anche essere associata a bacche di Goji, ortica, acerola o cannella.

Attenzione: consigliamo ovviamente di consultare il vostro medico di fiducia prima di intraprendere qualsiasi dieta fai da te.

Garcinia cambogia: dosi consigliate

L’estratto di buccia del frutto della garcinia cambogia può essere assunto sotto forma di compresse o capsule da 500-1000 mg al giorno a metà mattina e metà pomeriggio. Ovviamente sempre e solo sotto presidio medico.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L’assunzione di questo frutto tropicale è sconsigliata ai diabetici ed alle donne in stato di Gravidanza.

Occorre sempre consultare il proprio medico prima di assumerla anche per le controindicazioni che si potrebbero presentare in caso di uso contemporaneo di altri integratori dimagranti o se si fa un forte uso di caffeina.

Raccomandiamo di fare attenzione in particolare ai prodotti misti per perdere peso.

  • Due casi di rabdomiolisi, un disturbo che può causare gravi e irreversibili danni muscolari, sono stati riportati in Canada in individui che hanno assunto integratori contenenti garcinia e altri ingredienti, tra cui proprio la caffeina.
  • Sembra che questa reazione sia dovuta alla caffeina presente nei prodotti utilizzati, ma il ministero della salute Canadese non ha escluso  la possibilità che siano stati causati propri dalla garcinia o dal cromo presente in questi integratori.

In particolare se ne sconsiglia l’utilizzo a pazienti in cura con statine (farmaci per abbassare il colesterolo nel sangue): l’assunzione di statine comporta un rischio di rabdomiolisi che potrebbe teoricamente essere aumentato dai prodotti contenenti garcinia.

Per chi soffre di diabete

Se si soffre di diabete, prendere Garcinia Cambogia non è consigliato per un motivo principale: HCA ha proprietà di riduzione dei lipidi e ipoglicemia. La stessa raccomandazione va estesa anche a chi soffre di colesterolo alto.

Per le donne in fase di allattamento

Per le donne che allattano, l’assunzione di Garcinia Cambogia è sconsigliata. Ciò è dovuto all’effetto di riduzione dell’appetito, che potrebbe dissuadere le madri dal mangiare determinati alimenti.

A causa di questo fatto, il loro zucchero nel sangue potrebbe essere alterato e potrebbero non avere abbastanza energia per allattare il loro bambino. Inoltre, anche il bambino stesso sarebbe privato di alcune sostanze nutritive presenti nel latte materno come conseguenza dell’uso eccessivo di Garcinia.

Fra gli effetti collaterali osservati di lieve e transitoria entità si segnalano anche mal di testa, diarrea e flatulenza.

Attenzione: non confondete l’estratto della corteccia di semi di Cambogia Garcinia con la resina di Garcinia hanburyi, che è un potente lassativo con marcati effetti collaterali.

Garcinia cambogia: dove si compra?

Potete acquistare integratori a base di questa pianta in erboristeria ma anche in farmacia sotto forma di capsule. Vi segnaliamo  che sono in vendita anche molte offerte di integratori anche su Amazon ma ve ne sconsigliamo l’acquisto.

Meglio rivolgersi al canale delle erboristerie e delle farmacie se non al vostro medico di fiducia che vi sapranno illustrare al meglio tutti i reali benefici e gli effetti collaterali.

Altri superfrutti da scoprire

Ti potrebbero interessare anche questi superfrutti:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment