Lemongrass: un’erba usata soprattutto nella cucina thai

di Elle del 9 Ottobre 2018

Il lemongrass è una pianta aromatica dal sapore intenso e in grado di agire efficacemente come repellente per le zanzare.

Lemongrass: un’erba usata soprattutto nella cucina thai

Si tratta di una pianta aromatica di origine asiatica, utilizzata come repellente per le zanzare, ma anche come ingrediente in cucina. Quando viene strofinata tra le mani emana un intenso odore simile al limone, che la rende ideale per impreziosire di gusto numerosi piatti.

In passato veniva adoperata come rimedio naturale per contrastare gli stati febbrili e le infezioni.

Lemongrass: cos’è

Originaria dell’India e meglio – nota anche come citronella –  è una pianta perenne (nome scientifico Cymbopogon citratus). In cucina viene adoperata soprattutto nella tradizione gastronomica thailandese e vietnamita.

Lemongrass: a cosa serve

Molto usato nella cucina tailandese e indiana, è anche un ottimo rimedio naturale sia fresco che in infusione e se ne ricava un prezioso olio essenziale. Vediamolo meglio.

  • In cucina. Può essere utilizzato in cucina per accompagnare piatti a base di verdure o di pesce e carne bianca. Ha un’aroma intenso che permette di impreziosire le pietanze a cui viene aggiunta. Attribuisce infatti un particolare gusto agrumato e balsamico ai cibi a cui viene aggiunta.
  • Fresco o essiccato in tisane e infusi. Grazie alle sue proprietà può essere utilizzata anche come digestivo, ideale in caso di disturbi gastrici. Inoltre, possiede proprietà antimicrobiche in grado di contrastare infezioni fungine e batteriche. Assunto sotto forma di infuso – conosciuto come lemongrass tea – permette di sfruttare gli antiossidanti di cui è ricco, per disintossicare il corpo, curare la ritenzione idrica, stimolare il metabolismo e aiutare la digestione e alleviare i dolori del ciclo femminile.
  • Olio essenziale. Si può anche usare l’olio essenziale per lenire le infezioni, proprio per le sue proprietà antibatteriche e antimicotiche. Inoltre è un efficace repellente per le zanzare, sia alcune goccie direttamente sulla pelle di polsi e caviglie, che come ingrediente-base per le candele contro questi fastidiosi insetti.

Cosa significa lemongrass

Letteralmente significa ‘erba limone‘, come viene indicato nel suo nome inglese (lemon=limone e grass=erba). Questo termine inglese designa la pianta aromatica di origine asiatica da noi più comunemente nota come citronella.

Lemongrass dove cresce

Questa pianta aromatica perenne cresce nelle regioni a clima temperato-caldo e tropicali. In particolare, è originaria dell’India e delle regioni del sud-est asiatico a clima tropicale.

Lemongrass come si usa

In cucina l’uso di questa pianta è da gestire con cautela. Piccole quantità sono sufficienti per sentirne il sapore pungente. Nella gastronomia asiatica, soprattutto nella cucina indiana e tailandese, è un’erba aromatica utile per la preparazione di zuppe e minestre, come vinaigrette per le verdure, per profumare sia carne che pesce.

Rappresenta anche l’ingrediente principale della tisana nota come lemongrass tea.

È considerata come una delle più efficaci piante contro gli insetti, specialmente zanzare. Si utilizza principalmente l’olio essenziale per fare le famose candele alla citronella.

Lemongrass come si consuma

Per utilizzarlo come ingrediente in cucina è opportuno affettare il gambo a pezzetti piccoli e non troppo spessi. Questi potranno essere aggiunti crudi alle pietanze, meglio sempre in ridotte quantità, oppure cotti. Il sapore, infatti, risulta molto aromatico ed intenso.

Come cucinare il lemongrass

Questa pianta aromatica è apprezzata in particolar modo come ingrediente nelle zuppe agrodolci tipiche della cucina tailandese.

Quando si acquista essiccata o in polvere, va immersa in acqua calda per rinvigorirla prima di usarla in cottura.

Per la citronella fresca, invece, si usano piccoli pezzettini di gambo da unire agli altri ingredienti della pietanza, e può anche non essere cotta.

lemongrass

Come pulire il lemongrass

Si presenta sotto forma di un lungo gambo, simile al porro, di circa 25 cm. Per pulirla si consiglia di lavarla sotto il getto di acqua corrente così da eliminare gli eventuali residui di terra o di sporco.

Si deve iniziare a rimuovere la prima foglia che copre il gambo. Poi si procede tagliando il bulbo, che è piuttosto duro.

Potete conservare o meno l’altra estremità dello stelo, e nel caso sia leggermente sbiadita, tagliarla, cercando di mantenere almeno 15 cm di stelo.

Lemongrass, come si taglia

Potete tagliare il gambo – una volta pulito – a metà nel senso della lunghezza. In questo modo potete insaporire i piatti e toglierlo prima di servire. Oppure potete affettarlo finemente riducendolo a rondelle sottili o, ancor meglio, tagliarlo a pezzetti piccoli. Poi va asciugarlo con un panno di cotone.

Se si utilizza anche il bulbo della pianta, si consiglia di tritarlo e schiacciarlo, come se fosse aglio.

Come preparare il lemongrass tea e quali benefici

Si può anche preparare una bevanda a base di steli di erba citronella per alleviare i dolori mestruali, per il suo effetto stimolante del metabolismo e per sfruttarne appieno le proprietà antibatteriche e antimicotiche e la presenta di antiossidanti.

Vi servirà 1/2 tazza di gambi di citronella tritata grossolanamente per ogni tazza d’acqua. Potete addolcire a piacere con 1-2 cucchiaini di zucchero. Basterà mettere in infusione la citronella in acqua già bollente e far bollire ancora per 5 minuti e poi con la fiamma al minimo, far sobbollire per altri 5 minuti. Filtrate e servite caldo, o freddo con del ghiaccio.

lemongrass

Lemongrass come si conserva

Gli steli di erba fresca possono essere conservati per alcuni giorni. Per questo è sufficiente lasciarli in un bicchiere d’acqua, ma si conserva 4-5 giorni in frigo nel contenitore delle verdure.

In alternativa, una volta pulita, può essere congelata in sacchetti, sia in pezzetti di gambo tagliati a metà nel senso della lunghezza, sia tritata finemente a rondelle.

Può anche essere essiccata per favorirne la conservazione.

Lemongrass, come sostituirlo

Se non si ha in casa questo ingrediente, lo si può facilmente sostituire con della scorza grattugiata di limone o lime.

Lemongrass come si coltiva

Questa pianta può essere coltivare prestando attenzione ad alcune condizioni. Richiede un luogo riparato, meglio se circondato da cespugli che possano proteggerla dal freddo durante la stagione invernale.

Il terreno deve essere mantenuto umido grazie ad innaffiature regolari. Si consiglia di evitare l’esposizione della pianta a temperature eccessivamente rigide.

Quando seminare il lemongrass

Il periodo ideale per piantare i semi di questa pianta asiatica è compreso tra i mesi di marzo e luglio.

Quando piantare il lemongrass

Se si decide di acquistare direttamente la piantina, meglio se piccola e già pronta al travaso, è bene piantarla tra marzo e luglio.

Quando raccogliere il lemongrass

Per poter raccogliere la pianta occorre attendere che abbia raggiunto uno sviluppo sufficiente. Solitamente la raccolta avviene nel periodo vegetativo, ovvero tra i mesi di maggio e ottobre.

Come raccogliere il lemongrass

Durante la raccolta è importante prestare attenzione a non tagliare gli steli troppo vicini alla radice.

Come moltiplicare il lemongrass

Si può moltiplicare sia per seme sia attraverso la divisione dei cespi. Vanno divisi nel periodo autunnale mettendo subito a dimora le nuove piantine.

Controindicazioni

La citronella è nota per abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Pertanto, i diabetici dovrebbero consultare il proprio medico prima di consumarla.

Allo stesso modo, le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero evitarla a causa del funzionamento di alcuni composti chimici in essa presenti.

Dove si compra

Trovare questa pianta fresca in Italia non è molto facile. Nelle grandi città è reperibile presso mercatini etnici o in negozi asiatici.

Inoltre, potrebbe essere acquistata all’interno di grandi supermercati o ipermercati che possiedono reparti dedicati alla cucina etnica. Più facilmente questa pianta è acquistabile nella versione essiccata o in polvere.

Leggete anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment