Alimenti

Tutto sul lime, frutto dalle notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo

Consigli e ricette con questo agrume esotico

Il lime è un frutto confuso spesso con il limone che è di aspetto simile, ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo. Scoprite perché è meglio integrarlo nella dieta e quali sono le ricette per utilizzarlo al meglio.

Tutto sul lime, frutto dalle notevoli proprietà benefiche per il nostro organismo

Che cos’è il lime

Questo agrume è conosciuto in italiano come ‘limetta’, appartiene alla famiglia delle Rutaceae ed il suo nome scientifico in realtà è Citrus aurantifolia. Sembra che sia stato ottenuto dall’incrocio tra il cedro e il limone e ne condivide molte delle proprietà oltre che un aspetto simile.

Coltivato nell’antichità in Persia, in epoca coloniale giunse in Europa, soprattutto in Inghilterra, che è il paese che più di tutti ha fatto uso del lime. Qui sostituì il limone, che era un frutto mediterraneo, facendolo arrivare direttamente dall’India. E proprio dall’Inghilterra partì la sua commercializzazione. Nell’800 veniva utilizzato sulle navi per prevenire lo scorbuto.

Da dove viene il lime

Nei paesi del Mediterraneo è poco diffuso anche perché il clima mediterraneo non costituisce l’habitat ideale per questo agrume tropicale, che preferisce infatti un clima caldo-umido, che trova nel sud-est asiatico e nei Caraibi, in Messico, in America latina e negli USA.

Com’è la pianta del lime

La pianta raggiunge al massimo i 4-5 m di altezza. Cresce esclusivamente nelle zone tropicali e i suoi frutti sono di forma quasi sferica, di colore verdognolo-giallo. Normalmente produce frutti durante tutto l’anno.

Caratteristiche del lime

Questo agrume è caratterizzato da:

  • sapore: acidulo e dolce
  • profumo: la scorza e le foglie emettono un profumo fresco e piacevole.
  • polpa: non presenta i semi ed è molto succosa
  • scorza: particolarmente sottile, quasi come il kumquat

Si coglie tra giugno e settembre, quando la scorza è ancora verde, per godere appieno del suo profumo.

lime frutto

Quali sono le varietà di lime

Ve ne sono diverse varietà. Ecco le principali.

  • Limetta dolce di Roma (Citrus limetta Pursha): ibrido ottenuto dall’incrocio tra lime e chinotto. Utilizzata principalmente a titolo ornamentale, ha profumatissimi fiori bianchi che sbocciano dalla primavera fino all’autunno. I frutti presentano una scorza verde
  • limetta dolce (Citrus limetta): sempreverde tipica della macchia mediterranea, dalle foglie a forma ellittica e i fiori bianchi. I frutti, dalla forma arrotondata e leggermete allungata, hanno la buccia gialla ricca di oli essenziali e una polpa verde/giallastra dolciastra e anche asprigna

Quali sono i valori nutrizionali del lime

100 gr di frutto contengono i seguenti macro nutrienti.

  • 8,8 gr di carboidrati
  • 8,8 g di zuccheri
  • 0,7 gr di proteine
  • 3,3 gr di fibre
  • 0,3 gr di grassi

Quali sono le proprietà del lime

Contiene per l’88% acqua, quindi la quantità di calorie è davvero irrisoria (14 kCal su 100 gr) che ne fa un alimento per la dieta dimagrante. Sono presenti:

Che odore ha il lime

Il suo aroma è inconfondibile: acidulo e, al tempo stesso, dolciastro, ma con una frizzante e fresca. Per questo si usa molto nei cocktail e come profumo per cosmetici e dessert.

Qual è la differenza tra lime e limone

Questi due agrumi si assomigliano ed in cucina possono essere utilizzati uno in sostituzione dell’altro, ma non sono uguali. Entrambi hanno in comune il fatto di essere ricchi di potassio, folati, vitamine A e C,  antiossidanti e i flavonoidi.

Per distinguerli basta guardare alcune loro caratteristiche:

  • grandezza: il limone è molto più grande ed ha una forma ovale, mentre il lime è rotondo
  • sapore: è diverso, il limone è aspro, il lime più intenso e aromatico, e può essere dolce o amaro
  • scorza: il lime ha una scorza sottile e aromatica, mentre il limone ce l’ha più spessa
  • polpa: quasi doppia nel limone, e contiene semi, mentre il lime è privo di semi e un succo abbondante lime frutto

A cosa serve il lime

Il lime è un frutto ricco di numerose proprietà e un consumo costante aiuterebbe il nostro organismo a restare in forma in maniera naturale. Ecco i suoi principali benefici:

  • antiossidante: grazie ai polifenoli e ai terpeni, aiuta a tenere sotto controllo la produzione di radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.
  • combatte il colesterolo: questo effetto è dovuto alla presenza di esperidina, in grado di abbassare il livello dei trigliceridi.
  • stimola le difese immunitarie: essendo ricco di vitamina C, fornisce una buona protezione contro i principali malanni.
  • antitumorale: stando alle ultime ricerche, la limonina (contenuta anche in limone e arancio) va a distruggere alcune cellule tumorali.
  • antinfiammatorio: si è rivelato un valido alleato per contrastare i sintomi di mal di gola, asma e artrite.
  • disturbi urinari: l’acido citrico contenuto nel lime va a sciogliere in maniera spontanea i calcoli renali, inoltre, grazie al potassio, previene la formazione di infezioni a livello urinario
  • protegge la vista: l’abbondanza di vitamina C protegge dalle infezioni e dalla degenerazione maculare.
  • cura la pelle: disinfetta e cura la pelle dalle infezioni. Basta strofinare direttamente l’olio essenziale.
  • aiuta la digestione: grazie alla presenza di acido citrico, migliora il processo digestivo e regola anche la funzione intestinale. Inoltre scioglie i grassi, quindi spesso accompagna le diete dimagranti.
  • favorisce la produzione di collagene, una proteina che mantiene la pelle tonica ed elastica, contrastando così l’insorgere delle rughe
  • previene i calcoli renali per via della presenza di acido ascorbico
  • favorisce l’assorbimento del ferro, grazie alla presenza di vitamina C
  • rafforza le ossa

Come si utilizza il lime

Ad oggi l’industria cosmetica utilizza molto l’olio essenziale di lime, ottenuto dalla pressione della sua buccia, ricca di oli essenziali.

Questo olio viene impiegato come:

  • ingrediente per profumi, per dare una nota fresca e frizzante soprattutto alle essenze estive
  • ingrediente per cosmetici: detergenti.creme, profumi, saponi beneficiano del suo aroma fresco
  • anti-zanzare: fa parte dei rimedi naturali contro le zanzare. Si può utilizzarne qualche goccia da massaggiare direttamente sulla pelle, tra i polsi o la nuca. Attenzione che è fotosensibilizzante, quindi non esponetevi al sole dopo per non macchiare o irritare la pelle.

Nell’ambito culinario è molto utilizzato sia nella preparazione di piatti e salse, che per bibite analcoliche e non:

  • aroma in ambito alimentare in alternativa al limone per dessert e torte
  • in cucina per profumare zuppe a base di carne e pesce, è usato soprattutto nella cucina thai e come condimento è spesso associato al curry, secondo la tradizione indiana
  • nei cocktail, come guarnizione e per aromatizzare preparazioni come Caipirinha, Caipiroska, Margarita e Mojito.
  • nelle bevande non alcoliche, come sostituto dell’aroma di limone

lime frutto

Come si mangia il lime

Il succo del lime è fondamentale per preparare alcuni cocktail famosi come il Mojito, la Caipirinha e il Daiquiri.
Molto famoso è poi anche il guacamole, salsa messicana preparata con lime e avocado.

Oltre a ciò, il lime si può usare come valida alternativa del limone e quindi:

  • all’interno di macedonie miste
  • condire la frutta evitando che diventi nera
  • realizzare sorbetti, gelati e granite
  • condire piatti a base di pesce e frutti di mare
  • preparare acque aromatizzate insieme ad altri ingredienti: ad esempio, lime e ananas, oppure mango e lime
  • marinare la carne o il pesce, insieme ad olio e altri aromi, prima di procedere con la cottura alla brace
  • aromatizzare il sale
  • aromatizzare salse dolci come la crema pasticciera in cui se ne mette la scorza grattugiata
  • profumare le torte, negli impasti di torte soffici, muffin, biscotti e crostate
  • aromatizzare l’olio con cui poi condire tartare di pesce fresco, come gamberi, tonno e salmone
  • insaporire la carne: tagliato a spicchi, inserito in spiedini di carne, pesce e verdure

Come si sbuccia il lime

Con un taglio deciso si tagliano via le due estremità. La parte piatta che si viene così a creare permette di appoggiarlo su un tagliere in maniera stabile. Tagliate le calotte a metà o in più spicchi.

Se si vuole utilizzare la buccia a scopo ornamentale, si può usare un rigalimoni per ricavare delle strisce di guarnizione. In caso di polvere, il sistema più semplice e rapido è quello di utilizzare una grattugia.

Utilizzi del lime in fitoterapia

Andiamo ora alla scoperta di alcuni rimedi naturali a base di questo agrume utili per trattare disturbi abbastanza comuni.

  • Decotto a base di foglie di lime: utile per alleviare il mal di pancia e fare lavaggi oculari
  • Infuso a base di foglie di lime: cura il mal di gola, la febbre da ittero e il mughetto
  • Decotto con i fiori di lime: facilita l’addormentamento
  • Cataplasma con foglie di lime: aiuta la guarigione dalle ulcere e cura le malattie della pelle
  • Risciacqui con succo di lime per dare sollievo al mal di gola
  • Succo di lime: usato per lavare il viso, rimuovere le macchie cutanee

Olio essenziale di lime

Questo prodotto, che si ricava col metodo della distillazione a vapore oppure attraverso il processo di estrazione dalle bucce del frutto fresco, risulta utile per:

  • alleviare gli stati di ansia e rilassare il sistema nervoso. Basta metterne un paio di gocce in un diffusore per ambienti
  • rendere la pelle più luminosa
  • lenire l’infiammazione della gola: fare gargarismi con acqua tiepida, succo di limone e due gocce del composto oleoso

Utilizzi del lime in ambito cosmetico

L’olio essenziale di lime si rivela essere particolarmente efficace in moltissimi ambiti della cosmesi. Vediamone alcuni.

  • Trattare imperfezioni della pelle come acne e rughe: diluire 4 gocce di olio essenziale di lime in 20 ml di olio vegetale e applicare un paio di volte al giorno. In alternativa, diluire le gocce in una maschera di argilla
  • Curare le verruche: applicare 2 volte al giorno 4 gocce di olio essenziale
  • Disinfettare la pelle rendendola anche più luminosa: diluire qualche goccia di olio nell’acqua tonica o nei prodotti da bagno che si usano abitualmente
  • Rendere i capelli più luminosi: aggiungere alcune gocce di olio a maschere per capelli o al normale shampoo
  • Contrastare gli inestetismi della cellulite: aggiungere alcune docce di prodotto in olio veicolo per fare massaggi drenanti
  • Rinforzare le unghie fragili o danneggiate: applicare localmente dell’olio di mandorle a cui avremo aggiunto dell’olio essenziale di lime (5 gocce per 20 ml di olio)

Dove si coltiva il lime

Trattandosi di una varietà botanica tipica delle zone tropicali e subtropicali, necessita di un clima subtropicale.

In Italia è dunque possibile coltivarlo soltanto in alcune aree costiere del meridione, che sono molto soleggiate e protette dai venti freddi. La zona meridionale della Basilicata, per esempio, è particolarmente adatta per le coltivazioni di lime.

lime frutto

Quanto cresce l’albero del lime

Di media, un albero di lime cresce fino a 1,5-1,8 metri. Produce fiori bianchi gradevolmente profumati. Anche le foglie emanano una gradevole fragranza agrumata.

Quando si raccoglie il lime

I frutti vanno raccolti tra luglio e ottobre, quando la buccia è di un bel verde brillante. Lasciandoli sull’albero, diventerebbero giallo-arancioni.

Quanto costa il lime

Il prezzo medio al kg di questo agrume è di 4-5 euro sia al supermercato che nei negozi di ortofrutta.

Quanto costa il succo di lime

Dipende molto dalla marca. Il prezzo più basso parte da 1,50 euro al l, ma si trova ancher a 3-4 euro per marchi più di alta gamma.

Quali sono le controindicazioni del lime

Per la presenza di acido citrico, se ne sconsiglia l’assunzione a stomaco vuoto ai soggetti che soffrono di gastrite o ulcere. È vietato il consumo ed anche il contatto per chi soffre di allergia agli agrumi.

Ricette con il lime

Il lime è un ingrediente versatile che viene spesso utilizzato in cucina per dare un tocco di acidità e freschezza ai piatt: si tratta di un ingrediente fondamentale in tante ricette, come la famosa salsa guacamole e la salsa sambal, ma potete utilizzarlo anche come condimento di piatti di pesce (ad esempio il ceviche, popolare piatto dal Sud America), insalate, pasta fredda o sorbetti.

Di seguito abbiamo raccolto alcune ricette adatte anche a vegetariani, vegani e soggetti intolleranti al lattosio:

Ricetta del pesto con zucchine, pinoli e lime

Potete preparare una crema da spalmare su tartine e panini a base di zucchine, con l’aggiunta della nota frizzante del lime. Ingredienti per 4 persone:

Preparazione. Grattugiate le zucchine e lasciatele scolare per far uscire tutta l’acqua. In un mixer unite pinoli, menta, il succo del lime, 2 cucchiai di olio e 2 cucchiai di acqua fredda. Aggiungete le zucchine quando avranno rilasciato tutta la loro acqua. Azionate il mixer e ottenete un pesto. Aggiungete il sale in base ai vostri gusti. Adesso che il pesto è pronto, cuocete la pasta e conditela con questa salsa naturale e vegetale.

Se voleste cimentarvi nella coltivazione del lime, invece del solito limone in terrazzo…

Pianta di Lime (mini alberello - vaso 16)
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 23-02-2024 alle 9:15 PM.
Pianta di Lime di Tahiti (mini alberello - vaso 20)
compra su amazon
Prezzi aggiornati il 23-02-2024 alle 9:15 PM.

Ricetta  della torta al lime

Potete fare una delicata torta al lime invece che al limone. Ingredienti:

Preparazione. In una ciotola setacciate le farine, l’amido di mais e il lievito. Aggiungete lo zucchero e mescolate. Versate il succo del lime, grattugiate la scorza e unitela, aggiungete il latte di soia.Mescolate tutto insieme fino a quando non otterrete un composto abbastanza morbido. Fate cuocere in una teglia per mezzora alla temperatura di 180°. Fate raffreddare prima di servire.

lime frutto

Ricetta del mojito analcolico

Perché non provare un cocktail a base di lime ma questa volta analcolico? Ecco gli ingredienti:

  • 20 ml di succo di lime
  • 3 cucchiaini di zucchero di canna
  • 1 rametti di menta fresca
  • 1 lattina da 33 cl di bibita al limone 
  • acqua tonica
  • cubetti di ghiaccio

Preparazione. In un bicchiere da cocktail unite il succo del lime con lo zucchero di canna e la menta. Con il pestello schiacciate gli ingredienti e poi riempite metà bicchiere con acqua tonica e completate con la bibita al limone, tipo lemonsoda. Unite i cubetti di ghiaccio, mescolate e servite il vostro cocktail analcolico.

lime frutto

Altri agrumi e frutti tropicali

Potrebbero interessarti anche altri agrumi, non tutti tradizionali e originari del Mediterraneo:

E anche questi strani frutti tropicali:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio